Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


venerdì 31 maggio 2013

Consigli per il trucco da giorno.

19 comments
Spesso ricevo mail da ragazze che mi chiedono preoccupate come truccarsi in occasione di battesimi, lauree, matrimoni o colloqui di lavoro, insomma tutte quelle occasioni in cui si desidera essere perfette senza risultare vistose. Chiaramente per me è difficile rispondere a queste domande senza nemmeno conoscere l’interessata: non esiste il trucco perfetto da cerimonia, esiste il trucco perfetto per ognuna di noi ma, inevitabilmente, cambia moltissimo da persona a persona: quello che è perfetto e appropriato sul mio viso può risultare pesante o vistoso su quello di un’altra, o viceversa. Quindi va bene seguire qualche buon consiglio, ma va sempre rapportato alla persona e alla fine il trucco migliore è unico e personale come il vostro viso, per cui è mirato a  valorizzarlo.

L’unica cosa utile da fare è distinguere, a grandi linee, il trucco da giorno e il trucco da sera. Una volta capite alcune semplici indicazioni diventa facile e intuitivo scegliere il trucco giusto per ogni occasione. Perché facciamo questa distinzione? Perché la percezione del make up cambia moltissimo a seconda delle fonti luminose, ciò determina il fatto che di giorno il trucco rende meglio  se soft  e non troppo marcato mentre la sera si può osare di più. La luce chiara, intensa e diffusa del giorno è rivelatrice, ogni parte del nostro trucco si nota in tutta la sua evidenza, causando a volte un effetto “finto” che rovina il look. Tutto questo non implica una netta separazione fra il trucco da giorno e quello da sera, io sono una sostenitrice del libero arbitrio e trovo sciocco mettere troppi paletti quando si parla di make up, ma suppongo che a tutti sia capitato di vedere, specie di prima mattina, donne con strati generosi di fondotinta,  occhi sovrastati da righe di eyeliner troppo grosse e imprecise o rossetti così luminosi da offuscare tutto il resto. Il medesimo look con le luci serali sarebbe sembrato più soft: il fondotinta si uniforma al viso, l’imprecisione delle linee non si nota e vanno a mimetizzarsi con le ombre della notte, il rossetto che sembrava neon si smorza e si armonizza con il resto. Quindi cosa fare per evitare che, di giorno, il make up si noti più del nostro sguardo o del nostro sorriso?

- LA BASE DEVE ESSERE LEGGERA: Se non avete molte imperfezioni andrà benissimo una cipria colorata un po' coprente (tipo mineralize di Mac), altrimenti un fondotinta minerale leggero o un fondotinta liquido a base d’acqua fissato con la cipria, se ci sono imperfezioni più evidenti (come brufoletti e cicatrici) si interviene picchiettando del correttore, che userete anche per illuminare il contorno occhi e correggere le occhiaie. Insomma niente fondotinta super coprenti e niente stratificazioni: alla luce l'effetto cerone è sempre in agguato. Il contouring deve essere molto leggero e il blush va scelto in un colore sheer ben sfumato, altrimenti alla luce il vostro contouring invece che scolpire e delineare conferirà un effetto chiazzato, decisamente brutto a vedersi. Tutti i prodotti della base devono essere opachi, evitate cipire e terre glitterate, anche l’illuminante va usato con parsimonia e preferito dal finish satinato, specie se avete una pelle che tende a lucidare. Ovviamente, per un buon trucco da giorno, migliorare la base è comunque essenziale: leggera si, ma coprire un po' le occhiaie e i rossori aiuta moltissimo sembrare più fresche, luminose e riposate. Nessun trucco riesce bene se ci sono le occhiaie u.u

- IL TRUCCO OCCHI E’ PREFERIBILE MORBIDO: Per quanto riguarda gli occhi l’ideale è delinearli con la matita sfumata, ma va benissimo anche l’eyeliner, a patto che la riga sia sottile e tracciata con la massima precisione. Se non siete ferrate con l’eyeliner preferite la matita sfumata, gli esperimenti con l’eyeliner fateli di sera in modo che eventuali imperfezioni della riga si noteranno molto meno. Linee grosse e taglienti alla luce cruda del giorno possono indurire un po’ i lineamenti. Gli ombretti ideali sono quelli in colori morbidi, quindi vanno benissimo i classici neutri ma anche quelli colorati se sono di una tonalità discreta: rosa malva, verde oliva, blu avio, prugna, ma anche tante tonalità del violetto…insomma la scelta è vasta, sta a voi selezionare i colori più equilibrati per il vostro viso. I colori molto scuri o molto vivaci li sconsiglio per il fatto che la luce di giorno gli dà ulteriore evidenza, con il rischio di mettere in secondo piano il vostro sguardo o di risultare sgradito in determinati contesti. Per quanto riguarda il finish c’è una certa libertà, non sono dell’idea che il trucco occhi debba essere opaco a tutti i costi: un bel punto luce perlato perché dovrebbe rappresentare un tabù? Semplicemente eviterei di usare l’ombretto shimmer su tutto l’occhio, ovvero palpebra, piega e arcata, perché alla luce si rischia uno sgradevole effetto specchio che, tra l’altro, appiattisce le dimensioni. Anche il mascara va applicato con moderazione poiché alla luce solare i grumi si notano di più, perciò un mascara allungante si presta meglio a pettinare e definire con ordine ogni singola ciglia. Per avere uno sguardo più fresco e luminoso, nonchè più riposato, è sempre consigliabile truccare almeno un po' gli occhi, anche se andate di fretta: almeno una passata di mascara e un po' di matita (anche se appena accennata) ci vuole.

- IN CERTI CASI IL MLBB E' LA SOLUZIONE MIGLIORE: Per le labbra scegliete rossetti nude che, lo ricordo ancora una volta, non è per tutte il classico beige o marroncino, ma va scelto in base al tono naturale delle proprie labbra e in accordo con il proprio incarnato. Se preferite potete scegliere una tonalità sheer o un gloss del tutto trasparente, certo ha una tenuta inferiore rispetto al rossetto classico ma ha il vantaggio di poter essere applicato velocemente senza specchietto, insomma ottimo per chi affronta giornate frenetiche per molte ore lontano da casa. Qualche volta, se l'occasione lo permette, va benissimo anche creare un look raffinato con il rossetto rosso (o qualsiasi colore intenso), ma considerato che, anche quando è di ottima qualità, va ritoccato ogni tanto non è del tutto adatto se dovete affrontare una giornata lunga e pesante. E' ottimo per una mattinata tranquilla o in occasione di una cerimonia, l'importante è che sia il vostro rosso, perchè una tonalità non proprio adatta a voi di giorno sembrerà più stonata, mentre la sera riuscirete a portarla con maggiori soddisfazioni. In tal caso, ebbene si, è meglio non caricare troppo anche gli occhi: di sera è carino su molte, di giorno un po' meno quasi su tutte. Questo non significa che dobbiate mettere solo il mascara, semplicemente utilizzate ombretti/matite non troppo forti e ben sfumati.

Una volta fatta questa distinzione va da sé che il trucco da giorno è quello ideale per andare a scuola e in ufficio, aggiungendo qualche dettaglio in più è perfetto anche per le cerimonie che si svolgono al mattino.  Ma va ricordato che:
1         il contesto fa la differenza. E’ chiaro che se volete fare una passeggiata in riva al mare più il trucco è leggero meglio è, idem se lavorate in un contesto molto severo e formale. Se invece si tratta di una cerimonia un trucco più ricercato è la soluzione migliore. Anche l’età conta molto, un trucco scuola sarà nettamente più limitato se si frequenta ancora le medie.

2          Un trucco pesante su di te, non è detto lo sia anche su di me. E viceversa, un trucco che illumina e valorizza qualcuna è probabile che su di me risulti sciapo, troppo blando. Ogni viso ha bisogno di un grado diverso di intensità, trovare l’equilibrio giusto vi aiuta a scoprire fino a che punto potete osare di giorno e nelle occasioni formali.

3       Queste regole valgono solo per chi desidera valorizzarsi al massimo con un concetto classico di bellezza, se con il make up volete comunicare la vostra personalità siete libere di farlo anche in pieno sole, nessuno vi arresterà per questo ;) Chiaramente sempre se il contesto autorizza tali forme di espressività, non vale la pena fare questioni a lavoro con gente ottusa per un po' di make up. Io stessa mi ritengo libera e, se posso, qualche volta al mattino lascio andare la fantasia.

Vi mostro alcuni esempi di trucco da giorno, ognuno adatto a determinati contesti:

IL TRUCCO INVISIBILE
Si tratta di un trucco che c'è ma non si vede: si realizza curando la base e definendo lo sguardo con una matita marrone molto sfumata, degli ombretti satinati (o opachi) color carne e un tocco si mascara. Sulle labbra un rossetto "my lips but better". Questo genere di make up è ideale per le donne che lavorano in contesti molto formali, specie se in divisa.

IL TRUCCO BON TON
Siamo in un contesto più libero, ma ci teniamo comunque ad avere un aspetto soft e delicato: ombretto color caffelatte calcato un po' di più nella piega e una sottile riga di eyeliner marrone. Sulle labbra un rosa mauve, ma se avete un sottotono caldo potete sostituirlo con un pesca. Questo è un trucco che sto facendo spesso, in foto non rende ma dal vivo è molto delicato e ha riscosso tanti complimenti. Adatto per l'università, per chi fa un lavoro al contatto con il pubblico e vuole essere femminile ma leggiadra, un ottimo modo per valorizzarsi con semplicità.

IL TRUCCO SCURO
Questo è quello che preferisco, nonchè quello che mi dona di più. Qui ho scelto un verde petrolio molto scuro, ma ci sarebbe stato altrettanto bene un viola melanzana, un verde pino, un grigio scuro o un blu notte. L'ho sfumato con un colore neutro, per rendere il tutto più delicato anche per chi di solito non ama portare il colore. Sulle labbra non un MLBB, ma un tono di poco più scuro, per dare definizione alle labbra in modo impercettibile. Questo trucco, più forte rispetto agli altri, è una versione alleggerita del classico smokey eyes, adatto a tutte le donne che hanno bisogno di una buona dosa di intensità, che per valorizzarsi necessitano di toni scuri.


IL TRUCCO PER LE OCCASIONI
Il trucco qui è decisamente più marcato, dato che ho usato un marrone scuretto e un filo di eyeliner. In occasione di un matrimonio, anche se di giorno, il trucco può esere più elaborato in modo da avere un aspetto coerente con gli abiti e le acconciature, insomma con il resto del look che sarà anch'esso più ricercato del solito. In questo caso ho puntato sugli occhi, le labbra sono di un rosso rosato chiaro e delicato, per non appesantire il look.

IL TRUCCO COLORATO:
In questo caso ho usato un prugna tenue e delicato, ma quasliasi colore non troppo acceso si presta bene per un trucco da giorno: azzurro avio, violetto, verde oliva, verde teal, rosa malva o qualche tinta pastello...l'importante è sfumarli con cura e abbinarli ad un trucco labbra leggero che non cozzi con il tono degli ombretti. Evitatelo solo se avete a che fare con superiori ottusi rigidi.

IL ROSSETTO FORTE:
 
Io adoro i Rebel di Mac, lo trovo così raffinato che non vedo per quale motivo debba essere considerato un rossetto esclusivamente da sera. Qui lo indosso con un trucco occhi molto leggero, fatto con un ombretto taupe chiaro, un po' di kajal e mascara. Di giorno evito di caricare occhi e labbra, vi consiglio di fare altrettanto a meno che non abbiate la voglia e la possibilità di osare. E' un trucco adatto per le over 18, anche questo sconsigliato se siete obbligate ad una tenuta da lavoro spartana e severa.

Quindi la vera regola fondamentale del trucco da giorno è il buon senso, sviluppando un minimo di osservazione distinguerete facilmente il giusto dal troppo (o dal troppo poco). Personalmente al mattino non ho molta voglia di truccarmi, mi limito a fare cose semplici e veloci in colori abbastanza neutri, ma di certo ho bisogno di una buona dose di ombre: Kajal Nero, tanto mascara e un ombretto scuro da sfumare a “V”. Mi è capitato di incontrare persone che hanno criticato il mio modo di truccarmi, senza capire che con i colori chiari sembro una salma pronta all’esequie. Trovo inoltre al quanto ridicoli quei docenti che, a ragazze di 16 o 17 anni, criticano un po’ di matita in più prendendosi addirittura lo scomodo di chiamare i genitori: se fossi madre non accetterei mai che mia figlia venisse giudicata per simili scemenze. Quindi vi suggerisco di cercare una giusta misura per voi stesse, per sentirvi belle e in ordine, ma vorrei che alcuni smettessero di tirar fuori rimproveri e pregiudizi solo perché si ha una visione del make up differente, la cosa migliore è ignorare: la gente troverà un pretesto per giudicare sempre e comunque, fate buon viso a cattivo gioco solo se ne vale la vostra carriera.

Per quanto riguarda il trucco da sera a mio avviso non esistono regole: se avete voglia di marcare il vostro look o di osare con i colori siete libere di farlo, ma siete altrettanto libere di ripetere il vostro look da giorno se questo è quello che più vi dona o vi fa sentire a vostro agio. Io di sera semplicemente evito le tonalità di rossetto troppo chiare, sembrano sbiadirmi, vado di rossi o di fucsia che con le luci soffuse non risultano mai troppo, quanto meno su di me, e li abbino sempre ad un trucco occhi non dico drammatico come uno smokey, ma senz'altro ben definito. Insomma non credo che per il trucco da sera esistano regole, oguno segue le proprie esigenze e i gusti personali.

E voi, come vi truccate di giorno? Ci sono colori o tecniche che avete notato rendono più di sera che di giorno?
A presto ^_^

Commenta con Facebook:

19 commenti :

  1. Devo farti un appunto sulla luce del giorno... Dipende dove ci troviamo. Più sali a nord meno è violenta, quindi i contrasti sono attenuati. una giornata di sole a Milano ha una luce molto diversa da quella di Roma per esempio.
    Quindi nel seguire questi consigli (validi, per chi distingue nettamente le occasioni o ha un look code) bisogna tener conto anche di ciò... ;)

    Lidalgirl

    RispondiElimina
  2. @Lidal:
    c'è anche da dire che non tutte le luci serali sono uguali, se ci sono i tungsteni i rossetti fucsia diventano arancioni (odio profondo -.-) per cui in quei casi li evito, quindi il discorso meriterebbe un post a parte XD
    Tra l'altro, credo che il discorso luce solare cambi da città a città: quando sono stata a Budapest credevo di trovare una città dalla luce smorzata, grigiastra, è invece ha una luminosità intensa e cristallina.

    RispondiElimina
  3. Bel post!
    Io per il giorno (leggasi soprattutto mattina alle 8, contesto universitario ma decisamente libero) preferisco fare qualcosa di semplice per apparire sveglia, in ordine e luminosa. Faccio quindi un "trucco invisibile" con un rossetto random, ma in genere chiaro o mlbb.
    Invece il trucco colorato (ma anche quello scuro) per il giorno mi sta malissimo: su di me fa subito "troppo truccata".
    In pratica per me vale sempre il "less is more" :)

    RispondiElimina
  4. @Irene:
    Eh si, per questo anche il trucco da giorno è soggettivo, non si può incatenarlo con regole standard. Il trucco scuro è per chi come me ha bisogno di ombre, su altre è pesante, lo immagino bene.

    Però per il trucco colorato è strano, probabilmente non hai ancora trovato la tonalità giusta. Nemmeno un rosa cipria o un verde oliva che tende all'oro?

    RispondiElimina
  5. molto interessante questo post, da quando segui le "regole" dell'armocromia i tuoi trucchi mi piacciono ancora di più perché ti valorizzano molto, senza metterti in secondo piano rispetto al trucco, anche il più elaborato :)

    Melanie

    RispondiElimina
  6. @Melanie:
    Ti ringrazio tanto!
    Ammetto però che le regole dell'armocromia le trasgredisco quotidianamente ^_^''

    RispondiElimina
  7. Il rosa cipria per me è tra i "non colori"... dovrei provare un verde come dici tu, ma credo che comunque potrebbe essere un po' pesante! È che ho un range un po' limitato di colori che mi stanno bene, e per praticità non vado mai al di fuori di lilla e rosa come chiari, che comunque mi fanno un po' troppo bambolosa!
    Però sperimenterò, alla fine avere solo colori neutri scoccia un po'!

    RispondiElimina
  8. Io appartengo al club di quelle che pensano: trucco di sera soft, trucco di sera strong. Tu hai fatto un discorso giustissimo ed interessante su come influiscano le luci sul makeup durante le ore del giorno, sebbene non ci avessi mai pensato, alla fine torno alla tua spiegazione. Il perchè è semplice: sento stridere su di me un makeup dai toni molto "accesi", scuri e marcati durante il giorno, mentre la sera mi piace più il luccichio, i colori pesanti, le sfumature che si notano ecc.....ora che ci penso non è un fattore colore-del-trucco, ma è come dici tu: la luce sul trucco.

    Io non sono brava con i sottotoni nei colori, anzi sono una emerita schiappa senza ritegno, quindi non ho delle regole sull'abbinamento tra makeup occhi e makeup labbra/guance, cerco di non fare del mio viso una parete con post-it variopinti...cerco l'armonia. Scelgo un punto da valorizzare e mi abbandono su quelli: occhi, labbra o guance che siano.
    Detto questo...ed avendo redatto qui sotto un'enciclopedia Treccani, aggiungo che il tuo post mi è piaciuto molto. Ecco :)

    RispondiElimina
  9. mi piace il tuo trucco scuro (che uso x occasioni speciali) e il trucco colorato (il violetto risalta gli occhi anche a me). cmq, stai facendo post sempre piu' interessanti da seguire:)

    RispondiElimina
  10. davvero un bel post :) ottimi consigli e condivido tutto^^

    RispondiElimina
  11. É un post molto interessante (e mi piace com'è strutturato *_*) e può tornarmi utile in quelle occasioni in cui per non strafare faccio poco e non mi riconosco .__.'

    RispondiElimina
  12. Sei troppo brava! Quanti consigli utili! 3000 volte grazie...
    La tendenza è quella di truccarmi sempre a puntino, senza badare al momento della giornata o alla luce...
    Quante volte mi sono detta che se fossi uscita con un Po di crema colorata e di mascara sarebbe stato molto meglio...
    Ora con le tue dritte non posso sbagliare ^_^

    RispondiElimina
  13. Bel post! Sono d'accordo sul fatto che la prima regola è il buon senso, il resto viene da sè con un po' di sperimentazione :)

    RispondiElimina
  14. bellissimo post!! <3

    davvero utile :)

    e mi piacciono praticamente tutti i looks! il mio preferito è quello invisibile! :)

    RispondiElimina
  15. Mitica. Adoro le tue guide :)
    Io sono molto umorale quindi mi trucco più in base all'umore che a tutto il resto.

    RispondiElimina
  16. Le tue guide son sempre utilissime! Mi piacciono i tuoi look nude!!!

    RispondiElimina
  17. Quello bon ton è il mio preferito, ti sta benissimo!!!!

    RispondiElimina
  18. Ottimo post, e ottimi consigli. Soprattutto molto equilibrato, i paletti sono sensati purchè ci sia del buons enso.

    RispondiElimina
  19. Sono assolutamente d'accordo con te soprattutto nel punto in cui dici:
    "Queste regole valgono solo per chi desidera valorizzarsi al massimo con un concetto classico di bellezza"
    Poi è ovvio che ognuno è libero di "conciarsi" come meglio crede, però le tue sono ottime linee guida e, come al solito, i trucchi proposti sono splendidi, in particolare quello bon ton trovo che renda il tuo viso estremamente dolce e femminile ;)

    RispondiElimina