Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


martedì 29 gennaio 2013

I miei rossetti Fucsia

36 comments
Il fucsia è un colore che ho riscoperto solo da un paio di anni. Da adolescente lo usavo molto, ma veniva puntualmente criticato da ragazzine che si truccavano solo di marrone (anche sulle labbra). Sembrerà strano, ma la cosa mi ha infulenzata a tal punto che ancora da adulta pensavo che il fucsia fosse un colore da evitare: Troppo brillante, vistoso, da Barbie, eccentrico, volgare, ecc.
Purtroppo è proprio vero che quando si parla di make up spesso le persone hanno assurdi preconcetti verso determinati colori o prodotti, io stessa ne avevo alcuni e solo ora mi accorgo di quanto fossero ingiustificati. Avevo in pratica escluso il colore di rossetto che mi dona di più.
La riscoperta è avvenuta, paradossalmente, sperimentando per primi colori che sulle labbra mi stanno male, come il marrone, il pesca e il corallo aranciato: pensavo fossero colori neutri e naturali, ma su di me non hanno questo effetto e anzi mi spengono il viso. Sono poi passata al rosso e si, mi sta bene, ma di solito è un pò forte si di me e non riesco a portarlo in ogni occasione, così, per esclusione, ho riscoperto il fucsia e ne compro tanti, in tutti i finish e le sfumature.

Da Sinistra verso destra: Party Parrot di Mac, Luscious 515 di Kiko, Show Orchid di Mac, Velvet Rouge L'eclatante di Chanel, Fusion Pink di Mac, Eurydice di Illamasqua, Candy Yum Yum di Mac, Chic Monica di Dolce e Gabbana.
Come vedremo adesso dagli swatch alcuni si somigliano fra loro, altri sono totalmente diversi. Ci sono i fucsia freddi classici (Show Orchid e Eurydice), i fucsia neon (Candy Yum Yum), i fucsia caldi che tendono al corallo (Party Parrot e Fusion Pink), alcuni più intensi che tendono al magenta (Chic Monica), altri più chiari che sono ai limiti con il rosa (L'Eclatante) e infine quelli a base blu che tendono al viola (il Kiko 515). Non tutti mi stanno veramente bene, alcuni li adoro e li uso spessissimo altri invece necessitano di un look specifico per stare bene sul mio viso.

1 - Fusion Pink di Mac, 2 - Party Parrot di Mac, 3 - L'eclatante di Chanel, 4 - Eurydice di Illamasqua, 5 - Chic Monica di D&G, 6 - Candy Yum Yum di Mac, 7 - 515 di Kiko, 8 - Show Orchi di Mac


Mac, Fusion Pink Lipstick

Mac Lipstick
E' un colore molto particolare, tanto difficile da descrivere che non saprei nemmeno dire se rientra sul serio nella categoria dei fucsia. Come il nome stesso indica, è una fusione di colori: un rosso chiaro brillante, con spiccati riflessi fucsia e corallo. Si tratta di un bellissimo amplified leggermente cangiante, veramente molto sottovalutato perchè poche ce l'hanno e poche ne parlano, di questo rossetto non si trovano swatches in rete  tanto facilmente ma io ve lo consiglio assolutamente, secondo me è un rossetto must per l'estate e in generale uno dei più belli di Mac.

Mac, Show Orchid Lipstick

Ricordo quando io e mia cognata vedemmo Show Orchid per la prima volta: "ahhhh che orrore di rossetto, che colore trash!". Adesso lo abbiamo comprato entrambe ed è un grande, grandissimo amore. Mai lasciarsi scoraggiare dallo stick, anche un colore in apparenza improponibile può scoprirsi perfetto per il vostro viso, così ora è uno dei rossetti con il quale mi identifico di più.
Si tratta di un fucsia puro, acceso e freddo, dal finish amplified ma arricchito da minuscole pagliuzze iridescenti. Perfetto sulle carnagioni chiare e fredde o neutre, rende meno sui coloriti più scuri e dorati. Un suo perfetto dupe è il 140 di Catrice

Kiko, Luscious Lipstick n°515

Dupes Up the Amp Mac
E' il primo (e l'unico) rossetto Kiko di cui mi sono letteralmente innamorata, per il bellissimo colore e l'ottima qualità del prodotto. Sul sito è definito Rosa Orchidea, in effetti mi sembra appropriato poichè è una tipologia di fucsia con un tocco viola, proprio come il colore di certe orchidee. Visto dallo stick sembra un colore cupo e pesante, anche swachandolo sulle mani sembra più scuro e più viola di quanto non sia. Sulle labbra risulta abbastanza chiaro e luminoso, trovo che si armonizzi così bene sul mio viso da poterlo quasi considerare un MLBB. Solo in seguito ho scoperto che è un dupe di Up the Amp di Mac (che è solo leggermente più chiaro), prima o poi comprerò anche lui ;)

Mac, Party Parrot Lipstick

Mi innamorai pazzamente di questo rossetto quando lo vidi su Christine di Temptalia, poichè su di lei sembra (anzi è) un bellissimo fucsia corallo elettrico, dal finish matte. Su di me risulta molto più caldo e perciò fatico ad indossarlo. Tuttavia ho deciso che quest'anno lo porterò di più, ho comprato da HeM tante belle cosine color fucsia corallo e ho deciso di abbinarcelo, sono sicura che in tal modo riuscirò ad armonizzarlo meglio. E' un edizione limitata (verrà a breve riproposto con la Strenght Collection), ma se vi interessa questo colore senz'altro apprezzerete il suo dupe amplified, ovvero Impassioned, che è solo un pelo più rosato.

Illamasqua, Eurydice Lipstick

Si tratta di un fucsia puro, molto intenso e vivace. Ciò che lo rende speciale è il suo finish super opaco (stile Ruby Woo), le labbra sembrano davvero ricoperte da un finissimo strato di velluto. Che meraviglia, quanto lo adoro! E' diventato il mio fucsia preferito scalzando Show Orchid (addirittura!) e credo sia il mio rossetto preferito di sempre fra tutti. Ve lo consiglio, se beccate un'offerta Illamasqua non fatevi scappare questo piccolo capolavoro!

Chanel Velvet Rouge, L'Eclatante

Chanel velvet Rouge
L'ultimo arrivato nella mia famigliola è lui, un bellissimo rosa petalo con sfumature pesca, acceso da un tocco di fucsia, insomma un altro colore complicato XD. Il finish è molto bello, l'opaco luminoso dei Velvet di Chanel, sarebbe interessante se anche Mac introducesse una linea di rossetti con questo effetto sulle labbra. Il colore è un tantino più acceso di come sembra in foto, quindi l'effetto sulle labbra è delicato ma anche brillante, risulta caldo ma con certe luci anche freddo...insomma è fantastico ma molto particolare, va abbinato ad un trucco tenue e delicato, in colori primaverili.

Mac, Candy Yum Yum Lipstick

E' un rosa shocking freddissimo e super brillante, dal finish matte. Vi assicuro la foto non rende, brilla davvero come lo Stabilo che usavo per sottolineare i miei libri -.-''
Ragion per cui è bellissimo, particolarissimo e ci faccio trucchi pop davvero originali e divertenti ma...a volte è troppo eccentrico anche per me, inoltre per strada mi ritrovo gli occhi di tutti puntati sulla mia bocca O_O
Da febbraio entrerà a far parte della collezione permanente.

Dolce e Gabbana, Chic Monica Lipstick

Monica bellucci Lipstick
Si tratta di un fucsia magenta con un tocco berry, molto cremoso e dal finish un pò lucido. Mi innamorai di questi rossetti a tal punto che stavo quasi per comprarne due, meno male che non l'ho fatto: molto pigmentato, molto comfortevole, colore stupendo ma....sbava tantissimo. Con una matita labbra risolvo, anzi ho scoperto che anche usando un primer labbra riesco a tenere la situazione sotto controllo ma è davvero deludente che un rossetto che costa così caro mi crea questi disagi. E' un colore elegantissimo che a mio avviso sta bene un pò a tutte, un suo dupe è il luscious 514 di Kiko.

E voi, che rapporto avete con i fucsia?

A presto ^_^
Continua...


venerdì 25 gennaio 2013

Il mio E-Book: I Segreti del Make up

18 comments
Oggi vi segnalo una piccola novità: è disponibile il mio E-Book dedicato al make up. 
Sono circa 125 pagine di contenuti (secondo il formato A4) in cui racconto il mio approccio al make up, suggerendo le tecniche e i prodotti da usare per ogni circostanza, naturalmente basandomi sulla mia esperienza e il mio punto di vista. Nel capitolo conclusivo vi sono anche una serie di tutorial fotografici, sperando che possano essere un aiuto e una fonte d'ispirazione per le mie lettrici.
Ovviamente non è un manuale, non si pone come una guida esaustiva anche perchè un campo vasto e soggettivo come quello del make up non può avere regole fisse, piuttosto si tratta di una serie di suggerimenti che torneranno utili soprattutto alle principianti o a coloro che hanno voglia di sperimentare per la prima volta dei look diversi.
L'e-book è acquistabile al prezzo di 2.99€ in formato .epub e .mobi, negli store che trovate linkati in questa lista, solo il Play Store Google ancora non è abilitato alla vendita ma lo sarà sicuramente in questi giorni.
A presto ^_^
Continua...

lunedì 21 gennaio 2013

Tutorial: Come fare uno smokey eyes

26 comments
Chi si trucca poco o nulla ma cerca un trucco più impegnativo, da indossare la sera o nelle occasioni particolari, spesso si orienta verso lo smokey eyes. In effetti è un tipo di trucco che se ben realizzato è davvero bello ed elegante, fa sempre la sua figura. Inoltre è facilmente adattabile ad ogni tipo di viso, per ogni donna c'è la tecnica di smokey eyes adatta a lei, questo però è un argomento un pò più complesso che rimando ad un'altra occasione. Adesso vi mostro una tipologia di smokey eyes molto classica in total black, caratterizzato da una sfumatura di nero piuttosto carica e omogenea che a mio avviso dona particolarmente a chi ha gli occhi grandi e un po' sporgenti. E' un trucco dall'effetto intenso e drammatico ma allo stesso tempo raffinato, ecco una serie di consigli per imparare a dosare con cura il nero, in modo da essere belle senza correre il rischio di somigliare ad un panda ;)

come fare smokey eyes

1 - Ciò che vi serve innanzitutto è una matita dal tratto nero e intenso, morbida e ben sfumabile ma allo stesso tempo a lunga tenuta. Se la matita è scadente il vostro lavoro andrà sprecato, la matita colerà e vi ritroverete gli occhi da panda che vogliamo scongiurare. Io inizio contornando il bordo inferiore dell'occhio e marcando la riga interna.

2 - Con la stessa matita coloro tutta la palpebra mobile. Qui non è necessaria la precisione, il nero che abbiamo applicato andrà sfumato.

3 - Con un pennello da sfumatura ho sfumato la matita sulla palpebrae nella piega, facendo in modo che il nero sia sempre meno carico andando verso l'arcata, fino a diventare un velo leggerissimo di colore. Per evitare di lasciare troppo colore nella zona dell'arcata potete cambiare pennello o pulire quello che stavate usando. Lasciate un'abbondante spazio chiaro sotto al sopracciglio, in modo da evitare di appesantire lo sguardo.

4 - Dato che mi piace dare allo smokey un tocco di luminosità, uso un color platino shimmer da sfumare appena appena nella piega e sull'angolo interno dell'occhio. Io ho usato Vex di Mac, che è un color platino con lievi riflessi rosa e verdi, ma va bene qualsiasi colore shimmer chiaro e neutro.

5 - Per completare, intensifico l'angolo esterno dell'occhio con un ombretto nero opaco. Infine applico il mascara.

Ecco il look completo: ho voluto lasciare tutto il resto molto semplice e naturale, usando un gloss color pesca molto sheer e un blush dello stesso colore. Trovo che questo look si presti bene per quelle occasioni in cui si vuole essere belle e particolari senza strafare, come un matrimonio, un battesimo o una cena di lavoro. Però lo stesso trucco occhi starebbe molto bene anche con delle labbra accese, magari rosso intenso, fucsia o prugna, ma lo farei per occasioni più glamour e meno formali, come un party o un sabato sera. 
E voi come fate lo smokey eyes?
A presto ^_^

Continua...

martedì 15 gennaio 2013

Katy Perry in "Califorina Gurls" Make up

19 comments
Mi piace tantissimo Katy Perry, la trovo veramente originale, carina e spiritosa. Nonostante i suoi make up sono un pò forti a me paice sperimentarli, magari provando a riadattarli per occasioni di vita quotidiana. In particolare ho sempre trovato delizioso il trucco che lei porta nel video della canzone California Gurls, nel momento in cui porta la parrucca lilla e sta stesa sulle nuvole di zucchero filato. Lei porta un ombretto rosa ciclamino molto glitterato, abbinato ad una sfumatura scura e opaca nella piega. Il trucco occhi è completato da una riga di eyeliner nero e una dose abbondante di mascara. Labbra e guance sono di un bel fucsia freddo.
California gurls Make up


Ecco la lista dei prodotti che ho utilizzato:

- Fondotinta Teint Miracle di Lancome
- Correttore Pro Longwear di Mac
- Cipria Hollywood di Neve Cosmetics
- Blush Azalea di Mac
- Base ombretto Shadow Insurance di Too Faced
- Colla per glitter Colour art di Essence
- Ombretto Copperplate di Mac nella piega
- Ombretto Tropicalia di Shiseido sulla palpebra mobile
- Glitter rosa di Cinecittà Make up
- Mascara I love Extreme di Essence
- Rossetto Show Orchid di Mac

Realizzarlo è piuttosto semplice, sugli occhi ho fatto prima una sfumatura di marrone freddo nella piega e una di rosa ciclamino sulla palpebra mobile. Poi ho applicato dei bellissimi glitter rosa acquistati per 6€ nel negozio di Cinecittà make up, se non avessi trovato questi glitter sarebbe stato impossibile realizzare questo trucco. Poi ho messo un filo di eyeliner, ho completato con un pò di matita marrone lungo il bordo inferiore delle ciglia e del mascara. Per labbra e guance basta un bel fucsia acceso.

A presto ^_^
Continua...

domenica 13 gennaio 2013

ICONE DI BELLEZZA: truccarsi come Blake Lively

19 comments
Blake Lively è una ragazza notevole, ha una bellezza così solare e seducente che è difficile non rimanerne colpiti. E' fuori dai canoni classici: ha le labbra un pò fini, gli occhi incassati, il viso un pò troppo lungo e le linee d'espressione marcate, eppure tutto questo la rende ancora più bella, speciale. Un viso così particolare non è semplicissimo da truccare, ma lei ha trovato un look che la valorizza al massimo a cui è legata fedelmente salvo poche eccezioni. Andiamolo ad analizzare insieme:

Blake ha una carnagione invidiabile, sembra sempre abbronzata e ha un sottotono pesca/dorato che la rende luminosissima, accompagnata da lunghi capelli biondo oro e da occhi verde aqua con screziature ramate. Insomma lei nell'insieme emana una luce calda ma soft, tutta giocata intorno ad un'armonia di delicati toni dorati.

Gucci deve aver individuato bene questa sua bellissima caratteristica, infatti nel celebre spot del profumo Gucci Premiere, che la vede protagonista, lei emerge intrisa di una luce color oro, complice un bellissimo abito  scintillante, e ha un trucco semplicissimo tutto giocato su morbidi chiaroscuri.


La sua particolarissima bellezza non regge troppo make up, il suo viso è perfetto quando truccato con semplicità: Mascara, matita leggera e sfumata, ombretto fra i toni del terra di siena e champagne, blush e gloss di un caldo e luminoso rosa corallo. E' fantastica, questo look la rende perfetta ed è quello che io preferisco su di lei.

In alcuni casi marca un pochino di più gli occhi aggiungendo del kajal nero, lasciando poi il resto del viso più tenue: labbra e guance sono di un bel pesca chiaro.

Come voi ben sapete io non sono una fan dei rossetti nude intesi come Beige/color carne, poichè ritengo che nella grande maggioranza dei casi  invecchia o rende il viso smorto. Blake Lively appartiene a quella categoria di persone che secondo me fanno eccezione, lei con il nude beige sta veramente bene, l'effetto è tutt'altro che smorto ma delicato e naturale, anche quando lo abbina ad un trucco occhi leggerissimo come nella foto.

Veniamo ad esso ai look invece che non le donano, anche se ammetto che non è stato semplice trovarne perchè di solito lei rimane molto fedele al suo stile consueto. Nella foto sopra lei ha un trucco troppo pesante, l'ombretto marrone che quasi tocca l'arcata sopraccigliare le fa sembrare gli occhi pesti e le spegne tantissimo il viso. Insomma un look non le fa giustizia, anche perchè l'ombretto applicato con questa tecnica non è ideale sui suoi occhi dalle palpebre incassate e le sopracciglia basse.

 
Qui la vediamo con le labbra rosse. Parto dal presupposto che lei è comunque bellissima e non sta affatto male, tuttavia il rossetto rosso non la valorizza: sembra più grande della sua età perchè il rosso le marca un pò i lineamenti, comprese le linee d'espressione. Il colore intenso del rossetto dà alle labbra un disegno netto e tagliente che pare non essere il massimo sul suo viso, inoltre mi sembra che il rosso interrompa quella bellissima armonia di tenui colori soft che la caratterizza.

Nemmeno in fucsia sta bene, decisamente in contrasto con il suo sottotono, troppo freddo per lei, ancor peggio del rosso.

L'impressione generale è che dunque il viso di Blake non regge bene i contrasti. Colori troppo scuri o troppo vivaci non sempre le stanno male, ma il più delle volte si o comunque non la valorizzano quanto i colori della sua tavolozza naturale: Oro, avorio, pesca, rame, marroncino caldo, corallo. In alcuni casi lei indossa matite colorare in toni un pò più freddi, come il blu avion, il grigio, il verde salvia e il marrone taupe, ma sempre applicate con mano leggera e ben sfumate.

 
 
Per rendere più chiaro il mio discorso, vi mostro un paragone con la sua collega Leighton Meester, che ha un viso completamente diverso dal suo. Anche Leighton è molto bella, i trucchi molto leggeri e le labbra beige non la rendono brutta, ma direi che con un pò di contrasto sul viso le sta nettamente meglio: fantastica con le labbra rosse e altrettanto sensuale con lo smokey eyes. Mentre Leighton risplende con toni intensi e marcati, Blake ha bisogno di calde tinte soft, il rosso sulle sue labbra può starle bene giusto nelle tipologie più sheer e leggermente lucide, insomma qualcosa di non più intenso di così:

Così sta piuttrosto bene, direi che è il rosso adatto a lei sia come colore sia come finish. Ma rimango dell'idea che il look perfetto per il suo viso rimane sempre quello giocato sulla delicata armonie di tinte dorate, più è naturale e più è bella:
Se anche voi vi riconoscete in questa tipologia di viso, dorato, soft, luminoso e da valorizzare con mano leggera, eccovi un elenco di prodotti utili. Naturalmente la mia è solo una proposta, sta poi a voi cercare dei dupe di buona qualità :)

- ALL OVER SUN CLUB DI ESSENCE: una terra illuminante dal sottotono caldo, ideale per dare agli zigomi un colorito baciato dal sole con effetto glow.
- BLUSH MELBA DI MAC: Il blush pesca perfetto, chiaro e luminoso ma dal finish opaco
- GLOSS XXXL NUDE DI ESSENCE: molto carini questi gloss nelle tonalità del beige di Essence, ottimo anche il loro prezzo.
- ROSSETTO SHY GIRL DI MAC: un creamsheen pesca chiaro, dalla coprenza media e il finsih leggermente lucido.
- ROSSETTO CROSSWIRES DI MAC: un corallo chiaro dal finish creamsheen, quindi media e leggermente lucido.
- PALETTE DIOR 5 COULEURS N°609: meravigliosa questa palette in caldi toni naturali! Oro, champagne, rame, pesca e marroncino. Tutti perlati e setosi.
- MASCARA INFINITO COLLISTAR: un mascara allungante ad alta definizione, perfetto per separare ogni singola ciglia e non appesantire lo sguardo.
- MATITA AQUA EYES DI MAKE UP FOREVER, COLORE NERO: chi ha la palpebra incassata come quella di Blake spesso lamenta di ritrovarsi la riga di matita stampata sull'arcata. Con queste matite waterproof è molto improbabile che ciò accada.

A presto ^_^
Continua...

venerdì 11 gennaio 2013

Review: Mac Lipstick "Craving"

28 comments
Craving è un rossetto che fino ad un annetto fa non avevo mai preso in considerazione, dallo stick sembra scuretto e infatti il sito Mac lo descrive come "Plum", ovvero color prugna. Invece dopo aver visto alcuni swatches in rete mi sono convinta a provarlo e non è affatto scuro come credevo, tanto da essere diventato il mio rossetto "My Lips But Better", ovvero un colore così naturale sulle mie labbra che quasi non sembra che io indossi il rossetto.

In realtà definirlo prugna mah, non sono del tutto d'accordo. Per me le prugne hanno un colore più scuro e più intenso di così, mi sembra più corretto definirlo magari un plummy pink, ovvero un rosa con accentuata sfumatura prugna. Detto ciò sostengo che sia un rossetto più chiaro, più naturale e più versatile da indossare rispetto a quelli che comunemente vengono definiti rossetti plum o berry, è un colore complesso che può essere paragonato a quello della crosta di un melograno maturo. Il finish è Amplified, quindi molto cremoso e pigmentato, leggermente lucido. E' estremamente comfortevole da portare e lascia le labbra morbidissime e leggere, si applica con estrema semplicità ed è un rossetto ottimo anche da tenere in borsetta perchè non c'è bisogno di specchietto e matita per ritoccarlo, si applica agevolmente senza il timore di sbavare. La tenuta è ottima, resiste anche facendo colazione con cappuccino e brioche, il che per una come me che coi rossetti non sa mangiare è veramente tanto.
Craving Mac Lipstick
Vi mostro Craving abbinato ad un trucco occhi molto forte: come vedete le labbra risultano naturalissime e non vanno a sovraccaricare un look che è già tanto marcato, quindi, almeno su di me, è un perfetto rossetto nude, non un nude di quelli che cancellano le labbra, ma una tonalità che valorizza il proprio colore naturale e risulta perciò perfetto sia con trucchi da sera molto marcati sia per trucchi da giorno veloci e leggeri. Quindi i pregi di questo rossetto? ottima qualità, estrema versatilità e perfetto per valorizzare le labbra di tutte le donne. Difetti? assolutamente nessuno, un rossetto da 10 e Lode che consiglio soprattutto alle ragazze che muovono i primi passi nel mondo dei rossetti, timorose di scegliere una tinta troppo forte o al contrario troppo chiara o troppo spenta.

A presto ^_^

Continua...


giovedì 10 gennaio 2013

Review: Palette Scurissimi di Neve Cosmetics

20 comments
Tempo fa Beautyfarma, sito che si occupa della vendita di prodotti naturali, aveva organizzato un contest in cui bisognava realizzare un trucco con la Duochrome, quello considerato da loro più bello vinceva un buono spesa di 30€. Ebbene, io vinsi :D
Non ho avuto dubbi su cosa ordinare con il buono, finalmente ho potuto provare due prodotti che desideravo da molto tempo, cioè la palette Scurissimi e il Pastello Pioggia. Questa palette, come stesso il nome lascia intendere, è composta da 10 cialde in colori scuri e prevalentemente opachi, vederla così, in tutta la sua "scurezza", fu vera gioia per i miei occhi! Adoro gli ombretti molto scuri, specie se sono opachi e contrariamente all'idea comune sono veramente versatili: non è detto che con colori del genere bisogna farci solo smokey cupi adatti per un trucco da sera, sono perfetti anche per creare ombreggiature affiancandoli ad ombretti chiari.

Vi descrivo singolarmente le 10 cialde:

TATTOO: un grigio molto scuro dal sottotono viola. Mi piace moltissimo, è veramente un grigio fuori dal comune.

FIORI D'OMBRA: si tratta di un borgogna chiaro. A differenza delle altre cialde questa non è opaca ma satinata e il colore non è proprio scurissimo, tende ad apparire leggermente diverso a seconda delle luci: marrone violaceo all'ombra fino ad arrivare al color malva. E' a mio avviso uno dei colori più versatili della palette.

SHOPPING: viola vinaccia. Colore leggermente caldo e quindi non semplicissimo da portare assoluto, ritengo invece sia perfetto da abbinare a Fiori d'ombra o in generale ad ombretti nelle tonalità del malva e del rosa.

SHOCK: il sito lo descrive come un blu violaceo, per me è proprio viola, un viola indaco. Si aggiunge alla mia collezione di viola scuri, ho un debole per questo genere di ombretti XD

INCHIOSTRO: il blu navy perfetto! Adoro questo colore, gli ombretti blu sono sempre i miei preferiti e cercavo da tempo un navy così puro e intenso.

INCUBO: un grigio freddo dal sottotono blu, meno scuro rispetto a Tattoo. E' un genere di colore che di solito non uso perchè trovo non stia bene con i miei occhi (lo vedo benissimo sugli occhi azzurri) ma forse abbinandolo ad un azzurro avion perlato riesco a portarlo decentemente.

QUADRIFOGLIO: verde pino intenso. Uno dei colori più belli della palette e in generale fra gli ombretti verde opaco più belli che io abbia mai visto.

RETRO': verde militare con riflessi argento. Altro ombretto della palette dal finish leggermente perlato, devo ancora trovare un abbinamento che riesca a farmelo piacere, lo trovo un pò cupo sul mio viso.

MUFFIN: Marrone cioccolato caldo. Colore veramente insolito e particolare, mi piace moltissimo a guardarlo dalla cialda ma ho difficoltà a vedermelo sul viso, è un pochino troppo caldo.

RED CARPET:  rosso mattone. Mi diverte ogni tanto usare ombretti rossi, ma solo a patto che siano tendenti al magenta. Red Carpet per me è troppo caldo, devo provare ad usarlo sulle labbra o come blush perchè sulle palpebre ancora non riesco ad abbinarlo.

Se dovessi ricomprare delle cialde singole senz'altro sceglierei Tattoo, Fiori d'ombra, Inchiostro e quadrifoglio. Invece senz'altre eviterei Retrò perchè su di me è troppo cuopo e Muffin e Red Carpet perchè sono troppo caldi, difficili da portare.

Scurissimi Palette

Questo è un trucco che ho realizzato usando Shopping, Inchiostro e Quadrifoglio, aggiungendo un piccolo tocco di bianco perlato.  Come avete sicuramente notato dallo swatch, tutti i colori sono molto pigmentati, tuttavia sulla palpebra la resa è un pò differente: risultano meno scriventi e tendono a svolazzare via piuttosto che aderire alla pelle. Ho fatto questo trucco che vedete come primo esperimento senza usare il primer: ci sono voluti molti passaggi di colore per arrivare ad un risultato intenso e dopo un paio d'ore gli ombretti hanno cominciato a colarmi sugli zigomi, insomma sono andata in giro come un panda -.-''
Con un buon primer è tutt'altra storia: basta una sola passata per ottenere un colore uguale a quello della cialda e la tenuta migliora nettamente, anche se sono ombretti che non riescono a durare da mattino fino a sera, ma dopo circa 8 ore risultano sbiaditi.

Per me tutto sommato è promossa anche se a causa dei difetti citati non la trovo eccezionale, insomma una palette bella e particolare ma da usare assolutamente sopra un primer di ottima qualità.

Sarei curiosa di sapere se chi l'ha provata ha avuto la mia stessa esperienza.
A presto ^_^
Continua...

martedì 8 gennaio 2013

Make up anni 60: Audrey Hepburn inspiration

9 comments
Mi sono sempre piaciuti i film del passato, già dall'età di 10 anni ho iniziato ad avere grandissima ammirazione per Audrey Hepburn, la guardavo e mi sentivo avvilita: portamento elegante, nasino perfetto, occhioni da gatta, corpo esile ma femminile...insomma la perfezione fatta donna. Ho negli anni provato più e più volte ad imitare il suo trucco ma me ne sono fatta una ragione: è impossibile. Lei non ha un trucco particolare, i suoi occhi sono sottolineati dalla classica riga di eyeliner che andava in voga in quegli anni, nulla di trascendentale insomma. Era lei a rendere speciale un trucco semplicissimo, grazie ai grandi occhioni all'insù, così intensi e luminosi che bastava veramente poco per renderli indimenticabili. Questo trucco non avrà mai sulle altre l'effetto che aveva su di lei, a meno che non avete la fortuna di somigliarle.

Per realizzare un trucco che prenda ispirazione dal suo stile bisogna ricordare alcuni passaggi fondamentali:
 - sfumature neutre ed opache di ombretto
 - eyeliner nero da applicare con la codina 
 - ciglia finte
 - una matita per definire le sopracciglia
 - rossetto rosa, pesca o corallo.

Vediamo alcune foto dei suoi look:

Qui è una foto dul set di Colazione da Tiffany. Il trucco è abbastanza leggero, giocato tutto su eyeliner sottile, ombretto marrone chiaro, ciglia finte e un rossetto rosa cipria leggermente frost.


Un look meno bon ton ma comunque glamour e raffinato è quello che la caratterizza dalla seconda metà degli anni sessanta: Occhi molto marcati da kajal ed eyeliner, l'ombretto è sempre in colori neutri ma meno soft, vediamo infatti un cut crease abbastanza accentuato. Sulle labbra un rosa malva satinato molto chiaro.


Altra tipologia di look diversa: smokey marrone opaco abbinato ad eyeliner nero e un pò di matita lungo il bordo esterno inferiore dell'occhio. Sulle labbra tonalità di salmone o corallo chiaro.

 
L'ultima variante che sono riuscita a trovare è quella che io definirei stile pin up: Sopracciglia molto marcate, eyeliner dal taglio netto e labbra rosse. Audrey però non usa un classico rosso neutro, ma uno che tende molto al'arancio e si abbina benissimo al suo incarnato pallido ma dalla luce dorata.

Questo è un look che ho realizzato ispirandomi a lei, cercando un effetto bon ton:

- Ombretto Copperplate di Mac
- Ombretto Blanc Type di Mac
- Matita Pioggia di Neve Cosmetics su sopracciglia e bordo inferiore dell'occhio
- Matita Chromegraphic NC15 di Mac nella riga interna dell'occhio
- Eyeliner in penna Super Fine di Essence
- Correttore Pro Longwear NC20 di mac
- Fondotinta teint Miracle di Lancome 005
- Cipria Hollywood Neve Cosmetics
- Mineralize Blush "Sakura" di Mac
- Rossetto "Snob" di Mac
- Ciglia finte Kiko

Avrei dovuto fare una riga più sottile, ma quella che in proporzione alla palpebra di Audrey è abbastanza doppia sulla mia che grossa e a palla sarebbe sembrata troppo sottile, lontana dall'effetto che lei voleva ottenere su di sè.  Per quanto riguarda la scelta del rossetto io ne propongo 4 di Mac: Creme della femme come rosa cipria frost, Snob come rosa malva, Costa Chic come pesca e Lady danger come rosso corallo. Su di me ho scelto Snob perchè fra tutti è quello che ha sul mio viso un migliore effetto bon ton.

A presto ^_^




Continua...