Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


venerdì 27 dicembre 2013

Piccola guida ai fondotinta fluidi di Mac

20 comments

Una delle domande che ricevo più di frequente riguarda le differenze fra i vari fondotinta Mac. Riguardo quelli in polvere e quelli in crema compatta ho poco da dire, non uso questo genere di prodotti per cui non li ho mai provati, ma su quelli liquidi sono abbastanza preparata.
Uno dei vantaggi di avere amici che lavorano per Mac è il fatto di poter ottenere buone quantità di campioncini con una certa facilità, insomma senza vedere facce dubbiose o contrariate. Da alcuni di questi ho poi avuto spunto per fare degli acquisti (più o meno azzeccati), altri invece mi hanno convinta poco sin da subito.

Prima di arrivare al sodo, voglio specificare che queste sono solo opinioni personali (una sorta di mini recensioni), maturate dopo aver constatato come questi fondotinta interagivano con la mia pelle. Questo significa che su ogni tipo di pelle, su ogni persona, l'effetto sarà diverso e quindi valutato più o meno positivamente rispetto alla mia valutazione del prodotto. Per tale ragione è impossibile a rispondere a domande da un milione di dollari come "qual è il fondo migliore in assoluto?" oppure "ma vale la pena spendere 30€ per questi fondotinta?", la risposta sarà di volta in volta diversa a seconda dei casi.

Per farvi capire meglio il modo in cui sono giunta a certe valutazioni, vi faccio una breve descrizione della mia pelle. Sono molto chiara, fra i Mac scelgo il 15 o l'1 a seconda del tipo di numerazione, con sottotono beige freddo, per cui tendo a preferire i neutri o quelli rosati ma non troppo, i gialli invece mai. Beccare un colore adatto al mio incarnato è difficile e purtroppo trovarne uno fra fondi economici e reperibili sembra un'impresa impossibile. La mia pelle la si potrebbe classificare come "normale", nel senso che non la si può definire ne secca ne grassa, tuttavia durante il giorno la zona T tende a lucidarsi ma se uso prodotti sebodrenanti immediatamente mi si spacca, squamando come un pesce al sole. Quest'ultimo aspetto per me è cruciale, ha determinato la bocciatura di moltissimi fondotinta e ha reso ancora più complesso trovarne uno adatto a me. Salvo sbalzi ormonali, non ho brufoli e non ho macchie, i miei pori sono abbastanza stretti e ho solo da smorzare un po' di rossori diffusi.

FACE AND BODY

Coprenza: molto bassa
Finish: luminoso
Texture: molto fluida
Tenuta: media
Strumento ideale: dita o al massimo pennello a lingua di gatto molto sottile
Consigliato a: chi ha pochissime imperfezioni
Pregi: leggero, naturale, modulabile, utilizzabile anche sul corpo
Difetti: sin troppo leggero, tende a lasciare il viso lucido.
Prezzo: 30.75€ per il 50 ml e 37.75 per il 125 ml

Questo famosissimo fondotinta a base d'acqua viene venduto in confezioni più grosse rispetto ai classici 30 ml di formato, questo perchè viene usato non solo per truccare il viso ma anche per rendere più omogeneo il colorito del corpo, in particolare gambe e decoltè. Nonostante il prodotto sia tanto non aspettatevi un eccezionale rapporto quantità/convenienza: Il Face and Body va usato in quantità generose e stratificato perchè, essendo estremamente liquido e poco coprente, il pennello tende a "mangiarselo" e con le dita, pur picchiettando delicatamente, si tende a trascinarlo via. Quindi il rapporto quantità prezzo è giusto, nella media. Durante l'estate 2012 l'ho testato per un mese con dei sample e non mi è piaciuto: copre davvero troppo poco per me e non mi va di passare il tempo a lavorarlo a strati, tanto vale comprare un fondo più coprente. Inoltre mi lasciava la pelle semi lucida, come bagnata, e con la cipria riuscivo ad arginare il problema solo parzialmente. Nemmeno come tenuta mi ha soddisfatta molto, dovrebbe essere water resistent ma non lo è, tende a sparire completamente con un po' di sudore. Le colorazioni si dividono in C (nettamente caldo e giallo) e N (neutro), su di me rende meglio N ma nessuno dei due è perfetto.
Non lo consiglio per il self make up, se non forse in alcuni casi specifici. Può rendere bene  sulle giovanissime che cercano un fondotinta leggero per uniformare un po' l'incarnato senza correre il rischio di fare mascheroni, a patto però che abbiano una pelle piuttosto secca. Buono anche sulle pelli mature ma solo su quelle che mostrano segni di disidratazione, per le pelli asfittiche con pori dilatati è tabù. Torna anche utile su coloro che vogliono lavorare il fondo a strati per renderlo più coprente solo in determinate zone (ad esempio chi ha le lentiggini e non vuole coprirle)
Insomma io per l'uso quotidiano l'ho bocciato, per me ci sono fondotinta effetto pelle nuda migliori di questo, lo uso moltissimo per lavoro perchè mescolato a fondotinta più pesanti permette di creare l'effetto giusto di volta in volta, inoltre è utile per lo strobing e per fare "effetto calza" sul corpo, insomma lo trovo irrinunciabile ma non per l'uso che ne farebbe una donna comune per valorizzarsi al mattino.

MATCHMASTER



Coprenza: modulabile da bassa a media
Finish: matte
Texture: un po' densa
Tenuta: media
Strumento ideale: pennello da fondotinta tondo o spugnetta
Consigliato a: chi pur non avendo molte imperfezioni, cerca un effetto levigato come porcellana
Pregi: opaco ma luminoso, tende a levigare le linee d'espressione e la grana della pelle, si adatta al sottotono
Difetti: credevo fosse più coprente e mi aspettavo avesse una tenuta migliore. Ha un odore sgradevole di colla
Prezzo: 35.79 per 30 ml

Questo fondotinta e fantastico su certi aspetti ma molto deludente su altri. E' l'unico fra i fondotinta Mac a non avere distinzioni per sottotono, in quanto dispone di colori piuttosto neutri che si adattano a seconda dell'incarnato di chi lo indossa. L'effetto camaleonte su di me funzionava bene e ho adorato il numero 1 di questo fondotinta, inoltre mi piaceva molto il suo finish effetto porcellana che levigava la pelle e, nonostante del tutto opaco, lasciava il viso pieno di luce. L'effetto fotografico era grandioso, la pelle sembrava fotoritoccata. Ero così entusiasta che corsi a comprarlo, l'entusiasmo, però, a volte fa cattivi scherzi.
Uno sbalzo ormonale mi ha portato uno sfogo tipo acne sulla mascella destra, con questo fondotinta non riuscivo ne a nascondore i brufoletti ne le cicatrici e le macchiette, nemmeno quando queste cominciavano ad attenuarsi. Insomma è ottimo per le discromie, per veri e propri inestetismi assolutamente no e da un fondo così visivamente "importante" (non è certo uno di quelli effetto pelle nuda) mi aspettavo più coprenza. Molte dicono che ha una buona tenuta, su di me si scioglieva e lasciava cumuli di prodotto nelle pieghe del viso.
L'ho gentilmente ceduto a mia sorella che, avendo la pelle acneica, non ne ha affatto apprezzato la coprenza. Insomma non modulabile, non permette un effetto naturale in alcun modo ma non offre nemmeno una reale coprenza lì dove è necessaria, mi sembra un fondotinta da modella: ottimo per rendere perfetta in fotografia chi è già quasi priva di difetti ma poco efficace per le esigenze quotidiane di ogni donna.

STUDIO FIX FLUID


Coprenza: modulabile da alta a quasi totale
Finish: matte
Texture: densa e corposa
Tenuta: molto alta
Strumento ideale: spugnetta ovale o pennello tondo + rifinitura a spugnetta
Consigliato a: chi ha molti inestetismi da coprire, rende meglio su pelli grasse.
Pregi: opaco effetto porcellana; tende a levigare le linee d'espressione e la grana della pelle; estremamente coprente; dura tutto il giorno, no transer e resistente all'acqua.
Difetti: pastoso e un po' complesso da lavorare per chi non ha manualità; è sprovvisto di dosatore; con l'uso continuato secca la pelle; ha un odore di colla
Prezzo: 30.79 per 30 ml

Questo fondotinta (come tutti gli altri che vedremo dopo) è diviso in colorazioni NC (Neutralize Cool) che ha un sottotono giallo/caldo e NW (Neutralize Warm) che ha un sottotono rosa/freddo. Siccome vi leggo nella mente so che vi starete chiedendo perchè un fondotinta caldo si chiama Neutralize Cool, quindi vi rispondo: secondo i fini professionali di chi ha creato il marchio ogni incarnato deve puntare alla neutralità, perciò su una pelle giallina suggeriscono un fondo rosa e viceversa. E' una pratica che io non vi consiglio, lo stacco con il collo e l'effetto simpson/peppa pig è in agguato.
Lo Studio Fix Fluid è stato il mio primo fondo Mac, nonchè il primo fondotinta che ho acquistato personalmente nella mia vita. All'epoca, circa 5 anni fa, ero convinta che un fondotinta buono dovesse essere super coprente e super opaco, solo con il tempo mi sono accorta questo genere di prodotto è meglio lasciarlo a chi combatte con inestetismi importanti, mentre chi ha una buona pelle starà meglio con prodotti più leggeri che ne mettano in risalto la freschezza, intervenendo di correttore giusto lì dove è necessario. Ho usato questo fondotinta per circa 5 mesi: durante i primi due o tre andava tutto bene, mi piaceva il fatto che durava tutto il giorno senza lucidare e che mi coprisse persino le occhiaie senza dover usare il correttore. L'unico difettuccio era che si sfumava un po' a fatica, essendo tanto pastoso ci perdevo tempo con il pennello e quindi non è un fondotinta ideale quando si va di fretta e si ha ancora scarsa manualità. Insomma le cose non andavano poi male finché la mia pelle si è ribellata: ha cominciato a squamare prima sul naso, poi sulla fronte, poi su tutto il viso. A nulla sono serviti peeling, impacchi all'olio di argan e creme nutrienti, continuava a seccarmi la pelle e ho dovuto regalarlo a mia sorella (che invece lo ha amato).
E' un fondotinta molto usato dai mua perchè copre molto e ha un effetto fotografico eccellente, ho visto spose magnifiche truccate con lo studiofix fluid. Tuttavia è un fondo pesante e lo consiglio o a scopi professionali o a chi ha la pelle acneica e nelle occasioni speciali vuole un po' di coprenza in più, per tutti i giorni non lo trovo adatto. Io lo uso quotidianamente per lavoro e ho imparato che rende al massimo con la Beauty Blender bagnata, tamponando in velocità, e lo mescolo con il F&B per alleggerirlo. Lo uso assoluto solo quando ho delle imperfezioni ostiche.

STUDIO SCULPT

Coprenza: modulabile da alta a molto alta
Finish: satinato
Texture: cremosa
Tenuta: medio alta
Strumento ideale: Pennello da fondotinta tondo
Consigliato a: chi ha la pelle secca ma cerca una buona coprenza
Pregi: lascia la pelle morbida e luminosa; copre bene con poco prodotto; ha una buona tenuta.
Difetti: Ha un odore sgradevole
Prezzo: 31.76 per 30 ml

Questo in un periodo di pelle secca, è stato il mio fondotinta preferito di Mac, l'ho usato molto  alternandolo al Teint Miracle di Lancome ma ora che sono tornata alla normalità lo trovo veramente troppo grasso per me. Si tratta di un fondotinta dalla formula particolare, una sorta di crema/gel molto morbida e idratante che lascia la pelle luminosa ma non lucida come il F&B. Con poco prodotto copre bene le discromie e le piccole imperfezioni di tutto il viso, aggiungendo più prodotto si riescono a coprire anche inestetismi più importanti. L'effetto è più naturale rispetto a quello che ottenevo  il matchmaster  per via della sua modulabilità, ma bisogna fare molta attenzione a non aggiungere troppo prodotto perchè tende facilmente a segnare le linee d'espressione e i pori della pelle. E' molto usato dai professionisti perchè essendo morbidissimo e non asciuga velocemente, permette di realizzare contouring grassi molto precisi e curati. Insomma non è un cattivo prodotto, ma risponde bene solo ad esigenze ben specifiche. Odio di lui l'odore e il fatto di doverlo agitare a lungo prima dell'uso.

STUDIO MOISTURE TINT

Coprenza: molto bassa
Finish: satinato
Texture: cremosa
Tenuta: bassa
Strumento ideale: dita o al massimo un pennello a lingua di gatto molto sottile
Consigliato a: chi ha una buona pelle e cerca un prodotto idratante che migliora il colorito
Pregi: effetto naturale e illuminante
Difetti: non copre una ceppa e non è modulabile; non dura più di qualche ora; inadatto alle pelli oleose
Prezzo: 30.25 per 40 ml

Conosco poco questo prodotto in quanto l'ho provato solo una volta in negozio, ma non c'è molto da dire al riguardo: è una crema colorata, migliore di moltissime altre viste in commercio ma non ci si aspetti le prestazioni di un fondotinta. E' interessante il fatto che vi sono 7 tonalità di colore che vanno da Light a Dark Plus, quindi si differenzia dalle altre case cosmetiche che di solito fanno solo due o tre tonalità di creme colorate, però 30€ per questo genere di prodotto secondo me sono troppe.

PRO LONGWEAR

Coprenza: modulabile da alta a molto alta
Finish: matte
Texture: un po' densa
Tenuta: molto alta
Strumento ideale: Pennello da fondotinta tondo o spugnetta
Consigliato a: chi ha la pelle grassa e cerca un fondo coprente che non si sciolga
Pregi: coprenza alta con una sola passata ma ulteriormente modulabile; altissima tenuta; abbastanza semplice da applicare
Difetti: adatto solo a chi ha la pelle grassa, segna un po' le linee di espressione e i pori.
Prezzo: 33.27 per 30 ml

Questo è un fondo che ho testato poco perchè su di me era disastroso: la pelle sembrava secca come un pezzo d'argilla, i pori e le linee d'espressione mi sembravano evidenziati, qua e la si alzavano anche delle pellicine, insomma mi imbruttiva un bel po'. Però mantiene quel che promette: copre bene e dura a lungo, tranquillamente tutto il giorno. Se avete la pelle molto grassa probabilmente lo amerete ma, così come dicevo riguardo lo studio fix fluid, trovo non sia il fondotinta ideale da usare quotidianamente in quanto "trucca" molto e per la pelle risulta pesante. Un fondotinta da usare saltuariamente a mio avviso, da riservare alle occasioni particolari.

SELECT 


Coprenza: media
Finish: matte
Texture: fluida
Tenuta: medio-alta
Strumento ideale: Pennello da fondotinta tondo o a lingua di gatto
Consigliato a: chi cerca un effetto naturale ma opaco
Pregi: facile da applicare, coprenza buona ma non eccessiva
Difetti: secca la pelle; tira sul viso; gli inestetismi tridimensionali come i brufoli spesso vengono evidenziati invece che nascosti.
Prezzo: 30.27 per 30 ml

Mi sembra di capire che sia fuori produzione, perciò non mi soffermerò a lungo. Da un fondo a base d'acqua che promette un effetto naturale non mi aspettavo un risultato così finto e gessoso, probabilmente non era il fondotinta adatto al mio tipo di pelle ma a questo punto se sta sparendo dai negozi un buon motivo ci sarà...

MINERALIZE MOISTURE

Coprenza: bassa
Finish: satinata
Texture: cremosa
Tenuta: medio-bassa
Strumento ideale: Pennello a lingua di gatto o dita
Consigliato a: chi cerca un effetto naturale ed idratante
Pregi: facile da applicare; effetto leggero e naturale; migliora il colorito
Difetti: copre solo leggere discromie; tende a lucidare perciò inadatto alle pelli miste o oleose
Prezzo: 35.79 per 30 ml

Da quando è stata introdotta la crema colorata, in casa Mac hanno avvertito l'esigenza di rinnovare il loro Mineralize liquido che prima era eccessivamente lucido e poco coprente, più simile ad una crema colorata che ad un vero fondotinta. Questo lo trovo nettamente migliore del suo predecessore e mi è sembrato un buon prodotto ma comunque ancora troppo simile ad una crema colorata e il rapporto qualità prezzo mi lascia perplessa, perciò non lo comprerei. Consigliato alle donne mature che hanno bisogno di idratazione senza appesantire il viso, inadatto sulle pelli grasse o asfittiche

Insomma i fondotinta Mac non mi fanno impazzire per quanto riguarda il self make up di tutti i giorni: molti nascono a scopo professionale e sono ottimi per tale scopo (Studio Fix Fluid e Face & Body sono eccellenti per i mua) e perciò non rendono benissimo nell'uso quotidiano, altri li trovo troppo costosi rispetto ai vantaggi che offrono.
Quindi vi consiglio di farvi dare dei campioncini prima di acquistare un fondotinta da Mac: quello che in negozio vi sembra bello e convincente una volta tornate a casa potrebbe rivelarsi completamente inadeguato alle vostre esigenze, specie dopo averlo testato 4 o 5 volte.

A presto ^_^

Commenta con Facebook:

20 commenti :

  1. Oh, finalmente qualcuno che dice che lo studio fix puzza u_ù quando lo dicevo io tutte a dire *mannòòò*, facendomi passare per pazza u_ù

    Da questo tuo excursus penso che proverei il prolongwear (e ridarei una chance al matchmaster **)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diciamo che è un odore sopportabile e per fortuna svanisce subito dopo averlo applicato, lo Sculpt puzza di più.

      Elimina
  2. Non mi hanno mai ispirato i fondi MAC, la tua guida è molto utile a chi vuole muoversi su questo versante. Visto il prezzo non proprio economico è bene avere le idee chiare :)

    RispondiElimina
  3. quoto Chiara-GoldenViolet e in + aggiungo che mi ispirava anche lo studio sculpt, ma penso che rimarrò fedele al mio amato teint miracle..considerato che non uso il fondotinta tutti i giorni quelle volte che lo uso ne voglio uno magnifico, e lui lo è. I fondi Mac non mi hanno mai convinto, penso che mi rassegnerò a questo fatto (ma nemmeno quelli MUFE mi ispirano molto, a dire il vero)

    RispondiElimina
  4. Tra questi preferisco lo Studio Fix Fluid mentre ho serie difficoltà col Pro Longwear, che mi secca eccessivamente la pelle.

    RispondiElimina
  5. Davvero molto interessante...non ho mai provato un fondotinta mac!

    RispondiElimina
  6. post utilissimo, grazie mille!!!

    RispondiElimina
  7. Annalisa non so come dirti quanto mi è piaciuto questo post! ...ho slavato il link tra le mie note in modo da averlo sotto mano al prossimo acquisto di fondotinta! Secondo la tua guida, quello indicato per me è Matchmaster: adoro l'incarnato pelle di porcellana!
    Brava davvero, soprattutto per l'impegno che ci hai messo nel descriverli tutti con pro e contro! A+

    RispondiElimina
  8. Questa è una delle migliori guide ai fondi liquidi Mac letta finora! Mi sento un po' più sicura nel voler provare lo Studio Sculpt ora :D tende a lucidarsi durante la giornata?

    RispondiElimina
  9. I fondi Mac non mi hanno mai attirato, tranne forse il face&body perchè poco coprente.
    Ormai l'unica cosa che davvero cerco in un fondo è la dote di uniformare in modo discreto la pelle del viso, e che sia leggero. Se si vedono le macchie non mi importa più di tanto, spesso il correttore non lo metto proprio; ne ho poche da brufoletti sporadici, e se ci sono non importa.
    Ho deciso di affidarmi ai fondi in polvere compatta (coi quali ho scoperto di trovarmi davvero bene), e con un inci verde, quindi decisamente questi non li calcolo ;), ma anzi, le descrizioni mi fan paura :D.
    Però la recensione in sè è davvero ben fatta e offre proprio una bella visuale, l'ho letta con piacere.

    RispondiElimina
  10. Vedi, allora c'era un motivo se i fondi MAC non mi hanno mai attirata...
    dai vabbè, sciocchezze a parte, sono una grande fan dei fondotinta Clarins (quest'anno, per pigrizia, ho abbandonato il minerale) e per ora sono soddisfatta così.

    RispondiElimina
  11. Ciao..un consiglio..per un viso normale( non grasso..non secco.) che fondotinta mi raccomandi...cerco uno per coprire non ce lo imperfeziono sul faccia..grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se non ti serve grande coprenza prova il mineralize

      Elimina
  12. grazie mille, guida utilissima! i fondi mac mi hanno sempre incuriosita, ma il prezzo e la reperibiltà difficoltosa mi frenano. attualmente uso il fondo bourjois healthy mix e prima usavo il pupa active light, ma non mi hanno mai convinta del tutto, forse per la coprenza..io ho la pelle con tendenza al lucido dopo 3-4 ore e a volte con sfoghi dovuti a sbalzi ormonali, tu cosa mi consiglieresti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova il matchmaster, è ben opacizzante e ha una coprenza sicuramente superiore ai fondotinta che tu usavi

      Elimina
  13. post utilissimo e molto interessante! io per alcune spose uso il matchmaster e mi trovo bene perché da un bell'effetto matte e coprente ma non troppo, su una pelle normale o un po' mista (ma non troppo) trovo che sia l'ideale :D
    ah ti seguo con Gfc
    buona serata

    Cary
    http://c--makeup.blogspot.com

    RispondiElimina
  14. I prodotti di qualità sono sempre al primo posto, quando si parla di scelta giusta. Scegli anche tu clinique all about eyes concealer 01-light neutral 10 ml. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2OTc4MDA2NCwwMTAwMDAwOSxjbGluaXF1ZS1hbGwtYWJvdXQtZXllcy1jb25jZWFsZXItMDEtbGlnaHQtbmV1dHJhbC0xMC1tbC5odG1sLDIwMTYwODI2LG9r

    RispondiElimina
  15. I prodotti eccezionali rendono migliore la vita di tutti i giorni. Scopri clinique all about lips 12 ml. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ3MDg5NzI4NywxMDAwMDA0LGNsaW5pcXVlLWFsbC1hYm91dC1saXBzLTEyLW1sLmh0bWwsMjAxNjA5MDgsb2s=

    RispondiElimina
  16. Grazie mille per tutti i consigli �� proverò a chiedere un campioncino prima di acquistare il fondotinta

    RispondiElimina