Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


giovedì 31 maggio 2012

Make up Forever: Kit Natural Eyes

19 comments
Tempo fa ho vinto un giveaway organizzato da La Truccheria e il premio in palio era questo kit di Make up Forever,  composto da due ombretti Aqua Cream in full size e due matite Aqua Eyes in formato mini. Ne sono stata felicissima perchè era da tempo che desideravo provare questi prodotti, davvero un bellissimo regalo!

Il set si chiama Natural Eyes perchè contiene prodotti in colori neutri: gli ombretti sono champagne e marrone, le matite nera e marrone. Li ho utilizzati moltissimo perchè sono ottimi quando al mattino si va di fretta, per realizzare un trucco leggero e veloce ma raffinato. 

Il color champagne si presenta come un oro chiarissimo, che si adatta bene come punto luce su qualsiasi carnagione e ha un finish perlato e microglitterato. Il marrone è un color moka, ne propriamente caldo ne freddo, di quelli insomma che riescono a sposarsi bene con qualsiasi sottotono e ha un finish leggermente metallico. Si sfumano bene fra di loro e permettono un'intensità modulabile, però va fatto in velocità poichè si tratta di ombretti waterproof e una volta asciugati non si smuovono più. La tenuta è eccezionale, durano fino a sera senza smuoversi di un pelo. L'unica pecca a mio avviso è il finish dell'ombretto champagne, poichè mi aspettavo che fosse metallico come il marrone, invece no e credo che dalla foto un pò si noti la differenza. Purtroppo io non sono un amante dello shimmer microglitterato perchè sulla palpebra dà un effetto granuloso che non mi piace, preferisco di gran lunga l'effetto lucente e setoso del finish metallico. Quindi il marrone mi ha soddisfatta al 100% e lo ricomprerei, quello champagne pur essendo un ottimo prodotto non è di mio gusto.
Come già saprete anche le matite sono waterproof e le ho utilizzate moltissimo per fare trucchi elaborati come lo smokey a doppia coda che ho postato qualche giorno fa, in quanto mi offrono la certezza che tanta fatica non vada sprecata dopo appena un'oretta. Pur essendo molto precise la mina è abbastanza dura e il tratto non si sfuma facilmente, va temperata spesso perchè la mina tende a seccarsi. Se la resa è ottima per l'esterno occhi per me non lo è altrettanto nella riga interna: scrive in maniera disomogenea e poco intensa, insomma per la waterline continuo a preferire i kajal fissati con un velo di ombretto.

Voi cosa ne pensate di questi prodotti, qualcuna di voi li ha provati?
A presto ^_^
Continua...


martedì 29 maggio 2012

Skincare Multifunzione di Be Chic

3 comments

Circa quattro settimane fa ho ricevuto gratuitamente da parte di Be Chic alcuni prodotti della nuova linea multifunzione, cioè olii e creme che possono avere due o più utilizzi. Li ho usati quotidianamente ed è giunto il momento di farne una recensione.


BALSAMO VISO D'ANGELO
E' una crema splendore immediato, cioè punta a dare freschezza e luminosità al viso minimizando i segni della stanchezza. Arricchito con olio di mandorle e burro di karitè. A me è piaciuto moltissimo, credo che dei tre è il prodotto che preferisco e lo ricomprerò appena questo mi sarà finito. Si tratta di una crema molto leggera di colore bianco, che a contatto con il viso diventa leggermente rosata e rilascia una luminosità davvero percepibile, grazie alle microparticelle iridescenti contenute nel prodotto. Lo uso anche come base trucco e l'apprezzo molto perchè mi lascia la pelle morbida senza ungere e permette una durata ottimale del fondotinta. Ha un fresco profumino di muschio e cipria, veramente delizioso. Costa 15€ per 100 ml di prodotto.

OLIO 1000 USI

Si tratta di un olio a basi di olio di mandorla e noci di cumaru,  circa il 98% di ingredienti naturali, ed è utile a creare maschere per i capelli, arricchire la crema idratante per il viso o a passarlo sul corpo dopo la doccia, quando la pelle è ancora bagnata. Io ho sperimentato tutte e tre le modalità di utilizzo e secondo me si presta meglio come olio per il corpo, in quanto si assorbe presto e non lascia la pelle unta. Tuttavia non è particolarmente nutriente, se avete la pelle molto secca forse non vi troverete del tutto bene. Ha un dolce e delicato profumo di arancia. Costa 15€ per 190 ml.

CREMA VISO TIRAMI...SU!
E' una crema e maschera due in uno, può essere usata di mattina per un effetto di freschezza immediato oppre alla sera, facendo un doppio strato si ottiene una maschera defaticante. Arricchito con semi di mela ed estratto di ginseng. Anche questa crema mi è piaciuta molto, sulla pelle da una piacevolissima sensazione di freddo e un rilassante profumino di menta, si assorbe facilmente e lascia la pelle vellutata. Tuttavia non è molto nutriente, le pelli più secche potranno aggiungerci qualche goccia di olio per renderla più corposa. Costa 15€ per 200 ml di prodotto.

Insomma questi prodotti mi sono piaciuti molto, forse l'olio un pò meno, e anche se il prezzo non è proprio basso credo che valga la pena provarli e per questo ve li consiglio. Appena possibile pubblicherò anche l'inci, quello dell'olio è completamente verde mentre le creme hanno effettivamente fra i primi posti della lista olii e burri naturali, ma verso il fondo c'è qualche silicone. Quindi hanno un inci decente, ma che non soddifa le amanti dei prodotti Bio.

Qualcuna di voi l'ha provato? fatemi sapere ^_^
Continua...

domenica 27 maggio 2012

Smokey eyes con doppia coda

13 comments
Ultimamente lo si vede ovunque, è uno smokey eyes tradizionale ma caratterizzato però da due code che contronano l'occhio e poi si allungano verso l'esterno, lasciando uno spazio chiaro fra esse.
Non è un trucco per tutti i giorni e non è nemmeno tanto facile da realizzare, la minima imperfezione si nota moltissimo e rovina il gioco di geometrie. Consiglio a chi vuole farlo per la prima volta (specie se non siete molto pratiche con il make up) di evitare di realizzarlo se si va di fretta, richiede tempo e pazienza e va preventivata anche la possibilità di doverlo correggere o rifare. Però c'è da dire che dopo aver fatto un pò di pratica diventa alla portata di chiunque e richiede veramente pochissimi strumenti per realizzarlo: una matita nera waterproof, un ombretto nero, un ombretto panna, un pennello angolato.
Ho cercato qualche tutorial, ma a parte qualcuno in inglese (le americane lo chiamano "double winged smokey eyes") non ho trovato granchè, per questo se qualcuna di voi dovesse aver visto un tutorial simile ben realizzato sarei lieta se mi lasciasse il link nei commenti. Suppongo che esistano diverse tecniche per realizzarlo io però ho fatto così: ho sfregato la punta di un pennello angolato su di una matita waterproof e poi ho tracciato le due code nere, ma molto chiare e leggere solamente affinchè mi facessero da guida, poi ho preso la matita waterproof, ben temperata, e ho contornato tutto l'occhio facendo una punta da gatto nell'angolo interno e lasciando chiaro l'angolo esterno. Raccomando a tutte di utilizzare per questo tipo di trucco un'ottima base occhi e matite waterproof in quanto è molto importante che il trucco non si sciolga nemmeno di un filino, altrimenti si perde l'effetto nitido e geometrico delle due code. Poi ho preso un ombretto nero e l'ho sfumato sulla palpebra mobile e nella piega, allungandolo verso l'esterno in modo da realizzare una coda abbastanza morbida che parte scura e intensa all'attaccatura dell'occhio e si va poi man mano ad alleggerire. Ho fatto lo stesso anche lungo il bordo inferiore dell'occhio. Poi con un ombretto panna opaco ho illuminato l'arcata sopraccigliare, ho dato maggior risalto allo spazio chiaro fra le due code e ho schiarito leggermente la palpebra mobile in modo da ottenere un leggero chiaroscuro che si intensifica fra i due angoli e la piega. Ho completato poi con del kajal nella riga interna e abbondante mascara.


Questa è la lista dei prodotti che ho usato:

- Urban Decay Eden Primer Potion
- Make Up Forever Aqua Eyes Nera
- Mac Carbon Black Eyeshadow
- Mac Blank Type Eyeshadow
- Collistar Kajal
- Essence I Love Extreme Mascara
- Mac Pro Longwear Concealer
- Clinique Superpowder Cipria
- Blush Givenchy Bucolic Poppy
- Kiko Supergloss Volumizzante n°2

Pennelli utilizzati: Sigma E65, Sigma E30, Sigma E70.

Questo è stato il mio primo esperimento, non è venuto preciso come volevo anche perchè scioccamente ho provato a farlo mentre andavo di fretta e purtroppo avendo cambiato casa da poco non sono riuscita ancora a trovare una giusta illuminazione per truccarmi, credo che infine dovrò comprarmi uno specchio che si illumina, qualcuna di voi ha da consigliarmene uno buono e che non costi troppo?

Ciao, a presto ^__^

Continua...

giovedì 17 maggio 2012

Mac Violetta Lipstick e trucco occhi in abbinato

16 comments

Ultimamente leggevo quà e la su come usare un rossetto viola, se lo si può considerare "portabile" oppure uno di quei rossetti da indossare solo in occasione di un party o serate in discoteca, se possono permetterselo in poche oppure tutto sommato è sfruttabile dalla maggioranza delle donne. Premetto che molto dipende da cosa s'intende per viola, ad esempio quelli che tendono al lilla chiaro (come Quite Cute di Mac o D'Lilac di Lime Crime) sono veramente molto difficili da portare, perchè possono ingiallire i denti o dare un effetto labbra da morto, specie sule carnagoni molto pallide, quelli che invece tendono verso il prugna (tipo Rebel di Mac), il malva (Up The Amp di Mac), il fucsia (Heroine di Mac)  e il borgogna (Cyber di Mac) a mio avviso non sono complessi come sembrano, basta partire dal presupposto che per questi rossetti ci vuole un trucco ad hoc.

Il mio rossetto viola è un acquisto recente, Violetta di Mac, reperibile solo nei pro store. Si tratta di un viola che tende al fucsia, anzi io lo definirei un fucsia violaceo dai riflessi azzurrini, in quanto, a differenza di Heroine che gli somiglia parecchio, questo non ha un finish opaco ma cremoso con qualche leggerissima iridescenza visibile solo sotto una fonte luminosa intensa. Io lo trovo bellissimo e ben sfruttabile, ha un ottima tenuta e lascia le labbra morbide, l'unico difetto è che non è facile applicarlo senza matita e trovare una matita di questo colore è molto difficile. Ho già deciso comunque di rimediare acquistandola al pro store nei prossimi giorni.


Il trucco occhi che vi ho abbinato richiama il tono del rossetto, in quanto ho usato un ombretto viola/rosato (Inglot 445) nella piega dell'occhio e nell'angolo esterno, però per staccare ho usato un bel colore argento shimmer sulla palpebra mobile (Cargo Les Smoking), in modo da evitare la monotonia di un trucco tutto viola.
Voi che ne dite, rossetto viola si o no? come lo abbinereste?
A presto ^_^
Continua...

mercoledì 16 maggio 2012

DHC France: Haul e prime impressioni

2 comments
Alcune settimane fa ho ricevuto una Mail da parte della DHC, un marchio di cosmetici giapponesi che vogliono lanciare in Italia una linea di prodotti a base di olio extra vergine d'oliva. Loro hanno già un corner alla Rinascente di Milano (almeno così mi è sembrato di capire) ma vorrebbero allargare il loro commercio e conoscere le opinioni di noi blogger e delle lettrici, in modo da capire qunto interesse posssono riscuotere. Inizialmente pensavo fosse uno scherzo: ma come, giapponesi che introducono l'olio d'oliva in Italia? A questo punto perchè non provare a vendere il ghiaccio agli eschimesi XD
Ho spiegato loro che noi italiane facciamo un grande uso dell'olio d'oliva sa sempre, sia nell'alimentazione sia nella nostra beauty care, facendone impacchi, struccanti, maschere ecc. Tuttavia ho deciso di provarli, credo che vada fatto un esame attento per ognuno di loro tuttavia posso comunicarvi le mie prime impressioni

DEEP CLEANSING OIL
E' il loro best seller, uno struccante a base di olio d'oliva. Si massaggia con le dita su viso ed occhi per circa 30 secondi, poi va risciacquato.
Fino ad ora mi sembra che funzioni bene, elimina completamente il trucco e in maniera molto delicata, i residui di unto si eliminano assai facilmente usando semplicemente dell'acqua tiepida. Tuttavia io preferisco sempre completare con un tonico per togliere dal viso l'odore non proprio gradevole di questo struccante, in effetti sembra proprio di passarsi dell'olio d'oliva sul viso. Anche l'inci è buono, quasi del tutto verde. Costa 25€ per 200 ml, se il mio portafogli non piangesse lo ricomprerei senz'altro perchè fino ad ora mi sta piacendo moltissimo.
LOUTION DOUCE
Si tratta di un tonico dalle proprietà rinfrescanti e addolcenti, mirato a resituire idratazione alla pelle dopo la detersione. E' a base di succo di cetriolo, privo di alcol, profumo e parabeni.
La consistenza non mi piace, è un pò viscida e pesante rispetto a quella dei tonici abituali, mi lascia la pelle appiccicosa e mi da molto fastidio. Questo è fra tutti il prodotto che mi è piaciuto di meno e no ho intenzione di testarlo ancora, non avrà un'altra chance. Costa 27€ per 180 ml.

SAVON TRANSPARENT ADOUCISSANT

E' una saponetta priva di profumo, di coloranti e di parabeni, preparata a base di olio d'oliva e miele. Questo è di gran lunga il prodotto che mi è piaciuto di più, è davvero un'ottima saponetta: fa una schiumetta delicatissima, lascia il viso perfettamente fresco e pulito senza però lasciare la pelle che "tira", ma anzi rimane una bella sensazione di morbidezza. Insomma fantastica, peccato per il prezzo: ben 15€ a saponetta.

HUILE D'OLIVE VERGE
In questo prodotto c'è un solo ed unico ingrediente nella lista: olio extra vergine d'oliva. Insomma è un olio puro, trattato cosmeticamente per eliminarne l'odore. Ha un buon potere nutriente ed è ideale per arricchire la crema idratante quotidiana. Costa 35€ per 30 ml di prodotto.

Insomma le mie non sono recensioni ma ho solo espresso la mia impressione riguardo a questi prodotti di un marchio che non conoscevo. Direi che a parte il tonico la roba è buona e ben sfruttabile, però il prezzo è decisamente alto per prodotti a base di olio d'oliva, non trovate? Tuttavia se potessi permettermelo l'olio struccante e la saponetta sono davvero fantastici.
A presto ^_^

Continua...

martedì 15 maggio 2012

11 Question Tag

10 comments
Sono stata coinvolta in questo simpatico Tag dalla mia amica GoldenVi0let, per cui lo propongo anche a voi sperando possiate trovarlo carino ^_^
Le regole sono queste:
1. rispondere alle domande che vi ha fatto la persona che vi ha taggato
2. taggare 11 nuove blogger (escluso chi ti ha taggato)
3. creare 11 nuove domande
4. far sapere alle blogger che sono state taggate

Queste sono le domande a cui io ho risposto:

1. Tenti mai di riprodurre qualche make up visto online o su riviste, modelle,attrici ecc.?



Ovvio che si! I giornali sono grande fonte d'ispirazione per me, e se non mi metto a sperimentare cosa me ne faccio di tutti i trucchi che ho?

2. Acquisti make up online?
Si ma non molto spesso, preferisco guardare da vicino quello che compro

3. Hai un sito da consigliare?
www.Asos.com

4. Qual è il colore che ti sta meno bene?
Direi che questo Tangerine Tango (ovvero arancione) fa abbastanza schifo su di me XD

5. Con cosa ti strucchi di solito?
Se sono a casa e non vado di fretta con un olio naturale, altrimenti bifasico

6. Hai mai truccato qualcuno?
Si, è divertente :)

7. C’è prodotto che ti penti di aver acquistato perchè non l’hai mai usato?

Mhh...di prodotti che uso poco ne ho parecchi, ma quello di cui sono proprio pentita è l'Erase Paste di Benefit perchè l'ho trovato un pessimo correttore.

8. Hai cinque minuti per farti un trucco occhi: che ti metti?
Mascara, correttore, cipria, blush, rossetto sheer.

9. Matte, shimmer, satinati, glitterati…che texture preferisci?
Preferisco gli ombretti dal finish metallico, mentre i rossetti mat o al massimo cremosi

10. Spignatti?
No, mi scoccio e non ci tengo XD

11. Ultimo acquisto cosmetico?
Dei rossetti Mac. Ho molte spese da affrontare ultimamente (io e il mio ragazzo andiamo a vivere a Roma) per cui sono un pò a digiuno di shopping truccoso :(

Ecco le amiche blogger che taggo:
Soffice Lavanda
Make up Pictures and Review
Recensioni Cosmetiche
Misato San
La Vie En...Cosmétiques
LAismydream
Tra il filosofico e il cosmetico
NonSoloMakeUp!
Le cose migliori si ottengono solo con il massimo
Trucchi svelati
What is in my bag

Queste sono le domande a cui chi vorrà partecipare al tag dovrà rispondere:


1 - ti capita di uscire senza trucco o lo evitate il più possibile?
2 - ti piacciono i mascara colorati?
3 - C'è un profumo che ti fa sognare o che ti mette nostalgia?
4 - Qual'è il prodotto make up che più ti ha deluso?
5 - C'è un prodotto o una tecnica di Make up che trovi davvero orrenda o di cattivo gusto?
6 - Ti piace la nail art o preferisci una manicure classica?
7 - Quanti pennelli possiedi?
8 - Sopracciglia tatuate: si o no?
9 - Credi nell'efficacia dei correttori aranciati?
10  - Qual'è l'ombretto che ti sta meglio?
11 - Il migliore prodotto Low Cost che tu abbia mai usato?

Naturalmente tutte le altre possono rispondere nei commenti, aspetto curiosa le vostre risposte ^_^
A presto!
Continua...


venerdì 11 maggio 2012

Recensione Profumo: Chanel n°5

7 comments
Chanel n°5 è un vero pezzo di storia della profumeria. Voluto da Coco Chanel nel 1921, fu commissionato al chimico Ernest Beaux che miscelò per la prima volta essenze naturali e sintetiche, le cosiddette note "aldeidate" con ben 80 ingredienti diversi. Grazie a tali prodotti chimici l'essenza del profumo si poteva sentire molto più a lungo mentre gli altri profumi dovevano essere dosati in gran quantità per farli sentire bene ma in breve tempo l'essenza svaniva del tutto. Chanel come suo solito puntò a staccarsi dalla romantica pomposità che caratterizzava il mondo della moda e dei cosmetici in quegli anni: "Non voglio nessun olezzo di rose o mughetto" spiegò Chanel "voglio un profumo elaborato" perchè la donna non deve odorare come un fiore, ma avere un profumo unico e originale. Il risultato fu un profumo totalmente nuovo, che non assomigliava a nessun altro sul mercato: era gradevole e artificiale, non riconducibile a nessuna essenza specifica. Così Anche nel campo della profumeria, la pioniera Chanel aveva fatto centro. Chanel Nº 5 fu il primo prodotto che le aprì la strada alla produzione industriale di profumeria. 

Lanciato da star di Hollywood come Marilyn Monroe, che dichiarava di andare a letto solo con due gocce di questo profumo, Chanel n°5, con la sua storia boccetta in vetro minimal e retrò,  è tutt'oggi il profumo più venduto al mondo e  uno dei più conosciuti e pubblicizzati, un successo che in 92 anni non ha mai conosciuto crisi.
1959

1961

Catherine Deneuve 1976

Carole Bouquet 1993

Nicole Kidman 2005

Audrey Tautou 2010
 Ma in definitiva, questo profumo così celebre com'è? Ci sono tanti pareri discordanti in merito, c'è chi ne decanta le lodi e chi lo ritiene addirittura rivoltante. Naturalmente ognuno ha una percezione del tutto soggettiva di una fragranza, quindi chi sta pensando di comprarlo (o di non comprarlo) deve solo affidarsi al proprio naso, però io vi esprimo il mio parere da appassionata di profumi che spero possa tornarvi utile.
Si tratta di una fragranza floreale, predomina il Neroli spruzzato di sentori agrumati, ma addolcito dalla rosa, il gelsomino e il mughetto. Un fondo di spezie e Vetiver danno profondità alla fragranza. Tuttavia è realmente un profumo astratto, Coco Chanel è riuscita bene a creare una fragranza che avesse un odore tutto suo senza ricondurre a nulla: annusandolo bene si avverte un pò il neroli e il vetiver, ma in realtà è una composizione algida e complessa in cui è difficile individuare una nota che ricordi un odore naturale. Oggi giorno molti profumi sono così, complessi e strutturati ma questo lo è in particolare più degli altri. Il mio olfatto lo percepisce come freddo e inizialmente pungente, poi man mano si riscalda un pochino e rilascia un sentore dolce, come di talco che a mio avviso è estremamente piacevole. Non lascia una scia consistente, a meno che non se ne spruzza davvero tanto rimane molto discreto e anche la persistenza non è elevatissima, sostanzialmente rimane percepibile per circa 5 o 6 ore, in estate anche meno.
Ecco la mia tabella valutativa del profumo:

TIPOLOGIA: fiorito aldeidato
NOTE DI TESTA: aldeidi, bergamotto, lime ,neroli di Grasse (il fiore dell'arancio amaro)
NOTE DI CUORE: Gelsomino, rosa, mughetto, iris
NOTE DI FONDO : Vetiver, sandalo, vaniglia , ambra.
PERSISTENZA:   Medio/leggera
DA INDOSSARE….: In tutte le occasioni, ma è ottimo per le circostanze formali
EtA’ CONSIGLIATA: dai  18 anni in su
PREZZO:  dai 55€ per il flacone da 30 ml a salire.
VOTO: 9

Personalmente lo trovo molto bello, è anzi uno dei miei profumi preferiti poichè, come chi mi segue già saprà, ho una netta predilizione per i profumi fioriti e aldeidati, specie se di percezione fredda. Naturalmente può piacere o anche no, ma vorrei sfatare dei luoghi comuni riguardo Chanel n° 5.

E' UN PROFUMO TROPPO FORTE?
Non direi affatto. Certo non è fra i più leggeri, come può esserlo un Acqua di Gioia o il CK1, ma ci sono molti profumi decisamente più forti che oggi sono vendutissimi e usati anche dalle più giovani, come Alien di Thierry Mugler o Hypnotic Poison di Dior. Insomma non è un profumo da mal di testa e lascia una scia così discreta che io lo uso anche di mattina e in estate.

E' UN PROFUMO ANTIQUATO?
Contrariamente a quello che si crede Chanel n°5 non è rimasto identico all'originale, ma è stato man mano riadattato secondo i tempi. Il profumo attuale non è lo stesso che veniva venduto negli anni venti e anche quello degli anni ottanta era diverso. Per cui non è un profumo antiquato e anzi si tiene bene al passo con i tempi rispetto ad altri profumi storici come Youth Dew di Estee Lauder e Shalimar di Guarlein che invece conservano un carattere vintage più spiccato. Certo non è all'ultimo grido, rimane una fragranza classica che si abbina meglio ad un look elegante o classico formale.

E' UN PROFUMO PER SIGNORE MATURE?
Ma no, e perchè mai? Come tutti i profumi strutturati non lo trovo adatto per le adolescenti, le quali di sicuro apprezzeranno soprattutto profumi più dolci e nitidamente riconoscibili. Lo trovo perfetto dai 18 anni in sù, per tutte coloro che cercano un profumo discreto, raffinato e di classe. Certo annusandolo dalla boccetta può sembrare un pò aspro e pungente (mai giudicare un profumo in questo modo), ma sulla pelle tende ad addolcirsi parecchio e quindi si adatta bene all'odore personale e alla persona che lo porta.

Quindi direi che è il profumo ideale per una circostanza formale: colloquio, esami, matrimoni ecc, in quanto è una fragranza classica ed elegante, strutturata ma tutto sommato leggera e sobria che si adatta bene in tutte le stagioni e sulle donne di tutte le età, tranne magari per le adolescenti. Naturalmente non aspettatevi chissà che profumo particolare, ripeto che le sue caratteristiche predominanti sono le note astratte che gli conferiscono un fascino algido e ieratico quindi è un profumo che piace molto a chi ama questo genere e punta ad un allure classica. Se cercate qualcosa di più brioso che stuzzica i sensi con note ben identificabili allora desistete, non fa per voi.
Come ho già accennato è uno dei miei preferiti perchè io amo le fragranze fiorite e classiche, specie se molto strutturate, tuttavia non lo usere tutti i giorni perchè alla lunga annoia ed è per questo che l'ho votato con un 9 anzichè con un 10.

E voi cosa ne pensate, lo usate o lo avete mai usato?
A presto ^_^
Continua...

giovedì 10 maggio 2012

Voglia di cambiare look? Ecco le proposte Evos per i nostri capelli

2 comments
Con l'avvicinarsi dell'estate tutte le donne cominciano a desiderare un nuovo look, e sinceramente anch'io ;-)
Non credo che taglierò i capelli, sono ancora reduce da un carrè fatto a natale che sinceramente non mi sta molto bene, aspetto con ansia che crescano ancora un pò per scalarli leggermente. Tuttavia fremo dalla voglia di cambiare un pò, sono troppi anni ormai che mi tingo bionda e la tentazione di cambiare colore è davvero forte. In particolare darei tentata di tingermi rosso rame, anzi rosso carota....pensate che possa starmi bene? La mia preoccupazione è che il colore possa scaricare e lasciarmi dei riflessi rosa o gialli, in tal caso diverrei schiava del parrucchiere e questo non mi va.
Voi cosa ne pensate? vi prego lasciatemi qualche consiglio nei commenti *____*

La collezione Evos che oggi vi presento è per me un ulteriore tentazione, poichè i colori moda proposti in questa stagione sono il Biondo Caramello, Castano Sabbia, Castano Fondente e...proprio il Rame Chiaro che mi piace tanto >.<
Il brand propone inoltre alcune soluzioni molto interessanti ideati appositamente per la stagione estiva, quando fra il caldo e le vacanze si cerca più che mai un rapporto fra stile e praticità. Eccone elencate alcune:

MODERN CURL: Servizio esclusivo che riduce il volume naturale dei capelli ricci, eliminandone l'effetto crespo ed esaltandone la lucentezza. Quando il caldo è particolarmente umido e la salsedine si deposita sui capelli ricci l'effetto barboncino è sempre in agguato e tutte lo temono. Con questo trattamento è possibile scongiurarlo e vivere i propri riccioli con spensieratezza :)

VOLUM'UP: Ondulazione alle radici per creare volume ai capelli fini. Particolarmente utile a coloro che tornate da mare non hanno voglia di destreggiarsi con la lacca e la messa in piega.

TAGLIO IN 2 STEP: È l’ultima tendenza delle hair-fashiontrotter che scelgono dicambiare look in poco più di un mese. Prima un taglio medio lungo sfilato, per poi passare al secondo step con il taglio estivo in versione corta ma mantenendo lo stile.

VERSATILITA' DEL TAGLIO: Evos propone tagli che permettono una vasta possibilità di acconciature attraverso il metodo del Torchon e del Glissè, che destruttura e modella le singole ciocche della capigliatura.

Vi lascio la galleria fotografica:











E voi come vi preparate all'estate? Avete in mente di alleggerire il vostro taglio o di cambiare colore?
A presto ^_^
Continua...

lunedì 7 maggio 2012

Trucco viola luminoso

14 comments
 

Il colore del make up di oggi è uno di quelli che ho amato di più nella mia vita: il violetto.
Dovete sapere che, pur essendo sin da bambina appassionata di make up, fino a qualche anno fa ero molto sobria nella scelta dei colori, mi alternavo fra il grigio e il marrone, l'unica eccezione la concedevo proprio al violetto, la sola cialda che usavo della grande e coloratissima palette che mi era stata regalata per il mio quindicesimo compleanno.
Anche se oggi sono diventata molto più aperta verso i trucchi colorati, quasta sfumatura continua ad essere fra le mie preferite: poichè il violetto è una mescolanza equa fra il blu e il magenta risulta come un colore perfettamente bilanciato, ne caldo ne freddo, ne chiaro ne scuro, ne cupo ne sgargiante. In poche parole è il viola perfetto, una tinta che mette d'accordo tutte le carnagioni e i colori dell'iride e riesce ad essere molto versatile, in quanto si possono ottenere effetti delicati  abbinandolo al rosa o ad un bianco perla, oppure drammatici sfumandolo con del nero o un indaco scuro.

L'abbinamento che io preferisco è quello un pò più fresco e femminile: smokey violetto perlato sfumato con un punto luce rosa shimmer sull'angolo interno. Il viola che ho usato è il 439 di Inglot, mentre il rosa è l'AMC shine 25 di Inglot. E' un trucco molto semplice, oltre alla sfumatura fra i due ombretti ho semplicemente aggiunto del mascara e del kajal nero nella riga interna dell'occhio.
Il rossetto ideale da abbinare al viola è sicuramente un rosa neutro, un fucsia o un rosa intenso potrebbero appesantire il look o dare troppo un effetto Barbie. Trovo che il mio nuovo Please Me di Mac abbinato all'ombretto viola dia proprio il meglio di se, consiglio a tutte le amanti del trucco viola di cercare un rossetto di questa tonalità.

A presto ^_^
Continua...