Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


venerdì 21 ottobre 2011

Helan, test di alcuni prodotti.

11 comments
Helan è un marchio genovese venduto nelle farmacie e nelle erboristerie su tutto il territorio nazionale. I suoi prodotti sono privi di conservanti, siliconi e petrolati; non sono testati sugli animali e utilizzano materie prime equo solidali. Insomma l'ottima qualità affiancata da un prezzo democratico e alla ricerca dermatologica ecosostenibile. Ero molto curiosa di provare prodotti di questo marchio, in quanto da ragazzina possedevo una saponetta che mi piaceva molto e questo ricordo mi ha portata in erboristeria a provare un pò di prodotti. Inoltre ero stanca di creme che non idratano e non profumano, zeppe di sostanze che fanno più male che bene, volevo un prodotto abbastanza naturale con il quale coccolare la mia pelle. La scelta dei prodotti è molto vasta e prima di acquistare volevo provare qualche campioncino, dei quali ho avuto un fornimento bello ghiotto
Alcuni dei miei campioncini
 Faccio una descrizione dei prodotti che ho testato:
AMARYLLIS, Gel doccia profumato
E' un doccia schiuma con microgranuli di nocciolo di pesca. Ha un'azione esfoliante molto delicata e devo dire che i microgranuli fanno un massaggio piacevole e rilassante nella morbida schiumetta. Il profumo è leggero e floreale, non è molto intenso ne persistente ma senz'altro piacevole: sa di erba, di fiori...è senz'altro una fragranza fresca. Mi è piaciuto molto perchè questo doccia schiuma permette di fare uno massaggio/scrub che riattiva subito l'energia.

MUSCHIO BIANCO, Bagno doccia profumato
Questo è stato il prodotto meno interessante fra quelli che ho provato. Il profumo è un pò più intenso rispetto a quello all'amaryllis, tuttavia è lieve e poco percepibile. C'è da dire che lascia la pelle morbida ed è un prodotto molto delicato, anche se io non lo comprerei.

MALVA, Gel bagnodoccia aromatico
Fra i doccia schiuma questo è quello che mi è piaciuto di più, una vera meraviglia! Ricco di oli essenziali, è un gel estremamente morbido e delicato, mai visto un doccia schiuma così setoso! Lascia la pelle estremamente liscia e idratata, è davvero una goduria! Anche la profumazione è piacevolissima, anche se come per gli altri due è molto leggera ed effimera. Questo lo comprerei volentieri e non escludo che lo faccia ;)

MUSCHIO BIANCO, Talco liqido aromatico
Il nome trae un pò in inganno, in quanto non si tratta di talco vero è proprio. In realtà è una crema molto fluida che si spurzza tramite l'erogatore, ed ha lo scopo di idratare la pelle lasciandola però leggera e asciutta. Per questo è ideale per l'estate, quando con il caldo e il sudore le normali creme risultano un pò pesanti, ma è perfetto anche in inverno per chi come me non ha la pelle particolarmente secca. A differenza dal doccia schiuma della stessa linea, questa sorta di talco-crema è veramente SUPER PROFUMATO! L'odore del muschio è chiaramente percepibile e si stempera con altre note di fondo floreali e legnose. E' così intenso che lascia il suo odore sui miei vestiti, ed è tanto persistente che al mattino prima della doccia, 24 ore dopo averlo usato, ne sento ancora un leggero profumo sulla mia pelle. 

MALVA, Talco liquido aromatico
Come l'altro talco, anche questa è un'emulsione idratante leggera che lascia la pelle asciutta, e anche questo è estremamente profumato e persistente, anche se un pò meno intenso del muschio bianco. La fragranza è spiccatamente fiorita e si stempera nella nota di fondo del vetiver. E' una profumazione linda e fresca, che sa di "pulito", ed è anche estremamente femminile e sensuale anche se a primo impatto sembra un pò acre, solo dopo qualche minuto rilascia la sua vera fragranza

IBISCUS, Burro per il corpo

Questo invece è un vero e proprio burro per il corpo super idratante, perfetto anche per la pelle molto secca. Come per i talchi aromatici, anche questo prodotto ha una profumazione intensa e persistente, e anche questa è un fragranza fresca: le note sono quelle dell'ibisco e del mughetto, ma armonizzate con quelle del limone e del bergamotto. E' una profumazione carica di energia, che mette di buon umore al mattino.

Indecisa su cosa scegliere (non so se prendere il talco alla malva o al muschio), ho intanto preso un pensiero per il mio ragazzo. Eh si, Helan pensa anche ai maschietti!
Si tratta della fragranza Vetiver & Rum, un Eau de Toilette da 100 ml che costa 24€. 
Questo profumo è stupendo, e non ha nulla da invidiare a quelli griffati! Innanzitutto è molto persistente sulla pelle, è percebibile per tutto il giorno e nonostante sia un eau de toilette è anche abbastanza intenso, basta uno spruzzo per lasciare una bella scia.
Si tratta di una fragranza di mare, così dice la confezione. E in effetti è un profumo freddo, nitido, cristallino, quasi balsamico, che ricorda l'aria del primo mattino, l'acqua e dunque sprigiona energia, dinamismo, gioia di vivere però a mio avviso mancano le classiche note saline di una fragranza marina, quello che prevale è soprattutto il Vetiver e il Rum. Tuttavia è molto strutturata come fragranza, non è come quelle acquette economiche in cui si sentono due o tre note e basta, questa è complessa e ben articolata come un profumo costoso.L'immagine del veliero e del mare credo che in questo caso vogliano piuttosto evocare il fascino de viaggio, dell'avventura, del mistero e dunque creare l'immagine di un uomo forte, deciso e virile insomma incarna il sogno nascosto di ogni donna: Un uomo bellissimo (e profumatissimo) che ti porta via dallo stress quotidiano per condurti in paradisi nascosti, e che ti domina con virile passionalità. Insomma, senza che mi dilungo troppo, la fregranza è una vera bomba erotica, di quelle ti toccano le corde sensibili più intime e ti fa sognare.
Essendo un profumo fresco è adatto da portare in tutte le stagioni e in qualsiasi ora del gorno, senza distinzioni di età o di contesto.
Prossimamente voglio dare un occhiata anche alle fragranze  femminili, visto che questa maschile mi ha tanto entusiasmata. Per quanto riguarda le creme, il prezzo si aggira fra i 12 e i 15€, direi che è onesto visto che da Bottega Verde ti rifilano allo stesso prezzo il solito ciarpame di siliconi e petrolati, che non idratano e profumano solo per qualche ora.
Questo è il sito di Helan, io ormai ci sto sbavando da giorni, qualcuna di voi ha giò provato qualcosa di questo amrchio?
Continua...


giovedì 20 ottobre 2011

Chloé, Love Eau de Parfum

3 comments

Io odio le commesse. Ormai hanno imparato i miei punti deboli e mi fregano ogni volta, mi conoscono bene e sanno che basta sbandierare un nuovo profumo con il suo talloncino di prova e io cedo. Eh si, perché il profumo per me è croce e delizia: adoro lasciarmi coccolare dalle fragranze, e cambiarne una a seconda dell’umore, ma per me tutto ciò è diventata una mania. Non mi basta averne un paio, nemmeno dieci…..io li vorrei tutti!
Questa primavera ero stata abbastanza brava a tenere alla larga queste furbe tentatrici che lavorano alla Sephora, ma quando mi è stato, quasi a forza, piazzato sotto al naso il tester del nuovo profumo di Chloé, Love , io ho ceduto ancora, e da buona profumo dipendente sto ancora ad annusare la mia boccetta, ho 50€ in meno nel portafoglio, ma sono felice! Eh si mie care, questo è un profumo che rende felici.
Come difatti lo descrive la casa che lo ha ideato:
Love, Chloé è una fragranza cipriata che avvolge la donna e la immerge “nell’intimità del gesto del trucco”. La donna Chloé è innamorata, raggiante di femminilità e dotata di un’indole che invita allo sguardo e al sorriso

Oltre alla boccetta e al tipo di profumazione cipriato anche la campagna pubblicitaria è d'ispirazione vintage, in stile anni settanta.

La boccetta è molto semplice e un po’ retrò, ricorda tanto i flaconi delle nostre nonne: è di forma rettangolare, trasparente, che lascia intravedere al suo interno il liquido del profumo che è color rame. Sul fondo della boccetta vi è una placcatura di metallo con inciso il nome del profumo, anch’essa di color rame. Il tappino cilindrico è collegato al collo della boccetta attraverso una sottile catenina. Nella sua semplicità questo packaging io lo adoro, anche perché riesce in qualche modo ad anticipare visivamente l’idea che da la fragranza sotto il piano olfattivo.

Questo è uno dei casi in cui la campagna pubblicitaria riesce a rendere molto bene le sensazioni evocate dalla fragranza stessa

La fragranza di questo profumo è classica, anzi direi ispirata ai profumi di una volta, e tuttavia riesce ad essere particolare, così unica ed inconfondibile che resta impressa nella testa, ed è difficile dimenticarla. È una fragranza romantica, che evoca passione, sensualità, sentimento, emozioni, ed è per questo che si chiama Love: l’apertura delle note di testa è fatta con i fiori di arancio (simbolo della coronazione e conclusione di una storia d’amore) e pepe rosa. A questo inizio si aggiungono poi le note centrali, sempre fiorate, che sono il lillà, il giacinto e il glicine, tutte note molto leggere e raffinate; a chiudere il tutto, dando quel tocco di leggerezza, è la miscela della polvere di riso, il talco e il muschio bianco. Le ultime note floreali dell’iris completano la fragranza. Quindi attenzione, questa composizione non evidenzia un romanticismo dolce e delicato, ma è forte, deciso e travolgente, come l’amore per l’appunto, ed è una fragranza minutamente strutturata, quindi complessa e matura, decisamente elegante e raffinata nelle sue sfumature talcate. Inoltre è un profumo fortemente vintage, ricorda le fragranze intense che andavano di moda negli anni 70/80, e forse questo è uno degli aspetti che mi ha più colpito, è un profumo che mi ricorda l’infanzia, quando curiosavo fra i cosmetici di mia nonna. L’aspetto retrò è evidenziato anche dallo spot pubblicitario: la modella, Raquel Zimmermann, vestita con abiti anni 70’, va in giro con un auto d’epoca e si mostra come una donna affascinante, chic, sicura di se, sicura di piacere. Sarò un po’ sciocca, ma anch’io quando indosso questo profumo mi sento più avvenente, e vado in giro per le strade con un pizzico di autostima in più, e questo mi rende felice. Inoltre è un profumo molto persistente, basta uno spruzzo a lasciare la scia, e l'odore resterà percepibile sulla pelle e sui vestiti per almeno 12 ore di fila.


Trovo che sia un profumo adatto dai 20 anni in su, troppo complesso e strutturato per un’adolescente, e secondo me è più adatto di sera, con un abbigliamento classico/elegante. È senz’altro fra i profumi più belli lanciati negli ultimi anni, e non a caso le riviste femminili ne parlano già come un must, non posso fare a meno di consigliarvelo perché se alza l’autostima a me è facile che accada altrettanto anche a voi. L’unica pecca di questo profumo è il prezzo, di fascia alta: 54€ per il 30 ml, 70€ per il 50 ml, 90€ per il 75 ml.
Ecco la mia tabella valutativa:
TIPOLOGIA: intensa - cipriata  
NOTE DI TESTA: fiori d’arancio, pepe rosa
NOTE DI CUORE: Lillà, Giacinto, Glicina, Eliotropina, Note di Bosco
NOTE DI FONDO : Polvere di Riso, Accordo Talco, Iris, Muschio
PERSISTENZA:   Alta
DA INDOSSARE….:  Preferibilmente di sera, specie in abiti eleganti
ETA’ CONSIGLIATA: dai 20 anni in su
PREZZO:  dai 54€ per il flacone da 30 ml a salire.
IL MIO VOTO DA 1 A 10:         10

Ragazze mi spiace di aver fatto introdotto una nuova tentazione, ma forse questa volta vale la pena cedervi, sono certa che ne rimarrete contente :)
   
Continua...

martedì 18 ottobre 2011

Urban Decay Ammo Palette

10 comments
Era da tempo che desideravo alcuni ombretti Urban Decay. Comprarli tutti singolarmente mi costava troppo e le palette non contenevano i colori che mi interessavano, finchè non ho visto questa e l'ho comprata ^_^
La Ammo palette è infatti una raccolta degli ombretti più venduti di sempre, così sono riuscita ad avere in un solo oggetto i colori più belli.


Il packaging di questo prodotto non mi fa impazzire. Si tratta di una scatolina molto piccola e sottile, comoda da tenere nel beauty, però è fatta di cartone e dunque facilmente si macchia, si graffia e si rovina. Pur avendo il prezzo simile a quello delle altre palette non offre nulla oltre agli ombretti. Tutte le altre palette regalano una matita o un Primer potion invece questa no, nemmeno un pennellino, vi è solo un banalissimo applicatore in spugna. Sotto questo aspetto è una delle più deludenti fra le palette Urban Decay, in quanto è vero che ci sono più ombretti (10 cialde invece che 6) ma si tratta di cialde molto piccole, grandi circa la metà rispetto a quelle che si trovano mediamente nelle palette da 6, quindi per 37€ mi sarei aspettata un campioncino di primer e un pò di attenzione in più nei dettagli.

Per quanto riguarda però la combinazione di colori essa è seconodo me la più bella delle palette Urban Decay. La combinazione delle 10 cialde è fatta per realizzare principalmente trucchi classici: abbiamo il bianco e il nero per realizzare lo smokey eyes, quattro toni sul bronzo/marrone per realizzare trucchi neutri, e quattro cialde colorate ma in tinte smorzate, ideali sia per realizzare look fantasiosi sia per trucchi sobri dagiorno. Andiamoli a vedere singolarmente:


SMOG: è un marroncino dai riflessi bronzo metallici, perfetto per ogni occasione  
MILDEW: si tratta di un verde oliva dari riflessi bronzo metallici. Questa è la mia cialda preferita, il colore è intenso e particolare, inoltre lo trovo perfetto su tutte e in qualsiasi occasione.
OIL SLICK: è un nero shimmer, carico di glitter. Il colore è molto bello ma va applicato picchiettandolo su una buona base, altrimenti i glitter facilmente cadranno su ciglia e zigomi.  
LAST CALL: anche questo è un colore fantastico. Si tratta di un borgogna chiaro molto metallico. Fa risaltare molto gli occhi verdi.
CHOPPER: è un beige dai riflessi ramati, perfetto da abbinare alla cialda smog  
MAUI WOWIE: dorato chiaro super metallico e shimmer, una meraviglia!
SHATTERED: questo è forse il colore più particolare di tutta la palette. Si tratta di un azzurrino cangiante, che a seconda della luce acquisisce riflessi dorati e verde acqua.
POLYSTER BRIDE: Questo è l'ombretto che mi piace meno dei dieci. Si tratta di un bianco metallico che sarebbe stato moltopiù bello se però non fosse stracarico di glitter. Ovviamente è solo una questione di gusto personale, la qualità è ottima.
GRIFTER: un lilla metallico molto tenue e delicato, il classico colore pastello perfetto per le pelli chiare.
SIN: un vaniglia chiaro dai riflessi sia argento che dorati, perfetto da usare come illuminante.

La qualità è altissima, fra i migliori ombretti mai provati: super setosi, facili da sfumare e molto scriventi e pigmentati. Sono pentita di non aver mai comprato prima ombretti Urban Decay perchè sono veramente molto ma molto validi. Le uniche cialde che non mi sono piaciute particolaremente sono Polyster Bride e Oil Slick, in quanto troppo glitterate e il fall out è quasi inevitabile.

Il mio voto è 9

Consigliarla o no? Si ma con riserva. Nel senso che se anche voi siete interessati a provare una vasta gamma di ombretti scelti fra i più venduti allora vale decisamente la pena di comprarla, perchè è di eccellenta qualità. Altrimenti può essere più conveniente comprare palette come la Naked o la Femminine, che regalano matita, primer e pennello, mentre questa con lo stesso prezzo non regala nulla.
Continua...

lunedì 17 ottobre 2011

Trucco azzurro - oro

23 comments
Ultimamente ho comprato la Ammo Palette di Urban Decay, la raccolta degli omBretti best seller e mi ci sto divertendo un pò.

Ho deciso di fare un look oro e azzurro, aggiungendoci solo mascara e kajal nero. Gli ombretti utilizzati sono Shuttered, un azzurrino dai riflessi oro e verde acqua, e Maui Wowie un dorato chiaro, entrambi i colori sono metallici e glitterati. Ho aggiunto un tocco di un blu più scuro per dare intensità all'angolo esterno dell'occhio, il mascara è l'inimitable intense di Chanel.


Sul resto del viso ho usato il fondotinta Perfect refining di Shiseido, il blush in crema Ladyblush di Mac, e per le labbra il gloss Inglot AMC n°545, che è un arancio chiaro con qualche riflesso cangiante.


Insomma è un look molto semplice da realizzare e impiega davvero poco tempo. A mio avviso lo Shuttered di Urban Decay è una sfumatura di azzurro così delicata che sta benissimo a tutte e io infatti ve lo stra consiglio, è un colore ne troppo caldo ne troppo freddo, non troppo vivace ma nemmeno spento, insomma è perfetto anche per le donne che solitamente fanno fatica a vedersi con gli ombretti colorati.
Il look che ho realizzato è adatto un pò per tutte le occasioni, perchè è molto semplice ma ha anche un effetto raffinato. L'altra alternativa era renderlo più "strong" utilizzando al posto del gloss un rossetto color borgogna scuro e un blush in tono sulle guance, mi sa che la prossima volta lo provo così ^_^
Continua...

martedì 11 ottobre 2011

Kiko, Lengthening Top Coat Mascara

24 comments
Una delle ultime novità nel campo del make up sono i mascara con le fibre. Credo che ormai tutte ne abbiamo sentito parlare, ma per chi non lo sapesse si tratta di normali mascara con l'aggiunta di piccoli pezzetti in fibra disciolti nel fluido del prodotto. Il senso di questa invenzione è quello di creare un effetto ciglia finte, in quanto i pezzetti di fibra si attaccano alle ciglia naturali e le prolungano, allungandole di molto.
Ero curiosissima di provare questo nuovo genere di mascara, anche se una certa diffidenza mi tratteneva: avevo notato che molte delle marche più "Prestigiose"  non fanno mascara con le fibre, che si tratti di un ennesima trovata commerciale? Probabilmente si, mi ero risposta, dunque ho evitato l'acquisto. Quando però il mese scorso ho visto da Kiko i mascara in offerta a 3.90€ non ho resistitio e l'ho comprato.

Come avrete notato dalla foto il packaging è molto carino, ha la forma cilindrica ed è di un verde mela metallico, che ricorda un pò una decorazione natalizia, però mi piace molto e mi mette allegria. Forse è stato proprio il pakaging a convincermi infine a comprarlo. Per quanto riguarda lo scovolino, esso è molto diverso da normali mascara: è corto, piccolo, a forma sferica. In pratica esso è così piccolo in modo da aggiungere solo tocchi delicati sulle punte delle ciglia, ed è rotondo affinchè rotolandolo rilasci le fibre.

Dico la verità, in tante ne parlano bene di questo mascara e infatti è molto venduto, ma ho come l'impressione che ci sia più entusiasmo per la novità che per la qualità del risultato.
Innanzitutto è molto difficile fare in modo che le fibre si attacchino alle punte delle ciglia: il più delle volte rimangono sullo scovolino, ancora peggio è quando va ad allungare una sola ciglia su venti e l'effetto è davvero strano e innaturale. Inoltre la fibra tende facilmente a spostarsi, e quindi mi sono ritrovata più volte ad avere pezzetti di ciglia storti, inclinati. La cosa peggiore è che dopo qualche ora le fibre iniziano a staccarsi, cadendo inevitabilmente nell'occhio.
Con una passata leggera del prodotto non si nota quasi nulla, solo un leggero allungamento che però avrei ottenuto con un ulteriore passata di qualsiasi altro tipo di mascara. Se insisto un pò di più vengono i grumi e l'effetto è grezzissimo.
Chanel Inimitable intense senza top coat. Ho fatto una sola passata di mascara in previsione di voler usare il top allungante della Kiko, per evitare di appensantire troppo le ciglia.

Chanel inimitable intense dopo una passata del Lenghtening top Coat: Le ciglia risultano più scure e un pò più spesse creando leggermente un effetto eyeliner. Questo però è un risultato che avrei ottenuto anche facendo semplicemente una seconda massata dell'inimitable intense. Per quanto riguarda l'effetto allungante voi notate qualcosa? Io assolutamente no, le ciglia risultano anzi leggermente appesantite e meno curve rispetto alla prima foto. Nonostante io abbia ben "rollato" lo scovolino sulle punte di queste benedette fibre io non ne vedo i benefici.

Che dire dunque, a me non è piaciuto affatto e credo anzi che questa delle fibre sia una moda destinata ad essere dimenticata presto. Io sicuramente non lo ricomprerò perchè non ho ottenuto i risultati sperati, anzi in realtà fa meglio un normale mascara allungante abbinato ad una passata di volumizzante.
Posso consigliarlo solo a coloro che hanno davvero le ciglia molto corte come estremo tentativo, ma a patto che come me lo comprino in offerta, per meno di 4€ si può anche tentare, ma a prezzo pieno (6.90€) per me non ne vale la pena.

Già che ci sono vorrei bacchettare la Kiko riguardo un pò tutti i mascara in generale. Vi ricordate quando ero tanto contenta del Luxurious Mascara? ho dovuto letteralmente ricredermi. Nell'arco di un mesetto  si è seccato quasi completamente, nonostante io lo abbia usato poco, che delusione! Ora son tornata ad usare il mio Mascara Infinito di Collistar (ne parlerò presto, mi piace molto) che costa quasi il triplo, ma ciò nonostante il risparmio è notevole: comprando il mio Collistar spendo 18€ ogni sei mesi, con questo Kiko 8€ al mese, per un risultato di 48€ ogni sei mesi. Devo dunque asserire che nemmeno il prezzo, che sembrava tanto vantaggioso, è veramente un punto di forza di questi mascara e per tale motivo li ritengo di sicuro da sconsigliare,  ti illude appena aperto per poi perdere fatalmente colpi nell'arco di poche settimane.
Sarà forse un caso che la Kiko ogni tot mesi li sconta al 50%? Io dico proprio di no.

Il mio voto è 4

Ditemi un pò la vostra, cosa ne pensate dei mascara con le fibre? Come vi siete trovate con questo top coat? Anche a voi i mascara Kiko si seccano in un mese?
A presto ^_^
Continua...

LE ICONE DI BELLEZZA: Truccarsi come Evan Rachel Wood

8 comments
Evan Rachel Wood è una ventiquattrenne attrice americana di cinema e teatro, e io sono innamorata di lei. E' un amore platonico perchè non sono lesbica u.u
Scherzi a parte, io la trovo di una bellezza scioccante e mi stravolge sua complessità: viso angelico e musa di Woody Allen, icona di stile e sensualità per Gucci, anima rock e trasgressiva nelle apparizioni con il suo ex fidanzato Marilyn Manson. Lei riesce ad essere tutto questo senza sbagliare un colpo: Abiti da sogno, stile da vendere ed un Make up da rimanere incantate. Vi propongo dunque una carrellata dei suoi make up più belli, che di sicuro saranno una fonte di ispirazione per tutte le ragazze che vogliono un look pieno di carattere ma allo stesso tempo raffinato.
Evan Rachel Wood per Gucci
Innanzitutto c'è da dire che quella di Evan Rachel Wood è una bellezza soave, sembra una poetica principessa medievale o l'incarnazione della Laura del Petrarca, insomma in un unica parola: Angelica. Quando vuole sottolineare questo lato di se utilizza un make up molto semplice e delicato, quasi acqua e sapone.
Mascara, blush pesca e un rosa antico sulle labbra. Un look semplicissimo eppure capace di sottolineare con eleganza i suoi dolci lineamenti.
Un pò di matita grigia, mascara e quel tocco di rossetto color fragola che le da un'aria dolcemente sensuale.


Anche portando un taglio forte e un pò da maschiaccio Evan non tralascia di sottolineare la delicatezza dei suoi lineamenti.
 
Quando vuole rivelare la sua anima rock, si trasforma in una bellissima bambola gotica, pur rimanendo estremamente delicata ed elegante .
Smokey eyes da gatta che sottolinea i suoi occhi chiari, pelle diafana, capelli corvini. Il suo look ha un certo nonsochè di trasgressivo, eppure è molto elegante

Stile Chic Rock anche questo bellissimo make up verde e grigio, che fa contrasto con delle bellissime labbra fucsia. Chi avrebbe mai  pensato che un simile accostamento potesse essere così elegante?
Negli ultimi tempi l'abbiamo vista in look estremamente trendy e glamour, e il make up è perfetto come sempre!
Anche in abito da sere il make up semplice in tinte neutre è uno dei suoi preferiti
Un tocco di rossetto ben abbinato all'abito fa davvero la differenza e da solo caratterizza tutto il make up
Chi ha detto che le matite e gli ombretti in abbinato all'iride non valorizzano lo Sguardo? Evan Rachel porta molto spesso il trucco celestino, e le sta una meraviglia!
Occhi da bambola grazie alle ciglia finte applicate anche sulla riga inferiore. Questo si che è un look particolare!
Stile classico vagamente retrò, rossetto rosso lucido ed eyeliner ad onda.
Bellissimo l'effetto anche con questo caldo borgogna metallico, che fa scintillare i suoi occhi come due gemme.
Look anni sessanta in stile Twiggy, realizzato con l'ombretto chiaro sulla palpebra ed uno scuro nella piega.
Un'altro smokey eyes borgogna, ma stavolta più marcato.

Sguardo felino grazie all'eyeliner e al kajal applicati in generose quantità.
Concludo affermando che questa carrellata di foto è la constatazione del fatto che con il make up bisogna giocarci. Molti avrebbero temuto che un viso così chiaro e delicato si sarebbe involgarito con dei look così forti e particolari, e invece no. Persino il rossetto fucsia abbinato all'ombretto verde fa il suo figurone se il make up è realizzato con maestria. Sarà forse perchè questa ragazza è bellissima e le sta bene tutto? Non lo so, però voglio continuare a credere che ognuna di noi può mostrare un lato diverso della propria personalità attraverso il make up, ed è bello sentirsi romantica e leggiadra un giorno, vamp e trasgressiva l'altro e tutto questo giocando solo un pò con i pennelli.

Spero l'articolo vi sia piaciuto, a presto ^_^

Continua...


giovedì 6 ottobre 2011

Shiseido, Fondotinta Perfect Refining

11 comments
Il problema fondotinta mi tormenta da anni! A prescindere dal fatto che sono quasi tutti troppo scuri per la mia pelle, ma soprattutto fatico a trovarne uno che sia davvero coprente, il 90% dei fondotinta in commercio se hai un brufolo o un livido scuro non lo coprono e bisogna sempre ricorrere a basi colorate e correttori. Non so voi, ma sinceramente stare li a picchiettare roba varia mi annoia da morire, trovare un prodotto che in un solo tocco renda subito l'incarnato più omogeneo per me è molto importante. Negli ultimi tempi ho usato lo Studio Fix Fluid di Mac, che è molto coprente, dure a a lungo, non lucida  però ho deciso di non ricomprarlo perchè è troppo pastoso e a lungo andare ha cominciato a seccarmi la pelle. Cercavo un prodotto coprente ma leggero, e l'ho trovato ^_^
Beh, lo so che conta poco, ma adoro anche la boccetta! semplicissima, eppure di un minimal elegantissimo. Pur essendo da 30ml come tutti i fondotinta il packaging è davvero piccolo e leggero, ottimo da tenere nel beauty da viaggio senza temere che si rompa. Inoltre è molto comodo anche il tappino dosatore a forma d'imbuto, che stilla le gocce di prodotto evitando sprechi.

Quando l'ho provato la prima volta ero perplessa, poichè la consistenza è davvero molto liquida, quasi come l'acqua. Il mio pregiudizio mi aveva portato a credere che fosse l'ennesimo fondotinta/crema colorata alla diorskin nude, e invece così come l'ho picchiettato su un brufoletto che avevo sul mento mi sono completamente ricreduta: è coprentissimo. Con un paio di goccioline di prodotto si ottiene un altissima coprenza su tutto il viso, la pelle sembrava di porcellana, davvero miracoloso! Inoltre l'effetto è anche molto naturale, non crea quella maschera bruttissima tipica di alcuni fondi troppo coprente, si adagia sulla pelle in maniera del tutto discreta e la illumina, una meraviglia!
Ora voi direte, è dunque il fondotinta perfetto? no, non lo è.
Nonostante Shiseido lo suggerisca come il fondotitna ideale per le pelli miste, io invece lo consiglio solo a chi ha una pelle secca o normale. E' morbido e idratante, però al punto da diventare lucido entro un paio d'ore. Insomma va opacizzato con una buona cipria da borsetta più volte mentre lo si indossa, e se per me che ho una pelle normale non è un gran problema su una pelle grassa dev'essere un disastro, e quindi assolutamente lo sconsiglio. Inveca al contrario su una pelle secca e un pò spenta l'effetto luminoso è bellissimo, inoltre lo consiglio anche alle pelli mature perchè non evidenzia affatto le rughette. 
La gamma di colori è abbastanza vasta, c'è anche la tinta chiarissima per le mozzarelline come me e si dividono per sottotono caldo e freddo.
L'ho pagato 30€ il una profumeria Mallardo, se vi  va di provarlo potete farvi fare un campione da Sephora, ma ora ne regalano uno nella rivista Marie Claire (che però è molto scuro, almeno per me)

Il mio voto è 8

PS: vi allego due foto nelle quali indosso questo fondotinta:

A presto ^_^



Continua...

mercoledì 5 ottobre 2011

CK One Shock, for her.

10 comments
Dato che forse amo i profumi ancor più del make up, ho deciso di dedicare una rubrica ai miei profumi preferiti e alle ultime novità, sperando che la cosa possa gradire ai miei lettori ^_^
Il primo profumo di cui voglio parlarvi è il CK one Shock, il primo Ck one che si distingue in fragranza maschile e femminile.

Il Calvin Klein Shock è uno dei nuovi profumi lanciati per questo autunno. Il packaging riprende la forma iconica del CK1 ed è stato creato in versione femminile (con boccetta bianca e scritta rosa) e in versione maschile (boccetta nera e scritta verde). Essendo un’appassionata di profumi appena possibile mi procuro dei campioncini degli ultimi arrivati in profumeria, e devo dire che pur non essendo una grande estimatrice dei profumi Calvin Klein, questo qui mi incuriosiva molto.

La parola shock mi evocava qualcosa di conturbante, e infatti anche la campagna pubblicitaria, che mostra una coppia che si bacia con passione inondata da luci psichedeliche, induce a immaginare un profumo sensuale, deciso, accattivante, un po’ provocatorio ma decisamente giovanile come la maggior parte dei Calvin Klein.

Dico la verità, mi faccio molto condizionare dal packaging e dalla campagna pubblicitaria di un profumo, ma in fondo cosa c’è di strano? Un profumo attraverso le sue note rievoca un emozione, e la pubblicità coinvolge un altro senso, cioè la vista, e si presume che voglia con le immagini rievocare quelle medesime sensazione che la fragranza evoca all’olfatto. Spesso le cose funzionano così: immagine, packaging e fragranza vanno di pari passo, altre volte invece decisamente no e questo comporta in me una certa delusione.

Dunque in poche parole, Shock non mi è piaciuto affatto. Il gradimento di un profumo è del tutto soggettivo, il fatto che non sia piaciuto a me non vuole scoraggiare nessuno dall’acquisto, però a mio avviso è indiscutibile il fatto che questo profumo è tutt’altro che sensuale e accattivante, ma si presenta in maniera opposta: dolce, delicato e poco originale.



é comico che per una fragranza così dolce, leggera e coccolosa abbiano scelto uno spot trasgressivo

Si tratta di un Eau de toilette composto da note di fiore di papavero, rosa e peonia, che si mescolano a gelso, gelsomino, narciso e cioccolato, estratti di ambra, vaniglia, patchouli e muschio. Dunque è una fragranza dolce, al mio olfatto le note che prevalgono su tutte sono la vaniglia, il cioccolato e l’ambra e questa è stata la seconda ragione per la quale non ho apprezzato questo profumo: mi piacciono le fragranze fresche e fiorite, al massimo fruttate. Tutto questo accordo di spezie e note zuccherose mi ricorda più l’aroma di quei biscottini che si sfornano a natale piuttosto che di un profumo costoso. Non che la cosa sia sgradevole, anzi tutto sommato rispetto ad altre fragranze dolci non stucca ed è abbastanza delicato, ma nell’insieme mi ricorda troppo quelle acquette profumate di Malizia che andavano tanto in voga nella mia adolescenza, o quei prodotti alle varie golosità dell’Aquolina: molto leggero, blando, poco persistente, affatto originale.

Probabilmente chi ama i profumi zuccherosi riuscirà ad apprezzare più di me questa nuova fragranza, ma ritengo che 40€ per un acquetta alla vaniglia siano troppe, forse a quel punto ha davvero più senso cercarsi un acqua profumata fra quelle che ho elencato prima. Più che "shock" l'avrei chiamato Coccole&Pasticcini, perchè è questo ciò che evoca la fragranza. Non lo consiglio alle ragazze che hanno superato i 20 anni, lo sconsiglio del tutto a chi ha superato i 40. Forse è il tipo di regalo perfetta da fare ad una dodicenne: un profumo dolce e un po’ infantile che però le darà la gioia del suo primo profumo “Serio”.
 Ecco la mia tabella valutativa:

TIPOLOGIA: dolce - vanigliata
NOTE DI TESTA: fiore di papavero, rosa e peonia,
NOTE DI CUORE: gelso, gelsomino, narciso, cioccolato,
NOTE DI FONDO : estratti di ambra, vaniglia, patchouli e muschio
PERSISTENZA:   Medio/leggera
DA INDOSSARE….: di giorno con abiti casual
ETA’ CONSIGLIATA: dai 12 anni in sù, ideale per gli adolescenti
PREZZO:  dai 40€ per il flacone da 50 ml a salire.
IL MIO VOTO DA 1 A 10:                 5

I prezzi variano dalle 42 euro nella versione da 50 ml in spray, 59 euro per 100 ml e 75 euro per quella da 200 ml, ma credo che subiscano variazioni a discrezione del commerciante. È reperibile in tutte le profumerie.
Voi cosa ne pensate, qualcuna lo ha provato?
Continua...

martedì 4 ottobre 2011

Revlon Nail Enamel n°148 "Silver Dollar"

3 comments
Gucci Westman, direttore artistico di revlon, per questo autunno ha lanciato la Expressionists Collection, caratterizzata dall'espressione del colore nelle sue tonalità intense e metalliche. Vi dirò, la collezione make up non è nulla di che, le solite palettine Revlon, un mascara, e un paio di matite e rossetti in colori abbastanza banali.




Sono invece rimasta molto colpita dalla linea smalti, composta da un color oro metallico, un argento metallico, un nero semitrasparente con glitter fucsia e un grigio/beige mat. Sono tutti e quattro molto carini, all'inizio ero tentata da quello con glitter ma poi ho rinunciato perchè so bene che questo genere di smalti richiedono almeno tre passate e io non ho pazienza, così ho scelto il numero 148 "Silver Dollar", che li per li mi è sembrato un perfetto dupe del Graphite di Chanel. Forse il meno carino dei quttro è il dorato, che ha una sfumatura un pò troppo spenta.
Da sinistra a destra: Smoky Canvass, Silver Dollar, Facet of Fuchsia, Gold Coin.
In effetti non avevo visto male, al Graphite gli somiglia molto. Forse non è un perfetto dupe come avevo pensato inizialmente in quanto quello chanel è un pò più scuro e ha una un effetto più "granulato", che per l'appunto simula la superficie di una pietra di grafite, quindi diciamo che è un pò meno particolare ma lo trovo comunque molto bello e mi posso accontentare ;-)
In compenso però c'è da dire che il 148 di Revlon è più luminoso e anche più metallico, visto all'ombra forse sembra un banale smalto argento, invece sotto la luce diretta da veramente il meglio di se e l'effetto è incantevole, anche se vi assicuro che la foto non rende abbastanza:

Per quanto riguarda la qualità devo dire che sono rimasta molto colpita. Anni fa comprai uno smalto per il french della Revlon e fu un autentico fiasco: si stendeva male e non asciugava mai. Invece questo è davvero ottimo: si asciuga molto rapidamente e dura circa cinque giorni ma con un buon top arriva anche ad una settimana. Inoltre anche la coprenza è buona, in quanto con due passate si ottiene un colore identico a quello che si vede dalla boccetta , se proprio devo trovargli un difetto è che si fa un pò di fatica ad eliminarlo con l'acetone ma a mio avviso questo è solo un dettaglio.  Ecco la mia tabella del prodotto, dove valuto ogni singolo aspetto con un voto da 1 a 5:
CONSISTENZA                           4
STENDEVOLEZZA                      5
FEDELTA' COLORE                    5
COPRENZA                                 4
LUCENTEZZA                             4
RAPIDITA' ASCIUGATURA       5
PENNELLO                                  4
DURATA                                       4
GIUDIZIO COMPLESSIVO:         OTTIMO


Io insomma ve lo consiglio caldamente, anzi sono davvero molto pentita di non aver comprato anche il Facet of Fuchsia perchè se la qualità è questa doveva essere molto bello. I colori sono quelli di moda questo autunno e la qualità è davvero buona, sarà per questo che appena arrivati erano già quasi finiti. Solitamente gli smalti Revlon costano intorno alle 11€, invece questo l'ho pagato 6.50€ da Idea Bellezza, quindi anche il prezzo è veramente vantaggioso.
Cosa ne pensate, non lo trovate bellissimo? ahhhh....voglio anche il Facet of Fuchsia >.<
Continua...