Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


giovedì 28 aprile 2011

Perplessità riguardo la vendita di cosmetici su facebook

15 comments
Spesso chi desidera acquistare prodotti on-line viene scoraggiato dalle spese di spedizione, che molte volte risultano addirittura superiori al costo del prodotto stesso, e ciò si verifica ad esempio con Zoeva e Neve Make-up, giusto per citare le marche più famose. Proprio per questa ragione sul web sono spuntate come funghi ragazze dall’animo intraprendente che hanno organizzato ordini cumulativi, permettendo alle ragazze di risparmiare in maniera considerevole sulle spese di spedizione. Così tante ragazze  desiderose di risparmiare, magari poco pratiche con la Pay Pal e soprattutto poco inclini ad affrontare siti in lingua inglese e tedesca, si sono appoggiate a queste mercanti improvvisate, potendo dunque acquistare palette e pennelli tanto desiderati. 

Le clienti aumentano, e di conseguenza i profitti, così dagli ordini cumulativi sono passate ai prodotti non commerciati in Italia: Saffron, La Femme, Urban Decay, Sleek e tanti altri prodotti da noi poco reperibili. E le ragazze, iscritte alla pagina, nel vedere tante foto di coloratissimi gloss e sfavillanti ombretti cedono alla tentazione chiedono alla titolare della pagina di fare l’ordine.

Però non finisce qui. La suddetta pagina, essendo bene al corrente che in numerose città manca un Mac Store, ha deciso di aggiungere nel suo catalogo anche prodotti Mac, fra cui anche delle Jar di pigmenti che contengono ¼ di cucchiaino al prezzo di 3€. 

Ora non so se avete inquadrato la situazione dal mio stesso punto di vista, ma se inizialmente la pagina mi interessava e la trovavo utile, le mie perplessità al riguardo sono andate poi gradualmente aumentando, tanto che ora trovo abbia quasi toccati i limiti dell’accattonaggio. È ovvio che a me personalmente la cosa non riguarda,  sono abbastanza avvezza di acquisti on-line da saper ben riconoscere un affare da un bidone, e sono consapevole che ognuno dei propri soldi può fare ciò più gli aggrada, tuttavia mi sono sentita di scrivere questo post per indurre alla riflessione alcune persone che, probabilmente essendo poco informate e credendo nella buona fede di chi vende, si lasciano abbagliare da queste persone che con metodi al quanto furbeschi si approfittano  della loro clientela. Premetto che il mio non è un post di denuncia, tant’è che non citerò il nome della pagina a cui nello specifico mi riferisco, voglio solo condividere con voi il mio punto di vista nella speranza che possa tornarvi utile.

Innanzitutto c’è da considerare che la titolare di questa pagina fa un’operazione illegale: vende dei prodotti ma non lo dichiara, e non fornisce alcuna fattura fiscale. Tuttavia non è su questo che voglio incentrare la mia tesi, dato che sul web di azioni ai limiti della legalità se ne fanno tante, come scaricare film e musica gratis. 

Quello che ha destato in me le prime perplessità è il fatto che questa persona continui ad organizzare ordini Zoeva anche ora che le spese di spedizione sono calate. Un tempo Zoeva spediva in Italia a 11€, mentre questa pagina faceva ammontare le spese di spedizione a 6.9€, insomma il costo di un normale corriere. Da diversi mesi Zoeva ha calato però le spese di spedizione a 7€, e lei, la titolare della pagina, si fa circa 3€ di cresta su tutti i prodotti, dunque dov’è la convenienza? La mia stima verso questa persona ha perso qualche punto…

Quando sono stati introdotti i prodotti di marche “Rare” in Italia, sono stata molto tentata ad acquistare un set di gloss, che lei vendeva a 7€ più altre 6.90€ per le spedizioni, dunque 14€ in tutto. Il mio ragazzo però, saggiamente,  mi fa notare un aspetto interessante della questione e mi dice: “ma cara, pensaci bene, secondo te questa persona come si procura tutti questi prodotti? Dalle offerte su Ebay, è ovvio! Perché non cerchi lì prima di acquistare da lei?”
Detto fatto. Ho cercato su Ebay, e ho trovato tutti i prodotti che lei vende a prezzi ovviamente più bassi, fra cui anche i miei gloss, a 4€ più 3€ di spese di spedizione!! Probabilmente lei ne aveva ordinati tanti risparmiando sulle spedizioni, e li rivendeva ad un prezzo più alto, bella trovata no?

Ora arriviamo sul discorso degli ordini Mac, che qui c’è la ciliegina sulla torta. La Mac Cosmetics riceve ordini e spedisce in tutta Italia tramite corriere al prezzo di 5€. Ora, la nostra cara amica, ci propone di lasciare che sia lei a fare l’ordine per noi, si fa circa 1 euro di cresta su ogni prodotto, e infine ce li rispedisce tramite corriere TNT per 6.90€!!! E il bello è che c’è molta gente che lo fa! Ma non è finita qui, naturalmente la signorina non dimentica di farsi dare dei campioncini di pigmento, che tutti i Mac Pro Store regalano a volontà, solo lei lo nega, e i suddetti campioncini li rivende a 3€. Lei afferma di non essere nemmeno a conoscenza che la Mac su richiesta regala dei samples, e che lei compra pigmenti interi e ne fa delle porzioni, guarda caso ¼ di cucchiaino proprio come quelli che vengono regalati. Avrebbe avuto senso se lei avesse venduto metà o un terzo di pigmenti ad un prezzo ragionevole, ma un quarto di cucchiaino sono veramente pochi granelli, venderli a 3€ è quasi un furto.

Quindi ricapitolando:
-          Non offre nessun margine di risparmio sui prodotti zoeva
-          I prodotti di marche rare che lei vende li ha acquistati da ebay, potete fare altrettanto e risparmiare
-          Basta telefonare a qualsiasi Mac Pro Store per fare un ordine Mac, non c’è bisogno di poggiarsi a lei
-          Volete un quarto di cucchiaino di pigmenti? Mac li regala, anche se non acquistate nulla. 
Ragazze non fatevi ingannare, siate furbe e non lasciate che qualcuno si approfitti della vostra voglia di make-up, prendendosi il vostro denaro! Ricordate che fidarsi è bene, non fidarsi è meglio….

Commenta con Facebook:

15 commenti :

  1. Sono d'accordo su tutta la linea...bisogna stare sempre all'occhio quando si compra on line.

    RispondiElimina
  2. grazie dell'info, non acquisto mai al di fuori dei siti ufficiali, nemmeno su ebay soprattutto se si tratta di prodotti beuaty che vanno a contatto con la pelle e con le mucose, perchè rischiare di comprare un prodotto contraffatto e magari dannoso? ragazze, fate attenzione!

    RispondiElimina
  3. Ma quello che non capisco è come facciano le persone a farsi raggirare da queste pagine, in fondo i prezzi zoeva sono sotto gli occhi di tutti, e un ordine Mac potrebbero farselo anche da se....veramente non capisco!

    RispondiElimina
  4. ciao utilissimo articolo! Anche il tuo blog molto interessante davvero bello!:-) mi sono iscritta, se ti va passa anche dal mio blog che ho appena aperto, un bacio!!!

    RispondiElimina
  5. Molto utile! Anche io non faccio mai acquisti al di fuori dei siti ufficiali, non mi fido di queste persone!

    RispondiElimina
  6. Brava, lo trovo un post molto utile. =D Anche io ho sempre fatto la tua stessa riflessione su queste pagine di facebook che vendono prodotti di make up. Onestamente mi fido molto di più dello shoppin su siti "ufficiali". Ma in generale basta farsi due calcoli per vedere se il venditore/venditrice sia su facebook che su ebay è onesto. Come in tutte le cose c'è chi lo è e chi non lo è affatto!

    RispondiElimina
  7. io non ho mai partecipato a questi ordini collettivi ed in generale preferisco prendermi le cose e pagarmi le spese se ritengo che qualcosa sia valido....
    Riflettendo poi sui punti che hai evidenziato mi sento di essere d'accordo con le tue osservazioni!
    La vendita dei pigmenti poi...

    RispondiElimina
  8. Il problema è che c'è molta disinformazione, alcune ragazze non riescono a farsi "due calcoli" perchè non sanno dove cercare, a chi e dove rivolgersi.

    RispondiElimina
  9. Ottimo post...ho sentito parlare di questi giri!!!è giusto farlo sapere,il mondo è dei furbi,purtroppo qualcuno ci cade sempre!!! RAGAZZE PASSATE ANCHE dal MIO BLOG--L'HOBBY di Fiò-(PER Tutto ciò che è Creativo)VI ASPETTOoooo

    RispondiElimina
  10. bravissima! anche io ho sempre pensato che fosse un pò una "truffa" questa vedita su fb...Ottimo post!!

    RispondiElimina
  11. Non sai quanti vendono su fb di tutto, ho trovato una tipa che vende biancheria usata! Siamo al limite della follia... Per quanto riguarda i cosmetici, anche se non so a chi ti riferisci in particolare trovo queste vendite ridicole! E pensa che c'è anche chi vende cosmetici usati... dico io, ma com'è possibile che li comprino?

    RispondiElimina
  12. Infatti la tizia in questione vende anche biancheria e cosmetici usati ;-)

    RispondiElimina
  13. Mi sa che ho capito la pagina facebook a cui ti riferisci :S sinceramente preferisco ordinare dai siti ufficiali... Anche su e-bay ho avuto brutte esperienze... Ho ordinato uno smalto opi che, all' apertura, mi è letteralmente esploso addosso (evidentemente i postini intelligenti lo avevano lasciato al sole -.-) ...Ovviamente di risarcimento non se ne è parlato...
    Al contrario, vi dico le mie esperienze con i siti "ufficiali": l'ordine kiko e l'ordine neve make-up mi sono arrivati dopo due giorni e in condizioni perfette... Mentre alla elf, nonostante il pacco fosse stato smarrito, ho fatto il reclamo e loro me lo hanno rispedito da capo :) ed è arrivato in poco tempo!!! Insomma: in questi casi si ha una garanzia, anche se si paga un po' di più (fermo restando che, quanto si pagherà in più? 3 o 4€? Ne vale sicuramente la pena!!!)

    RispondiElimina
  14. sono d'accordo con te, per pochi spiccioli preferisco avere delle garanzie, e sinceramente non mi va a genio di dare soldi a questa gente furba che si pone come intermediario quando posso farne a meno...

    RispondiElimina
  15. Io mi batto proprio sul fatto che cosmetici semi nuovi vengano venduti! E' illegale!

    RispondiElimina