Blog dedicato al make up ed al mondo dei cosmetici.

Seguimi su FB

Seguimi su G+

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com

venerdì 4 novembre 2011

Olio Indiano Kaloderma

17 comments

Dopo averlo cercato a lungo ho finalmente acquistato L'Olio Indiano Kaloderma. Non che ne avessi un reale bisogno, ma ho visto così tante entusiastiche recensioni che ormai ero troppo curiosa di provarlo.
Per chi non lo sa già, spiego rapidamente di cosa si tratta: è un olio detergente nato per pulire a fondo la pelle del viso, specie quella grassa o mista, eliminandone le impurità come gli odiati punti neri. Voi direte ma come, un olio sulla pelle grassa? Questo prodotto parte dal concetto che con i simili si curano i simili, e dunque è molto più semplice sciogliere i comedoni con un olio piuttosto con prodotti di natura opposta, inoltre si ritiene che lavando il viso con i saponi si priva la pelle della sua untuosità naturale, stimolandola a produrre ancora più sebo. Dunque l'olio indiano promette di eliminare le impurità favorendo l'equilibrio debaceo della pelle, attraverso tre principi attivi: L'olio di Mandorle dolci, L'olio di Rosmarino e L'olio di Macadamia.


Io l'ho usato così: dopo essermi struccata sciacquo il viso con abbondante acqua calda per dilatare i pori, poi prendo due gocce di olio indiano e lo massaggio su tutto il viso. Dopo aver unto il viso per benino prendo un dischetto di cotone (anch'esso leggermente unto d'olio) e lo passo sul viso applicando una leggera pressione lì dove la mia pelle è più impura. Nonostante mi ero già struccata alla fine il mio dischetto mostrava un grosso alone grigio, ad indicare il fatto che la mia pelle era ancora sporca di trucco, smog e polveri che si accumulano sul viso durante il giorno. Ho eliminato i residui di untuosità sciacquandomi con acqua tiepida.

Tuttavia la doti miracolose di quest'olio io non le ho viste. I punti neri son rimasti lì dov'erano, e nemmeno mia sorella che ha molte impurità sul viso ha notato un miglioramento utilizzando quest'olio. A suo vantaggio c'è da dire che si sciacqua facilmente e pur essendo un olio è poco corposo ed e facile eliminarne i residui dal viso, per questo è indicato anche per le pelli grasse. Inoltre va evidenziato l'inci di tutto rispetto, a parte un pallino giallo degli ultimi due ingredienti della lista (Limonene e Linalool), gli altri sono tutti bollati con il doppio verde.

L'inci dell'olio indiano.

A suo svantaggio va detto però che i punti neri non si muovono di un millimetro, non risultano nemmeno attenuati, l'alone grigio sul dischetto è solo un residuo di polveri, smog, trucco e abbronzatura, non è dovuto ai punti neri. Inoltre a me lascia la pelle un pò secca, infatti ho dovuto subito rimediare con una bella dose di crema idratante, ma forse su chi ha la pelle grassa l'effetto sarà migliore. Infine un difetto per me notevole: quest'olio ha un odore terribilmente sgradevole, si sente forte e pungente l'aroma del rosmarino e ciò mi fa sentire un pollo arrosto -.-''

Quindi non mi è piaciuto, non lo ricomprerò perchè spendere 6€ per un olio che promette di togliere i punti neri e poi non lo fa mi sembra sprecato, se il suo scopo è semplicemente quello di purificare il viso preferisco usare la mia pappa di limone e bicarbonato: non puzza, non devo girare tutta la città per averla e soprattutto funziona bene senza costarmi praticamente nulla. Siccome non è mia abitudine buttare via i prodotti continuerò ad usarlo per togliere i residui di un fondotinta a lunga tenuta o per purificare la mia pelle dopo aver passato una giornata fra la polvere e lo smog. 

Qualcuna di voi lo usa, come vi siete trovate?

17 commenti :

  1. io l'ho comprato tempo fa perché era in offerta. molte ragazze lo decantavano come miracoloso. ma su di me.. ha lasciato tutto come era.

    RispondiElimina
  2. Quello della Forsan ha una profumazione meno intensa, potresti provare quello! A me cmq piace molto come prodotto. I punti neri non li toglie, è vero, ma strucca benissimo e lascia la pelle super morbida.

    RispondiElimina
  3. @Alli: il Forsan non ha un inci verde, questo è più sano come prodotto.

    RispondiElimina
  4. ahhahahahah un pollo arrosto! :D terribile!! poi di notte mi sognerei arrosti e grigliate! :D

    Mi puoi dire di più di questa cosa limone e bicarbonato?? grazie :)

    RispondiElimina
  5. @Lucia: si tratta di una scrub leggero dall'azione purificante.
    Mescolo in un bicchiere due cucchiaini di bicarbonato e un pò di succo di limone, in modo da formare un composto cremoso. Io di solito lo faccio dopo la doccia: prendo la pappa che ho creato con le dita e me la massaggio sul viso delicatamente, facendo più pressione solo lì dove ho delle impurità. Inoltre la componente basica del bicarbonato + a quella acida del limone aiuta a ristabilire il Ph della pelle.

    Cmq io lo adoro, mi lascia la pelle liscissima e morbida ;)

    RispondiElimina
  6. meno male che ho letto questa recensione, stavo per fare un acquisto inutile!! Continuo ad usare limone e bicarbonato anche io!!

    RispondiElimina
  7. Ah peccato, grazie della review!

    RispondiElimina
  8. Stavo giusto dando un'occhiata al tuo blog=) Grazie per la visita e per l'iscrizione corro a diventare tua follower il tuo blog è interessantissimo=)

    RispondiElimina
  9. non funziona perchè l'hai usato male...
    1 magari fa dei vapori che aprono meglio i pori
    2 due gocce sono pochine per tutto il viso, devi metterne di più
    3 devi lasciarlo agire, se lo togli subito non entra nei pori, anche mezz'oretta
    4 io dopo un po' di tempo che lo tengo sul viso, prima di toglierlo, lo massaggio mettendone un'altra goccia e lo lascio atri 5/10 minuti...
    5 usa un batuffolo di cotone, funziona meglio del dischetto
    6 dopo è meglio detergere il viso ed applicare una crema, ma come con qualsiasi altro prodotto/ maschera per la pulizia dei punti neri
    7 alcune zone sono più difficili di altre ( per me ad esempio il naso, anche se ai lati, zona abbastanza difficile per me avendo la pelle forse più sottile, fa tutto lui)

    un bacio aggiornaci

    RispondiElimina
  10. Cara Anonima ho già provato a fare tutto quello che hai elencato (tranne lasciarlo agire per mezz'ora, al massimo ho aspettato 15 minuti)e l'effetto grosso modo è stato lo stesso: piccole impurità tolte e grosse del tutto illese :\

    RispondiElimina
  11. e ti pare poco?? è normale che un olio non possa essere miracoloso, ma eliminare già buona parte delle imperfezioni che rendono la pelle poco compatta è un bene.. più aspetti più agisce, perchè io ho capito che si assorbe dal poro facendo "galleggiare" e scivolare le impurità all'interno, per questo ti consiglio di lavare bene.. anche il fatto che elimini subito smog e polvere mi pare una buona cosa visto che sono parte dei punti neri..ormai fa parte della mia pulizia del viso: vapori ( raramente visti i problemi ai capillari), scrub, olio e maschera e ho una pelle discreta, lo notano gli altri, faccio tutto in casa e in maniera quasi del tutto bio... comunque 6 euro è un furto, io l'ho trovato a 4 euro, cerca alla coop o nei negozi di prodotti per la casa e la persona, oppure fallo tu in casa se sei brava in queste cose ( io no :P).. comunque ogni cosa è soggettiva, non voglio insegnarti nulla :) baci

    RispondiElimina
  12. No ma cosa, non la prendo come una lezione anzi a me fa molto piacere confrontarmi.
    Infatti io ho elogiato le caratteristiche che tu hai elencato, il problema sta nel fatto che io ottengo lo stesso risultato con la mia pappa di bicarbonato casalinga, per questo non lo ricomprerò.

    Purtroppo c'è gente che ha punti neri abbastanza profondi e radicati (come mia sorella) e cercano in prodotti come questo la soluzione. Ecco va specificato che l'olio indiano non risolve tali problemi, quindi torna utile solo a chi ha poche e superficiali impurità e non ha voglia di mettersi a spignattare come faccio io XD

    RispondiElimina
  13. io penso che affiancato ad altri prodotti offra una pulizia completa, se poi si cerca un prodotto che risolva in un unico colpo un problema "grave" ovvero di punti neri radicati ( come i miei sul naso), allora penso non esista...

    ma il bicarbonato e il limone non sono troppo aggressivi?? so che il limone ha un effetto astringente dei pori, secca i brufoli e disinfetta oltre a sbiancare la pelle, l'ho provato ma non ho visto una reale pulizia dei pori... e il bicarbonato si aggiunge solo per un effetto scrubbante o ha pure lui un suo effetto pulente che non conosco?

    RispondiElimina
  14. il bicarbonato si aggiunge per tre motivi:
    - effetto scrub
    - effetto disinfettante e purificante (non a caso lo si aggiunge nell'acqua per lavare la frutta)
    - essendo di natura basica fa un contrasto con l'acido del limone, quindi è utile a restituire il giusto PH alla pelle.

    Non sono aggressivi dunque perchè si bilanciano l'uno con l'altro, però di sicuro non è adatto per chi ha problemi di cuperose

    RispondiElimina
  15. capito... ok ti ringrazio.. io infatti uso con parsimonia vapori e limone, e per scrubbare preferisco zucchero latte e miele che sono più dolci se vogliamo ( avendo anche la pelle mista, che si secca facilmente così come si ingrassa)...magari una volta al mese potrei aggiungere questa pappetta, cerco sempre prodotti nuovi :)

    RispondiElimina
  16. Però attenta che lo zucchero "graffia" molto di più del bicarbonato, io per questo l'ho sostituito.

    RispondiElimina
  17. Io ho usato l olio ieri per la prima volta e mi è piaciuto parecchio. Io ho punti neri soprattutto sul naso e la situazione e' migliorata parecchio. Oggi riprovo.

    RispondiElimina