Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


domenica 30 settembre 2012

Borchie Make up

28 comments
Per chi ancora non se ne fosse accorto questo inverno andranno di moda le borchie. A me non è che dispiacciano del tutto, all'outlet di Valmontone ho comprato  per meno di 20€ ciascuno tre maglioncini con inserti di borchie oro e argento davvero molto carini: le borchie non sono tantissime e posizionate solo in  determinati punti, l'effetto è molto fine. Il problema è che quando una moda dilaga si vedono spesso degli eccessi, non nego che nelle vetrine ho notato più di una volta scarpe e giacchine che manco ad un concerto dei Metallica, trovo che un grosso carico di borchie, strass, spuntoni e teschi sia di cattivo gusto.
Ok, lasciando da parte le mie considerazioni personali, ho voluto creare un look vagamente punk che riprende un pò questo trend. Si tratta di un trucco nero glitterato molto netto e definito, che si allunga con una coda verso l'esterno contornata da strass neri che in effetti somigliano a delle borchie.

Per farlo ho creato prima una base di matita nera, sagomando la coda e colorando la palpebra. Poi ho usato un ombretto nero finemente glitterato (Dragon di Neve Cosmetics) per dare dei leggeri riflessi. Per accentuare l'effetto nitido ho ripulito bene i bordi con un correttore liquido, poi ho aggiunto un punto luce bianco perla sull'angolino più alto del sopracciglio. Siccome volevo un trucco più luccicante ho usato dei glitter colorati di Essence (il Broadway Starlet, che sinceramente brilla pochissimo ed è carino solo se usato su una base nera), attaccati con una base collante che fa parte sempre della stessa collezione Essence, la Colour Art.
Infine ho usato degli strass che ho comprato per 2€ su Ebay, ovvero questa confezione qui:

Ho usato solo quelli di colore nero e li ho attaccati con la colla per ciglia uno ad uno seguendo la forma che ho creato con matita e ombretto.

Per accentuare l'effetto drammatico ho lasciato il viso piuttosto chiaro (non è stato difficile, essendo bianchissima di natura XD), aggiungendo solo un velo di blush color pesca e sulle labbra ho usato una matita nude (la Automatic Precision Lip di Kiko n°500) e un gloss beige ( Extra Volume Lip Gloss n°2).
E' un trucco ideale per un sabato sera a ballare o ad un concerto, molto carino da abbinare a un accessorio che lo richiami come una borsetta borchiata o un bracciale a strass neri.
Magari, per un look più sbarazzino, lo si potrebbe fare anche colorato, tipo viola o blu, che ne dite?

A presto ^_^

Continua...


sabato 29 settembre 2012

Review: Lancome l'absolu creme de mat "Prune Elixir"

20 comments
Questa è una mezza recensione, nel senso che mi riservo la possibilità di modificare, in futuro, la mia opinione riguardo questo prodotto. Il motivo sta nel fatto che pur avendolo usato quasi tutti i giorni in realtà l'ho comprato solo una settimana fa, per cui potrebbe magari deludermi sulla durata con il tempo, chi lo sa, resta il fatto che non potevo attendere: questo rossetto è un edizione limitata e sta andando a ruba.
Nell'aspetto sembra un gloss, infatti quando ho visto lo stand da lontano ho pensato "ecco l'ennesimo gloss che sembra viola e poi sulle labbra non si vede manco per niente". Invece avevo torto.
Innanzitutto non è un gloss ma un vero e proprio rossetto in crema, che oltre ad essere molto coprente e pigmentato è rigorosamente mat. Come genere di prodotto ricorda molto quei rossetti in crema opachi della collezione Chic Chalet di Kiko (l'Ultra Light Mat Lipstick) che però seccavano moltissimo le labbra, invece questo rimane morbido e confortevole. La tenuta è molto buona, nel senso che non sbava, non sbiadisce e rimane intatto per molte ore di fila, resiste anche ad uno spuntino ma con un vero e proprio pranzo va via.

Come vedete dallo swatch si tratta di un viola prugna molto intenso e corposo, che tuttavia è lavorabile a strati, in modo da ottenere sulle labbra un colore più o meno scuro. Volendo cercare un rossetto simile l'unico che mi viene in mente è Rebel di Mac, ma questo è meno opaco, leggermente più chiaro e soprattutto meno violaceo.

 
Questo è un trucco realizzato usando il mio Prune Elixir. Come vedete, nonostante sia abbastanza scuro e l'ho abbinato ad un trucco occhi non proprio leggerissimo,  l'effetto sul viso non è affatto cupo o gotico, ma molto piacevole ed elegante.
Insomma mi piace da matti e sono contenta di aver fatto questa piccola follia, il prezzo non è basso (circa 25€) ma direi ne è valsa nettamente la pena. 

Quindi non fatevelo sfuggire, il mio voto è 10 e lode.

A presto ^_^





Continua...

martedì 25 settembre 2012

Ombretti colorati: sfatiamo qualche tabù.

24 comments

Ciò che rende sublime e immortale la bellezza di un dipinto è la sua attenta ricerca dell’armonia, riuscire a creare attraverso un delicato gioco di chiaroscuri e di accostamenti cromatici una magia che è il segreto della vera bellezza.  Anche noi, attraverso il make up,  possiamo creare l’armonia sul nostro viso, proprio come un pittore fa con la sua tela, in modo da esaltare la bellezza dei lineamenti e dello sguardo, un mezzo per mettere in risalto i pregi del nostro viso.

Di recente abbiamo discusso su come è importante scegliere il rossetto nude giusto, in modo da creare il perfetto look naturale da sfoggiare nelle occasioni formali o da abbinare ad un trucco occhi importante, oggi invece vorrei trattare l’argomento ombretto. 

 Il mio trucco per anni è stato sempre sui toni del marrone, quando per la prima volta mi è venuta voglia di comprare ombretti colorati per me è stato veramente difficile truccarmi nel modo giusto, un po’ perché non ero molto pratica con i pennelli ma principalmente perché mi sono spesso ostinata ad usare colori non adatti al mio viso. Il grandissimo successo commerciale delle palette di ombretti in toni neutri rivela una certa paura da parte delle donne di giocare con il colore, come se ciò potesse renderle poco raffinate o troppo appariscenti, mentre i make up artist e i consulenti dell’immagine confermano che ciò non è affatto vero, basta saper selezionare le tinte giuste e imparare ad usarle.

Una teoria molto diffusa è quella di abbinare all’iride un colore complementare per esaltarlo, mentre andrebbe assolutamente evitato il ton sur ton che renderebbe lo sguardo piatto e poco espressivo. Moltissime ragazze sono ormai convinte che l’ombretto viola sia adatto per gli occhi verdi, l’arancione per quelli azzurri e il blu e il verde per gli occhi marroni. Funziona veramente così? Io non direi, quanto meno non vale in tutti i casi. Ho visto occhi azzurri risplendere nei toni del blu e occhi nocciola magnificamente sottolineati da smokey marroni, poi siamo sicure che l’arancione valorizzi sempre gli occhi azzurri? Io sono dell’idea che i nostri occhi non vadano considerati come elemento staccato dal nostro viso e la visione d’insieme ha priorità assoluta: in che modo un ombretto può valorizzare il nostro iride se poi stride con tutto il resto? Forse la teoria dei complementari non è universale, e allora come si sceglie l’ombretto giusto?

Lo chiediamo a Pia Kovacs esperta di Armocromia che gestisce un blog veramente molto interessante e realizza analisi del colore su richiesta.

        Moltissime donne rinunciano agli ombretti colorati nel timore di sbagliare. In che modo possono valorizzare lo sguardo e quali sono invece i rischi?
Gli ombretti sono fondamentali per valorizzare lo sguardo, tanto come la matita e il mascara quindi non si dovrebbe rinunciare ad essi, completano il trucco. L’importante sceglierli nei colori adatti a noi, alla nostra carnagione, alla nostra “tavolozza” naturale di colori come la chiamo io  Certo per poter scegliere gli ombretti giusti una donna deve conoscerli quindi conoscere la sua categoria cromatica diventa fondamentale. E se scelti nei colori che fanno parte della nostra palette personale, anche se coloratissimi nella cialda, su di noi non faranno effetto pagliaccio, che è quello che temono di più le donne, ma metteranno in risalto lo sguardo e il colore degli occhi senza farsi notare. Sembra impossibile ma un ombretto in un nostro viola, per esempio,  può non notarsi affatto ma valorizzare al massimo il nostro sguardo. 

             Si dice spesso che chi ha gli occhi scuri può osare con più colori mentre chi ha gli occhi chiari deve limitarsi. Leggenda o verità?
Legenda. Mito da sfalsare, come spesso dico io sul mio blog. In realtà donne con gli occhi scuri si trovano in qualsiasi stagione, quindi occhi marroni vuol dire poco o niente. La verità e che nella scelta dei colori si deve tenere conto non solo del colore degli occhi ma anche del sottotono (temperatura), colore capelli, croma (intensità) colorito, e non ultimo del valore (chiaro scuro) del nostro colorito. Se una donna Soft con gli occhi marroni/scuri, “osa” con colori che “si dice” stiano bene alle donne con gli occhi scuri … beh invece di uno sguardo definito e valorizzato otterrà un look troppo colorato, pagliaccio, per nulla elegante o seducente. In questo senso ho più esempi e immagini negli articoli del mio blog sia di donne reali che di star, che si suppone dovrebbero essere sempre perfette. Insomma, nella scelta del ombretto si deve tenere conto di molti più fattori che del colore degli occhi. 

             Secondo la tua opinione la teoria sul colore dell’ombretto complementare all’iride è valida oppure no?
Nì. In parte. E’ valida se si tiene conto anche della temperatura croma è valore del colore del ombretto, e cioè che queste tre caratteristiche corrispondano a queste tre caratteristiche del nostro colorito. Per esempio: si dice che il viola risalta gli occhi verdi, è se guardiamo la ruota dei colori è così. Solo che se una donna ha un sottotono caldo e mette un viola freddo sugli occhi, forse il verde del iride sarà risaltato ma sul suo viso compariranno anche occhiaie e linee, un colorito stano, un effetto malaticcio o stanco. Perché? Perché non si è tenuto conto della temperatura del viola e del occhio su cui va messo, del suo croma (brillantezza/intensità), ma solo del colore del iride. Quindi si, i colori complementari valorizzano l’iride ma devono essere scelti in base alla palette personale. Ogni stagione ha i suoi viola, verdi, rossi etc. 

     Quali sono dunque i criteri che determinano la scelta dell’ombretto?
Come ho menzionato già, nella scelta del ombretto come anche di ogni altro cosmetico si dovrebbe tenere conto dei nostri colori naturali, o meglio delle tre caratteristiche principali del nostro colorito: temperatura, croma e valore. E poi stabilite queste caratteristiche si dovrebbero cercare solo colori con le stesse identiche caratteristiche. E allora indipendentemente dalla sfumatura, i colori non saranno mai troppo su di noi. Per esempio se una donna ha temperatura calda, croma medio basso e valore medio chiaro dovrebbe cercare ombretti o rossetti o fard con queste tre caratteristiche: colore caldo, non troppo acceso e non troppo chiaro o troppo scuro. 

             Quanto può aiutare trovare la propria stagione nell’armocromia?
Sapere la propria stagione è tutto. Una volta che si conosce la categoria cromatica o stagione di cui si fa parte si ha appunto una palette di 60 colori che hanno le nostre stesse caratteristiche. Quindi scegliere i colori in base alla palette ricevuta con l’analisi significa non buttare più soldi su rossetti o ombretti o blush che fanno effetto macchia, o che non si vedono o che ci danno un aspetto un po’ stanco o di viso un po’ più grande della nostra età. Un ombretto MAC o Chanel in una tonalità sbagliata non ci è di nessun beneficio, anzi stona su di noi e finirà relegato in un cassetto del nostro beauty case. Tuttavia il prezzo è uguale identico ad un ombretto MAC o Chanel in un colore della nostra palette che sfrutteremo fino a finirlo e che ogni volta che metteremo ci illumina subito, ci toglie segni di stanchezza e ci valorizza i tratti. La differenza?? Soldi spesi bene. Nuova luce al viso. Persone che complimentano noi per i nostri occhi, aspetto, pelle e non per i trucchi che indossiamo. Conoscere la propria stagione significa avere una palette. Avere una palette significa essere valorizzate noi, non le cose che indossiamo. Basta dare un occhiata ai miei casi reali ma anche alle analisi delle vip sul mio blog. 

             Molte persone scelgono l’ombretto spinte dalla passione per un determinato colore. Cosa consiglieresti a coloro che non vogliono rinunciare alle loro tinte preferite?
Di non rinunciare. Ripeto ogni stagione ha i tutte le sfumature di colore. Dal rosso al verde, dal viola all’ azzurro, gialli, rosati e così via. Certo ci sono regole anche di buon senso che si applicano nel make up , nessuno starà bene o avrà un look elegante o naturale o seducente con il giallo o il blu elettrico sugli occhi, anche se queste tonalità le ha nella palette. A meno che non si voglia ottenere il look eccentrico da passerella o un look “artistico” etc. Ma se parliamo di donne che vogliono avere un trucco normale, naturale di giorno e più accentuato e seducente di sera, allora ognuna ha la possibilità di mettersi l’ombretto nei colori che più preferisce. Ami il verde sugli occhi? Bene assicurati che l’ombretto è il verde DELLA TUA PALETTE. Ami il viola? Idem, scegli il viola della tua palette e a prescindere dal colore delle tue iridi avrai un sguardo e un viso valorizzati.

Vediamo alcuni esempi interessanti:

 Taylor Swift è così bella che sta bene in ogni modo la si trucca, tuttavia è innegabile che uno smokey sui toni del marrone caldo mette in risalto il suo sguardo più dell'ombretto azzurro coordinato all'iride.

 
Julianne Hough e Selena Gomez indossano entrambe un ombretto a contrasto con il loro iride: la prima un viola per risaltare gli occhi verdi, la seconda un blu notte per risaltare gli occhi marrone ambrato. Entrambe stanno benissimo, hanno ottenuto l'effetto che desideravano, cioè intensificare il colore del loro iride.

Stesso discorso qui, ma il risultato non è altrettanto ben riuscito. Marion Cotillard sta decisamente male con l'ombretto arancione, è vero che enfatizza l'azzurro del suo iride ma allo stesso tempo stride moltissimo con i colori delicati del suo viso, le conferisce un'aria stanca. Kery Hilson usa il blu per risaltare i suoi occhi castani, ma questo colore è decisamente troppo forte sulla tavolozza calda della sua pelle.
 
Evangeline Lilly e Hayden Panettiere hanno messo un ombretto in coordinato con l'iride: verde salvia per Evangeline e verde acqua per Hayden. Non solo stanno benissimo ma il colore del loro iride brilla con estrema intensità.

Spero l'articolo vi sia piaciuto, a presto ^_^
Continua...

domenica 23 settembre 2012

Review: Oro lilla di Neve Cosmetics

31 comments
Mi sono posta di recensire singolarmente i miei ombretti di Neve Cosmetics, così dopo Kimono, Camaleonte e Dragon oggi si parla di Oro Lilla. 
Questo ombretto, insieme ad Oro Azzurro e Oro Rosa, appartiene alla serie degli "Oro a Colori", cioè ombretti lilla, azzrro e rosa con un effetto cangiante dorato. Io che sono un'amante dell'oro non ho potuto fare a meno di prenderne un paio e vi anticipo che mi sono piaciuti molto entrambi.

E' molto pigmentato e per nulla polveroso, scrive benissimo sia asciutto che bagnato e ha un'ottima tenuta. L'effetto è veramente spettacolare perchè il duochrome è accentuatissimo ed è metallico come una lamina, però.....c'è un piccolo però. Questo ombretto viene descritto come un Lilla dai riflessi oro e io l'ho comprato un pò a scatola chiusa, senza interessarmi ai vari swatches pubblicati in rete, quando l'ho visto da vicino però non mi è apparso lilla ma grigio con vaghissimi riflessi violacei. Una volta applicato sulla pelle questi riflessi spariscono del tutto e appare come un argento con i riflessi oro.



Gli swatches sono realizzati in varie condizioni di luce: Flash, penombra, luce diretta, luce diffusa. Non ho usato primer, la strisciata a sinistra è fatta con l'ombretto bagnato ma come vedete non si nota alcuna differenza con la strisciata da asciutto, in entrambi i casi il colore è intenso e coprente. Tuttavia l'alone lilla è veramente vago, se non forse assente.


Questo è un look realizzato con Oro Lilla e un gioco di eyeliner. Come avrete notato l'effetto è davvero scenico e io lo adoro, con questo ombretto si possono realizzare look glamour ed eleganti in meno di cinque minuti e con pochissimi prodotti. Tuttavia non è lilla, a me sta bene anche come argento dai riflessi oro ma se lo avessi comprato con il preciso intento di avere un ombretto lilla ne sarei rimasta sicuramente delusa.
Il mio voto è 8

A presto ^_^

Continua...

giovedì 20 settembre 2012

Scarlett Johansson Make up Inspiration

24 comments
Ho già parlato in questa sede di come è bella Scarlett Johansson e di quanto vorrei essere come lei. Ovviamente quest'ultimo è un sogno che non si realizzerà mai, però mi sono divertita a guardare i suoi look e selezionare quelli che meglio mettono in evidenzala sua feminilità estremamente sensuale e raffinata allo stesso tempo. Fra tutti mi ha colpita in particolare il trucco che porta in una copertina di Vogue della scorsa primavera, ovvero questa qui:

Non è nulla di trascendentale, uno smokey marrone taupe e bronzo dall'effetto drammatico, eppure lo trovo estremamente affascinante. Ho provato a realizzarlo e alla fine è un pò meno semplice di quanto sembra, complice probabilmente alcuni effetti di Photoshop.

Per realizzarlo ho usato due ombretti: il 376 Matte di Inglot come color talpa scuro e Chopper di Urban Decay come punto luce bronzo. Ho sfumato il color talpa su tutta la palpebra in modo delicato, poi ho intensificato la zona d'ombre nella piega andandola a sfumare verso l'arcata. Al centro della palpebra mobile ho picchiettato il color bronzo perlato che fa da punto luce e riscalda un make up che altrimenti sarebbe stato un pò cupo. Ho completato il trucco occhi con del Kajal nero nella riga interna, un filo sottilissimo di eyeliner e due passate di mascara.
Sulle guance ho sfumato un color marroncino/corallo (Ladyblush di Mac) e sulle labbra un gloss beige (Gloss Extra Volume Kiko n°02)
Ecco le foto del look:

Pur non essendo identico all'originale (che è troppo photoshoppato) alla fine sono riuscita ad ottenere ciò che volevo, ovvero un trucco glamour, seducente ed elegante che nell'insieme riesce a rievocare il look di Scarlett. Probabilmente lo rifarò, abbinandolo ad un outfit elegante per una serata speciale.

Fatemi sapere i vostr pareri, a presto ^_^

Continua...

lunedì 17 settembre 2012

Palette Duochrome di Neve Cosmetics: swatches e prime impressioni

19 comments
Prima di passare ad argomenti frivoli e leggeri volevo ringraziare tutte voi, dolcissime fanciulle, per i bellissimi messaggi d'affetto che mi avete lasciato durante la settimana più brutta della mia vita. Porto un dolore enorme nel mio cuore, avrei tanta voglia di isolarmi in un bosco dimenticato dal mondo per crogiolarmi nella malinconia e nella sofferenza, ma non sarebbe giusto verso chi mi vuole bene. La vita deve continuare, spero solo che un pò di sole torni a riscaldare le mie tristi spalle.
Ok, chiusa parentesi deprimente parliamo della palette. Ebbene si, ho ceduto anch'io! d'altra parte non potevo altrimenti, considerando la mia sfrenata passione per i cosmetici dai riflessi cangianti. L'ho fatto però non senza alcune perplessità, legate al prezzo maggiorato rispetto alle altre palette (33€ invece che 26€) e al fatto che gli ombretti duochrome di neve a volte mi hanno entusiasmata (Camaleonte e Oro azzurro) altre volte mi hanno lasciata al quanto tiepida se non delusa (Dragon e Lavander fields). Ne è valsa la pena?
Prima fila: Pioggia acida; Utopia; Alchimista, Chimera; Fireworks
Seconda fila: Abracadabra, Melastregata, Polline; Veleno; Mezza estate.
Vediamo ora gli swatches, realizzati senza primer e fotografati sotto la luce diretta del sole. A sinistra ho fatto una strisciata applicando l'ombretto asciutto, a destra ho usato l'ombretto bagnato.

Clicca per ingrandire.
 PIOGGIA ACIDA: è un verde oliva con accentuati riflessi color oro. Somiglia molto all'ombretto Coccodrillo sempre di Neve e al Sumptuous olive di mac, ma è più metallico e luminoso. Molto delicato e raffinato, scrive benissimo anche da asciutto. E' il classico colore che sta bene un pò a tutte ma in particolare a chi ha gli occhi castani e un sottotono caldo.

UTOPIA: blu cobalto con riflessi viola. Colore molto originale, se qualcuna di voi conosce un ombretto simile me lo segnali. Il suo difetto è che è abbastanza polveroso, da asciutto scrive ma non in maniera eccellente e senza mostrare traccia dei riflessi viola che promette. Da bagnato cambia completamente, diventa super intenso e cangiante. E' forse il colore più appariscente della palette, ideale per chi ha gli occhi scuri e un sottotono neutro/freddo

ALCHIMISTA: Somiglia un pò a Camaleonte ma è nettamente più chiaro, rosato invece che rossiccio e dal riflesso celestino anzichè verde. E' uno dei colori più spettacolari della palette, ma attenzione che non è un vero e proprio ombretto, si tratta in realtà di cristalli pressati perciò è abbastanza trasparente e glitterato, solo bagnandolo acquisisce un pò di coprenza. Molto versatile, rende bene sia di giorno che di sera.

CHIMERA: Viola prugna scurissimo (quasi nero) con riflessi viola chiaro e fucsia. E' un bel colore, ma francamente è l'unico che mi ha delusa: da asciutto scrive poco e non mostra riflessi, da bagnato diventa bellissimo ma non è cangiante come gli altri, in fondo i riflessi sono tono su tono. Macchia un pò la pelle, ma nulla che uno struccante bifasico non possa portar via. Essendo un colore così scuro lo userei più di sera e può star bene un pò a tutte. Somiglia un pochino a Beauty Marked di Mac da asciutto, ma una volta bagnato Chimera è nettamente più metallico e luminoso.

FIREWORKS: color ruggine con riflessi rosa e oro. Bello lo è, ma questi colori caldi su di me stanno malissimo, lo vedo bene su una bella mora ambrata.  Scrive benissimo e i riflessi cangianti sono ben visibili, è un dupe di Sole D'Africa sempre di Neve Cosmetics, ma con un range di riflessi più ricco e ampio.

ABRACADABRA: celeste polvere con riflessi oro e verdini. Bellissimo, molto delicato ed elegante, veramente un colore fatato! Peccato che io abbia già due perfetti dupes di questo ombretto, ovvero Shuttered di Urban Decay e Oro Azzurro di Neve Cosmetics. Scrive perfettamente anche da asciutto ed è un colore che io consiglio a tutte perchè è così sobrio e raffinato che dona su qualsiasi viso.

MELA STREGATA: fucsia scuro con riflessi verdini. E' uno spettacolo anche da asciutto, ma bagnato ancora di più. Veramente unico come colore e mi piace da impazzire, peccato però che macchia tantissimo la palopebra! Consigliato soprattutto per un trucco da sera, è abbastanza importante come colore e con le luci artificiali rende di più.

POLLINE: avorio con riflessi oro e verde. Credo sia il mio preferito della palette: meraviglioso come punto luce ma bellissimo anche da solo, crea un vibrante vortice di riflessi che è qualcosa di spettacolare. Impossibile immortalarne la bellezza in foto, va ammirato nel movimento. Se qualcuna di voi conosce un dupes di questo straordinario colore me lo segnali, al momento credo sia una bellissima e originale invenzione di Neve Cosmetics.

VELENO: marrone con riflessi verdi. Il fratellino povero di Club di Mac, ma nettamente più bello e cangiante! Rispetto a Club i riflessi verdi sono molto più vistosi e nell'insieme è più metallico, luminoso e pigmentato. Spettacolare, uno dei miei preferiti.

MEZZA ESTATE: rosa con riflessi arancio e oro. Somiglia ad Oro Rosa di Neve Cosmetics , ma è più ricco di riflessi. E' l'unico che non sono riuscita a fotografare bene, dal vivo è molto più intenso, sia da asciutto sia da bagnato. All'ombra prevale la sfumatura rosa, al sole quella oro e arancio. Mi piace usarlo soprattutto come punto luce.

Nell'insieme la palette mi piace moltissimo e lo trovo un ottimo acquisto, vale nettamente il suo prezzo. I colori sono tutti chiaramente cangianti, tanto che i riflessi si notano molto anche all'ombra o con le luci artificiali. Poi contrariamente a quanto è stato datto da alcune persone le tonalità non sono appariscenti, si tratta per lo più di mezze tinte smorzate e si abbinano perfettamente fra di loro senza alcuna difficoltà. Tranne Utopia e Chimera, che sono polverosi, gli altri si sfumano con estrema semplicità ed è una palette ottima anche per le principianti.


Questo trucco è stato realizzato in circa dieci minuti, non ho usato ne il primer ne basi colorate poichè andavo veramente di fretta ma avevo voglia comunque di provare la palette. La durata è stata ottima, il trucco ha resistito tutto il pomeriggio fino a tarda sera in maniera impeccabile, il fatto che io abbia potuto fare un abbinamento portabile in pochi minuti è la dimostrazione che la palette è ben fatta cromaticamente ed è perfetta per tutte le esigenze.

Certo va testata meglio, ma visto che è un edizione limitata mi sento comunque di consigliarvene l'acquisto perchè nonostante alcuni difetti è veramente una palette bella e particolare.

A presto ^_^

Continua...


domenica 9 settembre 2012

Make up pleasure fa una pausa

25 comments

Ciao ragazze, volevo avvisarvi che per un periodo non quantificato il mio blog si prenderà una pausa. Non mi va al momento di spiegare le ragioni, vi anticipo però che sono legate esclusivamente a gravi problemi personali. Vi ringrazio per l'attenzione e l'affetto che mi avete sempre dimostrato e sarò riconoscente a chi vorrà starmi vicino in questo periodo triste della mia vita.
Spero di ritornare presto, con quella dose di buon umore che permette di affrontare argomenti leggeri come il make up.
Un bacio a tutte voi.
Continua...

giovedì 6 settembre 2012

Trucco scuola - lavoro

12 comments
Abbiamo già abbondantemente parlato del trucco ideale per la scuola e per l'ufficio in un post del'anno scorso scritto proprio in questo periodo (chi volesse rileggerlo lo trova qui), e ricapitolando brevemente siamo giunte alla conclusione che avere un look curato aiuta anche sotto il piano professionale, ma è bene farlo mantendo un look semplice e raffinato. 
Naturalmente questo non implica il dover usare sempre gli stessi colori e la stessa tecnica, e non significa nemmeno che il trucco debba essere invisibile, l'importante è che riesca a fondersi bene con i lineamenti e i colori del vostro viso. Inoltre se il vostro ambiente lavorativo è totalmente tranquillo e informale sentitevi pure libere di giocare con i colori.

Personalmente il trucco che preferisco è molto semplice, per una serie di motivi. Innanzitutto un trucco semplice mi permette di essere veloce e non mi obbliga ad alzarmi prima, poi c'è da dire che al risveglio ho spesso gli occhi molto sensibili e basta nulla a farli lacrimare, sarebbe sciocco mettermi a  destreggare con l'eyeliner, ad esempio, rischiando di doverlo rifare e di uscire in ritardo. Poi quando mi alzo molto presto i segni della stanchezza spesso non mancano: occhi gonfi e rossi, linee di espressione marcate, sguardo spento, tutto ciò viene enfatizzato da un trucco vistoso.

Perciò il mio obiettivo è avere uno sguardo più sveglio e un'incarnato luminoso.

Ho usato la combo matita panna + matita marrone per ingrandire l'occhio, mentre lungo il bordo delle ciglia ho applicato un filo sottilissimo di matita, appena percepibile, per dare intensità allo sguardo e valorizzare la pupilla e il bianco della cornea. Una sfumatua di marrone nella piega, allungata verso l'alto mi solleva l'occhio e mi dà un'aria più riposata, un gioco di chiaroscuri che si nota poco eppure è di grande impatto. Poi fondotinta leggero e un contouring delicato di terra e blush. Sulle labbra ho usato un rossetto rosa antico, molto vicino al colore naturale delle mie labbra.

Ci vogliono meno di 10 minuti per realizzare questo make up e lo consiglio a chi ha un colloquio, un esame ma anche per le aspiranti attrici e modelle alle prese con casting e provini, in quanto valorizza il viso mettendone in mostra i pregi senza alterarlo. Inoltre è consigliato anche alle tantissime adolescenti che ogni giorno mi contattano per sapere come truccarsi a scuola. Ecco, questo e dedicato a voi :)

A presto ^_^


Continua...

domenica 2 settembre 2012

Trucco giallo e viola

16 comments
Il giallo è un colore che uso poco, così per una volta ho pensato di farci qualcosa. Solitamente lo abbino al marrone o ad un grigio taupe, però mi andava di sperimentare e ho fatto un abbinamento in viola. Visto che come accoppiata è un pò folle ho voluto creare anche una sfumatura insolita, che ricorda un pò le ali di una farfalla.
Ho usato prima una matita viola (Kiko Kajal super colour n°107) per segnare la piega, il bordo inferiore delle ciglia e quel piccolo arco a mezzaluna verso l'esterno dell'occhio. Poi ho applicato sulla palpebra un ombretto giallo (della palette Shiseido Trio "tropicalia") e sulla matita un ombretto viola indaco (inglot 379) sfumato con un lilla opaco (Yves saint laurent palette cinque colori n°11).
Per dare più profondità allo sguardo ho aggiunto in kajal nero nella riga interna dell'occhio e ne ho messo un filo sottilissimo anche lungo il bordo superiore delle ciglia

Sulle labbra mi sono mantenuta sul semplice usando un rossetto rosa pastello sheer. Non è un trucco per tutti i giorni, su di me non sta molto bene perchè sono pallida come un fantasma ma su chi è abbronzata fa senz'altro un bell'effetto, da portare nelle sere d'estate per una festa o un falò. Inoltre può essere un'idea carina da copiare per coloro che fanno gare di ballo o saggi di danza.

A presto ^_^
Continua...

sabato 1 settembre 2012

Tendenze make up per l'autunno 2012

2 comments
 Questa rovente estate sembra ormai al termine, oggi ho tirato fuori le mie felpe e le scarpine chiuse, è solo il primo settembre ma qui fa davvero freddino! Non mi lamento, dopo tanta afa questa frescurame la godo allegramente :D
E' dunque il momento giusto per parlare dei trend legati al make up che andranno in voga durante questo autunno, vediamo insieme quali sono

                                                  LE LABBRA SCURE


Questa non è una grande novità, è una moda che ritorna ogni settembre ebbene questo no fa eccezione. Vediamo due proposte viste sulle passerelle, la prima di Gucci, che utilizza un rosso scuro opaco applicando una tonalità più chiara al centro delle labbra. La seconda  è di Yves Saint Laurent, che mostra un'altro grande trend del 2012, ovvero le labbra lucide effetto laccato. I colori di moda sono il rosso granata e il borgogna.

IL LOOK TOTALLY NUDE


Il totally nude è un make up invisibile, poichè finalizzato esclusivamente a scolpire i lineamenti e a migliorare visivamente la pelle del viso. Fondamentale è nascondere con correttore e fondotinta ogni imperfezione e fare un impeccabile lavoro di contouring con terra e illuminante. Anche gli occhi vanno scolpiti con un contouring, fatto con l'uso combinato della matita color panna e marrone. definizione soft delle sopracciglia, un tocco di mascara leggero e gloss  o burro idratante sulle labbra completano il trucco. Qesto look da realizzare bene è più complesso di quanto sembra, poichè è necssario conoscere bene i lati da correggere del proprio viso e quali invece mettere in mostra. E' il trucco perfetto per un colloquio ma anche per le aspiranti attrici e modelle: mai presentarsi ad un casting o ad un provino con un trucco vistoso! Molto raffinato in qualsiasi occasione, per le donne che puntano alla semplicità.

LABBRA BICOLOR

Le avevamo già viste questa primavera, andranno di moda anche questo autunno. Da abbinare ad trucco pop come propone Dior: mascara coloratissimi ed eyeliner in disegni grafici. Sicuramente da provare in occasione di un sabato sera particolare.

SMOKEY SUPER COLORATI


Gli smokey di questo autunno saranno realizzati con più gradazioni di colori scuri, tutti intensamente metallici. Quelli proposti da Roberto Cavalli mostrano gradazioni di blu cina, viola melenzana, verde pino e bronzo, che creano sulla palpebra un effetto simile a quello delle piume di un pavone.

SOPRACCIGLIA MARCATE
Le sopracciglia saranno protagoniste del look: doppie, scure o addirittura colorate! L'importante è che siano ben curate e definite alla perfezione.

EYELINER GRAFICO

Scatenate la fantasia con l'eyeliner, creando nuovi giochi di linee e di forme come nelle immagini prese dal backstage di una sfilata Lanvin. Per realizzare questi trucchi grafici è importante usare un eyeliner waterproof per evitare che il sebo o il sudore rovinino il vostro certosino lavoro, inoltre è utile disporre di più tipologie diverse di pennello, in modo da realizzare con facilità sia le righe grosse sia quelle sottili.

Io ho già sperimentato uno smokey  multicolor, sicuro ne farò altri
Spero l'articolo vi sia piaciuto, a presto ^_^
Continua...