Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


martedì 16 aprile 2013

La mia analisi del colore: primissime esperienze con l'armocromia.

28 comments
Come molte di voi già sapranno, recentemente ho chiesto un’analisi del colore a Pia, esperta di armocromia che gestisce il sito Coloressential.com. Sono sicura che molte di voi si chiederanno perché mai, io che adoro sperimentare con colori di ogni sorta, ha deciso di farmi analizzare e di conseguenza stabilire dei paletti. In realtà difficilmente mi adatterò fino in fondo  ad una serie di tinte fisse per truccarmi, mi piace troppo provare look diversi e sono così innamorata dei colori – di tutti i colori – che mi spiacerebbe troppo accantonare del tutto alcuni di essi. Questo, però, non significa che io non faccia caso al fatto che non tutto mi sta bene e che alcune delle cose che mi donano magari risultano allo stesso tempo vistose sul mio viso, più glamour che eleganti. Tutto ciò diventa ancora più problematico se prendiamo in considerazione il fatto che compro spesso abiti che poi smetto di usare o non so come abbinare e che sono in lotta con il colore dei miei capelli praticamente da sempre: dopo aver provato tutti i colori possibili mi sono fermata sul biondo, ma sarà il colore giusto? 

Dopo tante sperimentazioni (alcune anche un po’ estreme) sono  disorientata, volevo un aiuto per capire cosa su di me risulta veramente appropriato, al punto da valorizzarmi senza farsi notare. Insomma quel genere di look che mi faccia sentire perfetta in situazioni in cui voglio essere bella ma con estrema sobrietà, tipo esami universitari, colloqui di lavoro, cerimonie formali e occasioni importanti di varie tipologie.

Ho già scritto di recente un post sull’armocromia (cliccate qui per leggerlo) e troverete informazioni più precise e dettagliate sul sito di Pia, quindi non mi dilungherò molto in proposito, ricordo solo brevemente il concetto di bellezza armocromatica: L’armocromia non decide che solo tot colori stanno bene ad una determinata persona, stabilisce semplicemente quelli che la valorizzano al massimo, che si fondono talmente con la personale tavolozza naturale, contrapponendoli invece ai colori tabù, quelli che più fra tutti risultano più disarmonici. Tutti gli altri colori possono dare un effetto espressivo, glamour, drammatico e possono essere belli, starci bene e usarli liberamente se piacciono, ma non sono armocromatici in quanto non ”spariscono” sul nostro viso.

Prima di rivelarvi la mia stagione armocromatica vi faccio una breve descrizione di me: ho la carnagione molto chiara, corrisponde alla 1 dei fondi Matchmaster di Mac e alla 15 degli altri, però nessuno dei due sottotoni Mac è adatto al mio viso: il giallo mi fa la faccia itterica, con quello rosa sembro un gambero, entrambi mostrano uno spiacevole stacco con il collo. Insomma già non è semplice trovare un fondotinta abbastanza chiaro, aggiungendoci il fatto che ho un sottotono complesso diventa letteralmente un’impresa epica trovare dei fondotinta giusti. I miei occhi sono verde scuro cangiante: passano dal verde oliva al grigio, con qualche leggera screziatura marrone. I miei capelli al naturale sono castano medio, con riflessi neutri, li tingo biondi ormai da molti anni. Come sapete mi trucco con tutti i colori del mondo, ma la mia predilezione va per i toni freddi e intensi, saranno solo gusti personali o c’è sotto qualcosa di più?

Il responso di Pia, è stato Inverno Profondo Soft. Cosa significa? Che come tutte le inverno sono fredda, dai tratti ombreggiati di nero e ho bisogno di colori intensi e scuri, altrimenti risulto scialba e stanca. Però, rispetto alla classica inverno profondo, i colori troppo vivi come il bianco assoluto, il rosso puro e il magenta tendono ad essere un po’ troppo evidenti su di me, belli ma vistosi, ho bisogno di colori forti ma leggermente più morbidi: Nero carbone, Viola melanzana, Rosso carminio, Borgogna, Verde petrolio, Verde pino, Blu notte, Blu marino, Rosa malva scuro. I corrispettivi più accesi, come il fucsia, il blu reale o il verde smeraldo non sono sbagliati ma non mi valorizzano abbastanza, in quanto tendono un po’ a sovrastare il mio viso. Mentre devo stare alla larga dai colori spiccatamente caldi  e accesi (verde lime, arancione, giallo) e da quelli troppo chiari e smorzati (beige, rosa baby, lilla, pesca). Pia è arrivata a questo risultato poiché ritiene che io sie fredda, il mio sottotono è da analizzare fra un cool beige e un olive, anche i sovratoni sono beige freddo. Nell’insieme il mio livello di contrasti e abbastanza elevato, ma a suo avviso come avvolto da una nebbiolina grigia che rende il tutto più soft. Lei però ritiene anche possibile che sia il biondo a togliere un pelo di intensità al mio viso e che, ipoteticamente, con il mio colore naturale potrei reggere maggiori contrasti, ma non è garantito e comunque fra inverno profondo e inverno profondo soft ci passa veramente poco.



 Esempi di trucchi armocromaticamente, più o meno, adatti al mio viso. Alcuni dei miei rossetti che rispondono alla palette da Inverno Profondo Soft: New York Apple di Mac (foto 1), 515 di Kiko (foto 2), Perpetual flame di Mac (foto 3), Rebel di Mac(foto 4), Craving di Mac, Chic Monica di Dolce e Gabbana, Prune Elixir di Lancome, Deeply Adored di Mac.


 
Quattro esempi di look sbagliati: 1 - Rosa troppo pallido, mi spegne il viso. 2 - Tutto troppo delicato e troppo caldo, inguardabile. 3 - nell'insieme il look fatto ad hoc è carino, ma le mie labbra sembrano brillare come una lampadina. 4 - Vedo sue grossi occhi ma le labbra dove sono? dove sonooooo O_O

Cosa ne penso io? Che Pia ha l’occhio lungo e mi ritrovo in quello che lei dice, cerco di sintetizzare le mie opinioni in merito:

  •  I colori della palette sono perfetti: soprattutto per quanto riguarda l’abbigliamento, riconosco che sono davvero quelli che mi donano di più e istintivamente sono i primi che attraggono la mia attenzione quando vado per negozi. Devo solo avere la fermezza di non comprare ancora capi di colori tanto diversi da quelli indicati sulla palette, tanto so già che finirei per non esserne soddisfatta e usarli poco.

  • I colori sconsigliati sono davvero un tabù per me: i colori caldi mi stanno malissimo, in abbigliamento come nel trucco. Stesso discorso per i beige e i colori pastello, mi danno un’aria spenta e sciupata

  •  Ottimi suggerimenti make up: in quanto inverno ho bisogno di valorizzare i miei contrasti naturali e le mie ombreggiature, questo significa che una morbida sfumatura di ombretti scuri sui miei occhi non solo sta bene ma risulta anche armonica. Alla faccia di certe streghe che criticavano i miei smokey… Perfetti anche i rossetti e i blush, tutte sfumature del rosso berry, del prugna e del ciclamino che a me piacciono tanto.
  •    Giusta percezione del sottotono: Che sono fredda ne ero ormai quasi certa (anche se certi mua mi trovavano gialla…ma dove??), ma sono sempre stata scettica di fronte all’eventualità di essere rosata. L’idea di essere una neutro – fredda con tendenza olivastra mi sembra molto plausibile, spiega anche perché a volte tendo a vedermi grigia.

  •  Interessanti spunti di riflessione: Sono certa che le lettrici più attente avranno già notato che fra i colori citati manca niente poco di meno che… i miei celebri fucsia!! Inizialmente sono rimasta perplessa dalla cosa finché, riflettendo un minuto, mi sono accorta che armocromaticamente parlando non poteva essere uno dei miei colori. Fra tutti i miei capi d’abbigliamento non ho nulla di fucsia e, in giro per negozi, finisco sempre per posare sugli scaffali i capi in questo colore: li provo e non mi donano particolarmente, senz’altro meno di altri colori. Certo il fucsia è freddo e intenso, così basta barare un po’ con fondotinta e blush e riesco a starci bene, ma non è un colore che mi sparisce sul viso.  Proprio la scorsa settimana parlavo di quanto mi risultassi difficile trovare un buon trucco occhi da abbinare ad Eurydice, ora capisco con chiarezza la ragione.

  • Buoni consigli riguardo il colore dei capelli: ricordate la querelle su Facebook riguardo i miei capelli? L’armocromia, in genere, non consiglia di schiarire o scurire i capelli più di un paio di toni. Tuttavia i casi vanno analizzati e giudicati singolarmente. Secondo l’opinione di Pia il biondo non mi sta male, non mi “sbatte” a livello di armonia e nemmeno influisce moltissimo sull’intensità del mio viso, certo è probabile che tornando al mio colore acquisirei quel pizzico di profondità in più ma potrebbe anche non piacermi. Consiglia al massimo di scurirli gradualmente fino al raggiungimento del castano chiaro, in quanto a suo avviso se li scurisco troppo è peggio, il nero o il castano scuro sono assolutamente da evitare. Sconsigliati anche i rossi, troppo in contrasto con la mia dominante fredda. In effetti mi sono ricordata con orrore di certe vecchie foto dove porto i capelli molto scuri…BRIVIDI! Se torno sempre bionda forse c’è un buon motivo per non cambiare.

Quindi mi ritengo molto soddisfatta dell’analisi che ho ricevuto, la trovo onesta e obiettiva e mi tornerà molto utile in futuro, quando avrò da sciogliere nuovi dubbi e perplessità riguardo ai miei look. Sicuramente questo non mi impedirà di continuare a divertirmi  a sperimentare con il make up, ne mi porta a vedermi male con certi colori che, se pur non sono armocromaticamente perfetti, mi piacciono e fanno scena sul mio viso, come il fucsia acceso, il rosso brillante e il viola estremo, perché in fondo la bellezza non è sempre caratterizzata da  assoluta armonia ma anche un gioco di contrasti – se non troppo stridente – può essere estremamente bello e  affascinante. Sono però più consapevole di prima riguardo  quello che mi conferisce un aspetto soft, un look che riesce ad enfatizzare i miei pregi e nascondere i miei difetti  senza scadere nella banalità del nude look, ma utilizzando i colori che mi caratterizzano. Insomma se avete molti dubbi irrisolti riguardi i colori ideali per i vostri abiti, il make up e i capelli vi consiglio senz’altro di chiedere un’analisi , credo proprio ne resterete soddisfatte :)

Commenta con Facebook:

28 commenti :

  1. questa cosa è estremamente interessante! Grazie per aver condiviso il risultato dell'analisi, mi piacerebbe farlo ^_^

    RispondiElimina
  2. interessante! E' da un bel po' che vorrei farla :)

    RispondiElimina
  3. anche io vorrei capire quali colori evitare..sa sola non riesco a dire se sono inverno o autunno..ho la pelle molto chiara (credo sottotono giallo), occhi e capelli castani scuri..

    RispondiElimina
  4. Secondo me castana staresti proprio meglio! Comunque anche io ero convinta di essere freddo/rosato ma penso proprio di essere qualcosa di simile ad un cool beige... mi tenta questa esperienza!

    RispondiElimina
  5. Mi servirebbe proprio una cosa del genere, ormai non compro più nulla di colorato per non ritrovarmi invasa da cose che non uso -.- La persona a cui hai chiesto sembra affidabile e professionale! Posso chiederti del risvolto economico?

    RispondiElimina
  6. che bel post! si leggono un sacco di cose in giro sull'armocromia basandosi solo sul colore degli occhi e dei capelli... anche io mi sono fatta analizzare da Pia :) e ne sono stata estremamente soddisfatta, è davvero brava :)

    Melanie

    RispondiElimina
  7. L'analisi mi pare azzeccata, sono d'accordo anche col fatto che castana chiara brilleresti maggiormente, ma questo è solo una mia opinione.
    Per il resto, mi dispiacerebbe solo se smettessi di sperimentare dopo questo risultato...

    RispondiElimina
  8. Ho letto tutto con interesse. Devo dire che questa analisi alla fine è stata davvero molto pertinente.

    RispondiElimina
  9. anche io mi sto documentando sull' armocromia e sto mettendo tutti i dati insieme per farne un post ma probabilmente ancora devo capire bene perchè tutto avrei dette tranne che tu fossi un inverno GIVEAWAY Naked !!!

    RispondiElimina
  10. @lechatNOir:
    davvero? eppue io non sono affatto meravigliata, mi sembrava al quanto inverosimile, ad esempio, che potessi essere una primavera o un autunno, e ho un insieme di colori troppo scuri per essere un'estate.

    RispondiElimina
  11. Bell'articolo!
    La nostra è una stagione nuova e poco sperimentata...per diversi mesi sono stata l'unica IPS analizzata in Italia, e ho sperimentato quindi i colori della palette su me stessa...
    Sono molto contenta che l'esperienza sia per te positiva, perchè sei una blogger molto seguita, e sicuramente aiuti a sfatare il falso mito che l'armocromia è una limitazione o una stupidaggine! :-)

    RispondiElimina
  12. @Uxela:
    L'armocromia ti indirizza, poi sono le persone a scegliere se viverla come una limitazione o come una consapevolezza. Se ad una donna, con una forte personalità e una ferrea autostima, le piacciono colori che non le donano ma decide di portarli lo stesso con estrema sicurezza di sè, probabilmente riuscirà a persuadere anche chi la guarda e a risultare bella, affascinante, magnetica. Quindi ha ben diritto di fregarsene dell'armocromia, ma il 90% di noi donne non siamo cosi e abbiamo bisogno di una comfort zone per star bene con il nostro aspetto fisico, specie in situazioni in cui ci sentiamo particolarmente osservate, come sotto un riflettore. Poi io esiterei a definirla una stupidaggine, in fondo è basata su una serie di teorie sul colore antichissime, ben note anche ai pittori...
    Puoi dire che non ti interessa, che non sia precisa o infallibile, ma non che sia stupida.

    RispondiElimina
  13. E' interessante l'analisi che ne è uscita, anche per la risposte che ti ha dato sul sottotono.
    Una prova col castano chiaro la farei, giusto per levarmi il dubbio ;)


    (comunque siamo proprio agli opposti, a me donano decisamente i caldi, mentre per usare i freddi devo bilanciare e introdurre qualche elemento per riscaldare il tutto XD)

    RispondiElimina
  14. che analisi interessante,è stato un piacere leggerla!Anche io credo di essere un qualche tipo di Inverno,poi ho un sottotono rosa ma per bilanciare con il resto del corpo divento una Neutral...

    RispondiElimina
  15. @Lidalgirl:
    Eh si, ma l'avevamo già intuito che siamo diverse ^_^
    Magari tu sei una tipologia di Primavera

    RispondiElimina
  16. anche secondo me dovresti provare col castano,secondo me ti starebbe davvero bene ;)
    Miky

    RispondiElimina
  17. io non sarei veramente in che stagione mettermi :// è molto interessante come analisi, lo farei anche solo per curiosità! :D

    RispondiElimina
  18. Molto interessante l'armocromia come analisi,certo che una lo deve vedere come un indirizzo verso determinati colori senza poi abbandonarne altri se piacciono...Mi informerò su chi potrebbe aiutarmi a capirne di più a Genova o Parma.Grazie,che bel post e che bel blog.Sono una nuovissima iscritta!!! Baciotto Eli

    RispondiElimina
  19. Infatti (:
    Potrei essere una primavera assoluta, ma mi vedo meglio coi colori delle autunno, mi sembra che siano quelli che spariscono meglio su di me. Poi chi lo sa, sinceramente mi basta sapere che ho una dominante calda, da lì mi regolo tranquillamente da sola (e comunque non ho intenzione alcuna di eliminare il mio armadio per tre quarti nero XD) ;)

    lidalgirl
    (Da qua non riesco a loggarmi

    RispondiElimina
  20. Ora dirò un'eresia ma a me non dispiaci con tonalità più calde... forse in quella foto hai anche un filo di abbronzatura, ma a me piaci!

    RispondiElimina
  21. Come si fa a farsi analizzare? Sono curiosa ihihihihih

    RispondiElimina
  22. @camilla
    batsa contattare un'analista, in sono stata analizzata da Pia di Coloressential.com, avevo lasciato il link anche nel post :)

    RispondiElimina
  23. Come ho scritto in un altro commento che ti ho lasciato, anch'io ho deciso di richiedere l'analisi del colore a Pia. Ho sempre avuto tanti problemi a capire quali colori mi stanno bene e quali no, non ho quasi nulla in colori "estremi" come il giallo (a parte una polo che indosso ma non molto spesso) ma non riesco quasi mai a dire "Ecco, questa maglia mi fa sembrare slavata".
    Non so, non ho proprio occhio o_O Spero quindi che Pia mi possa aiutare in questo senso. Sto aspettando che smetta di piovere e di far brutto per poter scattare le foto, sono molto curiosa...

    RispondiElimina
  24. bell'articolo,molto interessante....anche io sono stata analizzata e mi ci rivedo nel risultato,i miei colori mi piacciono...
    la cosa che non mi piace però è che ci siano persone davvero "invasate" (ci sono eccome) che non comprano/mettono + colori estranei alla loro palette,anche se gli piacciono...ok,essere consapevoli dei colori nostri è giustissimo e utile,ma è anche bello sgarrare ogni tanto e continuare a mettere anche colori out se ci fanno sentire bene...
    io la vivo con elasticità,senza diventare invasata e fissata come alcune...
    cmq complimenti,ti trucchi molto bene!
    Barbara

    RispondiElimina
  25. @Barbara:
    ha ragione totalmente. L'armocromia non è una scienza esatta, ognuna di noi è una persona unica e, anche volendola inquadrare in qualche stagione, presenterà sempre qualche eccezione.
    Io ad esempio sono bionda tinta (sarei castana), secondo le regole dell'armocromia non avrei dovuto farlo, intanto tutte le persone che mi conoscono da sempre sono concordi nel dire che il mio colore naturale mi spegneva un po' il viso e che devo continuare a schiarirli.
    Spesso inoltre ho notato che, sui siti che trattano l'armocromia, un look che viene bocciato in quanto "non armocromatico" a me invece piace.
    Insomma va bene dare un indirizzo, ma vivere tassativamente di soli determinati colori lo trovo troppo monotono. Io mi ritrovo a grandi linee con la palette che mi è stata data, ma tutto si limita a: verde scuro, blu scuro, viola scuro, rosso scuro e grigio. Non ce la farei a vestirmi/truccarmi solo di questi colori, anche perchè ritengo che molti di quelli scartati (magenta, rosso puro, nero, bianco)mi stanno comunque bene. Mi ritrovo perfettamente nei colori tabù, ma tutto il resto trovo che se ben abbinato possa conunque valorizzarmi. Il mio ragazzo ad esempio non ama vedermi con i colori della mia palette, dice che mi spengono :(
    Insomma si, credo pure io che un po' di elasticità ci vuole

    RispondiElimina
  26. io sinceramente non trovo che questo colore di capelli ti doni... secondo me staresti meglio castana col tuo colore naturale, comunque se dici di essere castano medio (che è anche il mio colore naturale), allora significa che di base sei scura, e in effetti a me sembra che il biondo non ti valorizzi.

    RispondiElimina
  27. Salve, qualcuno può dirmi quanto costa questo tipo di analisi? dal sito non riesco a capirlo e prima di contattarla vorrei farmi un'idea...

    RispondiElimina
  28. io sono una primavera chiara soft, scoprirlo è stato quasi un trauma.. io che amavo i colori freddi e accesi, e i trucchi intensi sugli occhi e i rossetti rossi e fucsia, mi devo accontentare di beige, tortora, rosini chiari e pesca...... per anni mi sono camuffata da inverno profondo, tingendo i capelli e col trucco.. ma ora rivedendo le foto mi chiedo "ma ero pazza??" dopo aver superato la prima fase di rifiuto mi sono adattata benissimo a quei colori che chiamavo smorti e slavati ma che su di me stanno benissimo! La trovo una cosa utilissima, soprattutto ti aiuta ad evitare di spendere soldi inutilmente comprando rossetti che tanto non indosserai mai o vestiti che indossi una o due volte e poi lasci nell'armadio perchè vedi che oggettivamente non ti donano.

    RispondiElimina