Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


lunedì 28 ottobre 2013

Rossetto rosso: meglio su pelle chiara o scura?

14 comments
La mia pelle chiara è stato da sempre oggetto di consigli non richiesti, spesso velatamente critici: chi mi suggeriva di darci dentro con la terra, chi di ravvivarmi il viso con il rossetto e chi invece, al contrario, mi raccomandava di essere più tenue e pastello possibile nella scelta del make up. Io sono sempre stata perplessa dinanzi a queste "regole", un po' perchè credevo (e lo credo tutt'ora) che non sia solo il colorito a stabilire cosa ci sta meglio, poi quando i consigli sono così diversi fra loro, per non dire in contrasto, è chiaro che perdono di credibilità. In effetti anche fra i comportamenti delle donne si riscontra una certa divergenze di vedute: c'è chi per osare di più con trucchi colorati aspetta di abbronzarsi, chi al contrario in estate finisce per vedersi "troppo truccata" e preferisce un look acqua e sapone.  Arrivati a questo punto la domanda con cui ho dato il titolo a questo post - Rossetto rosso: meglio su pelle chiara o scura? -  sembrerà priva di una risposta sensata, eppure questa è una delle chiavi di ricerca più gettonata fra chi approda sul mio blog. Considerando che numerosi blog e portali di bellezza non fanno che contribuire a questo circolo vizioso di luoghi comuni e disinformazione, oggi ho deciso di affrontare l'argomento esponendo il mio parere.

Prima di esaminare un po' le varie tipologie di rosso, va detto che la percezione di ciò che è bello/sta bene è e rimarrà sempre molto soggettiva, i gusti personali sono un fattore da non sottovalutare: non avremo mai unanimità di parere riguardo cosa ci sta meglio/peggio. Inoltre quando una ragazza è giovane e ha un bel viso puo' può ottenere ottimi risultati con i colori più disparati, se sa come utilizzarli, e sarà sempre carina. Questo però non significa che tutto ci valorizza al massimo ed è giusto che, chi non ha voglia di giocare con la propria immagine, cerchi solo ciò che le dona e la faccia sentire a proprio agio. In questo caso i consigli tornano utili perchè aiutano a guardarci allo specchio sotto nuove prospettive e ad esaminare le potenzialità dei colori nel make up, a patto però che non si cerchi di generalizzare troppo: dire che tutte le chiare o tutte le more stanno bene truccate così o colà non torna utile a nessuno.

Vediamo alcuni dei rossi più comuni nel campo cosmetico:




Ho scelto 8 colori, in alto i freddi in basso i caldi, si distinguono fra loro per luminosità e saturazione. Perchè ho fatto una divisione fra caldi e freddi? perchè una prima selezione da fare è quella in base al proprio sottotono di pelle (ne ho già parlato in un altro post, parlarne anche ora sarebbe troppo lungo), se siete tendenzialmente neutre amerete le tinte non troppo calde e non troppo fredde, una ragazza rosata facilmente preferirà i magenta mentre una ragazza ambrata o dorata si troverà probabilmente bene con i rossi che tendono al mattone o all'arancio. Ma attenzione che pallida non è affatto sinonimo di rosata e essere scure non presuppone l'essere necessariamente gialle o olivastre.


Liv Tyler e Nicole Kidman, pur essendo pallidissime non sono sorelle di sottotono: Liv è freddissima, emana una lucentezza glaciale mentre Nicole è dorata. Notate inoltre che hanno un rossetto simile, un rosa freddo, su Liv è perfetto ma su Nicole stona un po', proprio perchè ha una carnagione giallina.


 Kim Kardashian e Jennifer Lopez, due carnagioni molto scure: la prima olivastra e fredda la seconda ambrata e calda. Anche loro non sono per nulla simili nel sottotono.

Inoltre c'è da capire se vi donano i colori scuri, se state meglio con quelli brillanti o se, al contrario, state meglio con rossi meno saturi. Vediamo le tipologie di rosso un po' più comuni:


AMARENA: il rosso amarena è un rosso intenso e un po' scuro, di temperatura fredda. Molte donne si fanno spaventare dai colori scuri come questo ma in realtà sono abbastanza democratici, sono consigliatissimi sulle ragazze dai colori intensi mentre posso risultare un po' forti su coloro che hanno un viso caratterizzato da toni molto delicati. Un noto rossetto rosso amarena è il numero 09 dei Rimmel Kate.



CARMINIO: sempre a base fredda ma tendenzialmente neutro, intenso e vivace. E' il classico rossetto rosso-rosso, stile Russian Red di Mac, anche questo definito democratico per alcune sue belle virtù: intenso ma luminoso, acceso ma non troppo, freddo ma ben bilanciato. E' il rossetto universale come alcune vociferano? no. Può risultare freddo per chi è spiccatamente calda o forte per chi ha bisogno di tinte delicate.




ROSSO MAGENTA: è un rosso che ha dentro un tocco di magenta, fra tutti è quello che più si avvicina al fucsia. Valorizza gli incarnati freddi e tende ad essere meno armonico sulle ragazze spiccatamente calde. Un esempio è il M.A.C Red di Mac


LAMPONE: per rosso lampone si intende di solito un rosso che contiene del rosa, perciò meno saturo e intenso rispetto agli altri tre che abbiamo visto. E' un tipo di rosso che va bene su molte e nelle occasioni più disparate, torna però particolarmente utile sulle ragazze che che hanno bisogno di toni non troppo forti per il proprio viso, per le ragazze più intense sarà un buon rossetto "da giorno". Un esempio è On Hold di Mac.
 
GRANATA: un rosso intenso e scuretto, ma con un tocco di arancio ambrato. Come il rosso amarena, dona soprattutto a chi sta bene con tinte intense e un po' cupe, ma calde. Un esempio è Dubonnet di Mac



ROSSO POMPEIANO: un rosso intenso e brillante ma a base mattone. E' un colore che andava molto in voga negli anni 90', ora la moda vuole rossi più neutri e questi mattonati vengono sconsigliati, si ritiene che invecchino il viso. Sarà vero? secondo me è un luogo comune, io trovo che a Jessica alba stia divinamente. Un rosso di questo tipo è il Viva Glam I di Mac.
 
 
ROSSO SCARLATTO: è un rosso che si avvicina molto all'arancio, brillante e vivace. Ideale sulle ragazze dai toni caldi e frizzantini, su altre a volte risulta troppo neon. Un esempio è Lady Danger di Mac, ma anche il Plastic red dell'ultima colezione Kiko è un bellissimo scarlatto. 
 


CORALLO: il rosso corallo tende sempre all'arancio, ma è meno saturo e brillante. Perfetto per chi cerca un rosso che non sia bold. Un esempio è Ladybug di Mac.

Naturalmente questi tipi di rosso spesso si fondono fra loro creando colori ibridi, ma sarebbe impossibile elencarli tutti. Bastano però questi esempi per dimostrare che non esiste un solo rosso, spesso una donna che dice "il rosso mi sta male" semplicemente non ha trovato ancora quello giusto, ma ci sono anche donne che stanno realmente bene con le labbra chiare e delicate, e queste non necessariamente sono pallide. Un esempio?


Beyonè è scura di pelle, tuttavia i rossetti scuri l'appesantiscono moltissimo mentre i rossi, pur non standole male, non enfatizzano la sua incredibile bellezza. Nelle foto sotto utilizza in una un rosso corallo smorzato, abbastanza delicato, nell'altra un color caramello. E' bella in ogni caso, ma innegabilente nelle due foto in basso dà il meglio di sè, il suo rosso è un corallo poco saturo.



 
Allora il rossetto rosso va meglio sulla pelle chiara? nemmeno è detto. Altra gnoccolona: Amanda Seyfried.  Bella sempre e comunque, ma il rossetto rosso saturo sembra interrompere bruscamente quel meraviglioso equilibrio pastello che la fa somigliare ad una fatina. E' bella comunque, ma non è valorizzata come nella prima foto, dove indossa solo un gloss rosa. Però il corallo poco saturo dell'ultima foto è incantevole, è il suo grado di rosso.


 
Ma allora è vero che sulle carnagioni chiare troppo rosso storpia!? ovviamente non è sempre così. Anne Hathaway, bellissima nel suo colorito alabastro, con i colori chiari - che tanto donavano ad Amanda - risulta spenta e il suo bel sorriso sparisce, il look appare sbilanciato: non si vedono che i suoi grandi occhi. Un rosa berry la fa immediatamente brillare, ma guardate che splendore con il rosso carminio!



Allora il rossetto rosso non va bene sulle bionde pallide? Guardate Taylor Swift e giudicate da soli...

Quindi non si può in nessun modo stabilire quale trucco stia meglio su una ragazza pallida piuttosto che su una scura, e nemmeno se il rosso stia meglio ad una pittosto che all'altra perchè, come abbiamo visto, esistono numerose sfumature di rosso e non è detto che il rosso Ruby Woo o il rosso Russian Red, perchè di moda, siano quelli che stanno meglio su tutte, magari potreste scoprire che i poco venduti rossetti mattone risultano perfetti su di voi. Inoltre è innegabile che non tutte le persone riescono a portare benissimo i colori scuri o accesi, molte avranno bisogno di toni delicati per valorizzarsi al massmo e ciò può valere per le donne dall'aspetto nordico così come per quelle mediterranee.
Fare un po' di prove e osservarsi allo specchio è la sola fonte di risposte per chi vuole valorizzarsi con il rossetto, mentre tenersi alla larga da chi generalizza non potrà che giovarvi ;)

A presto ^_^



Commenta con Facebook:

14 commenti :

  1. Mi trovo perfettamente d'accordo con te su tutto, non bisogna mai generalizzare, ma considerare diversi fattori e le foto che hai pubblicato ne sono la testimonianza. Meglio sperimentare, magari anche sbagliando, che attenersi alle "regole" di alcune beauty blogger ;)

    RispondiElimina
  2. Bellissimo post, molto completo e dettagliato... Mi piace molto leggere ciò che scrivi! :)
    Io ho pelle chiara e prediligo i rossi che tendono al ciliegia o al berry... Quelli aranciati o che hanno del marrone al loro interno su di me stonano..
    Baciolini!

    RispondiElimina
  3. questo post è stupendo, me lo terrei da parte per rileggerlo all'infinito! Io ho carnagione scura ma sottotono rosa e il rosso mi ha sempre spaventata (forse perché non lo amo nemmeno per altre cose). Sicuramente non ho trovato ancora il mio rosso, dovrò provare ancora, ma è anche vero che l'occhio deve abituarsi. Un bacione ^_^

    RispondiElimina
  4. post stupendo davvero! *_* nelle foto si capisce immediatamente quale colore sta meglio o peggio a queste "dive"... ottima guida!

    RispondiElimina
  5. Niente di piu' vero.concordo.bravissima e' un piacere leggerti

    RispondiElimina
  6. ovviamente concordo :) io con alcuni toni di rosso mi vedo da Dio, con altri malissimo, sembro una vecchia... ancora diverso quando ho capelli chiari o scuri... devo sperimentare di volta in volta :D

    RispondiElimina
  7. Le tue guide sono le uniche che leggo perché prive di pregiudizi e scevre di rigidi schematismi.

    RispondiElimina
  8. amo questo post *_* io ero una di quelle che diceva : il rosso mi sta malissimo!! e invece non è vero! ho notato che mi stanno meglio i rossi freddi, ma non son male anche quelli caldi... mai gli aranciati, cherichiamano troppo le mie lentiggini e proprio non mi piace come accoppiata... in fine? bhe... sperimentare!!!!

    RispondiElimina
  9. Un post direi con i fiocchi! Mi sembra che tu abbia preso delle ottime immagini di riferimento, perfetto!^^

    RispondiElimina
  10. Ma se ti dico che ti adoro ti offendi? No perché hai fatto un lavoro ineccepibile *.*
    Concordo con quello che hai detto, e hai portato esempi azzeccatissimi... e poi finalmente ho degli esempi di rossi di un certo tipo xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. offendermi? e di che! ti lovvo anch'io :*

      Elimina
  11. Io adoro questi tuoi post, letto tutto d'un fiato e mi sarà sicuramente di spunto per capire quale rosso possa starmi meglio ;)

    RispondiElimina