Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


lunedì 26 maggio 2014

Esperimenti make up con la collezione Quetzalcoatl di Neve Cosmetics

22 comments
Come già avrete letto in un post recente, ho ricevuto alcuni pezzi della collezione Quetzalcoatl da parte di Neve Cosmetics a scopo valutativo, altri invece li ho comprati di tasca mia approfittando della promozione sulle mini size e le spese di spedizioni dimezzate.

Confermo la mia opinione in merito: l'idea di una collezione ispirata all'antico Messico è davvero carina e originale, i colori sono molto estivi e rispecchiano fedelmente il tema. Tuttavia è vero che quando si hanno davanti colori così particolari e diversi fra loro possono subentrare delle perplessità, io stessa vi anticipo che quelli che state per vedere potrebbero rientrare nella categoria "abbinamenti improbabili", di quelli a cui normalmente la mia mente poco originale non avrebbe mai pensato. Spero questo post possa quindi offrire spunti a chi ha già acquistato gli ombretti di questa collezione o sta meditando di prenderne qualcuno.

Fra i quattro proposti a mio avviso il più interessante e versatile è Peyote, una specie di avorio con riflessi verdini. Fra gli ombretti che io posseggo trovo abbia una piccola somiglianza a Polline della palette Duochrome, ma mentre quest'ultimo è parecchio giallino e ha un cangiantismo molto evidente Peyote è più chiaro, più freddo e caratterizzato da un gioco di riflessi più delicato. Usato assoluto come illuminante è carino ma piuttosto semplice, risulta una sorta di color vaniglia arricchito da riflessi graziosi ma abbastanza discreti, trovo che offra il meglio di sé applicato su delle basi colorate e, perché no, rifinito con tocchi di colore bagnato. Neve nel descriverlo ha usato la parola "Cristalli", il che mi aveva lasciato pensare che fosse un glitteroso come Disgelo, Glaciazione, Aurora Boreale e Diamanti in polvere, invece no: Peyote è un ombretto in polvere dalla texture classica.



Per realizzare questo trucco  ho fatto una base scura con una matita nera sfumata e poi vi ho applicato Peyote prima da asciutto e poi bagnato a piccoli tocchi lì dove volevo ottenere un colore più carico e luminoso. La foto purtroppo non mostra tutti i bellissimi riflessi oro e verde che questo ombretto rivela sulla base scura, questo è il modo di utilizzarlo che preferisco. Sulle labbra il Glossimer di Chanel Crushed Cherry.


Qui invece ho fatto una base chiara utilizzando una matita bianca, in tal modo Peyote ha assunto un particolarissimo tono di verde acqua senza tuttavia perdere il suo bel gioco di riflessi. L'ombretto viola con cui l'ho sfumato è Rituale, intensificato da un tocco di nero. Sulle labbra Dark side di Mac. Uno smokey davvero insolito ma a mio avviso carino e luminoso, perfetto per la primavera e l'estate.

Rituale viene descritto come un viola prugna intenso con duochrome pervinca. In realtà non concordo Neve, mi sembra un violetto neutro dal finish satinato, non ha nulla di duochrome ma solo qualche pagliuzza pervinca tutt'altro che evidente. Ciò ha suscitato un certo disappunto, il colore non è particolare come dal comunicato stampa sembrava. Tuttavia lo ritengo un punto di viola molto versatile: ne freddo ne caldo, perfettamente neutro; ne cupo ne sgargiante, un mezzo tono che si presta bene per tanti abbinamenti e in tutte le occasioni.  Proprio perchè si tratta di un adorabile viola jolly, era abbastanza scontato avessi già un suo semi-dupe fra i miei ombretti: il Satellite Dream di Mac. La somiglianza è tanta (Satellite Dream è forse meno cupo) ma, in tutta onestà, l'ombretto Mac batte quello Neve in pigmentazione, sfumabilità e gioco di riflessi, Rituale non è un cattivo ombretto ma va lavorato e stratificato un po', l'ideale è picchiettarlo con un applicatore in spugna e sfumarlo con i pennelli solo in un secondo momento. Lo consiglierei? mmmh...non so, c'è di meglio sul mercato.

Qui ho voluto fare un trucco con il crease ad onda che ricordasse un pochino certi look anni 60, per realizzarlo ho utilizzato un applicatore in spugna in modo da ottenere un segno molto netto e pigmentato. Sulla palpebra mobile ho prima applicato una base di matita bianca e poi l'ombretto Quetzal, aggiungendo sull'angolo interno un po' di bianco perla per illuminare. Il rossetto è Creme de la femme di Mac

Quetzal viene descritto come un verde piscina con duochrome azzurro. In realtà lo definirei un turchese pastello satinato con qualche pagliuzza azzurrina, insomma nemmeno questo è un duochrome. Il colore è carino ma è molto chiaro e tenue, usato da solo mi dà l'idea che non valorizzi lo sguardo mentre abbinato ad un tono più scuro riesco ad apprezzarlo. La pigmentazione è buona e la sfumabilità pure ma, come praticamente tutti gli ombretti pastello, rende bene davvero solo se applicato sopra una base chiara, bianca o tono su tono, altrimenti risulta un po' spento.


In questo make up Quetzal è stato applicato sopra la matita Pastello Cielo (sempre della collezione Quetzalcoatl), perciò risulta più azzurro, più acceso. Verso l'angolo esterno e nella piega ho usato Desert, non avrei mai creduto che due colori così diversi stessero così bene insieme :D
Il rossetto è Viva Glam I di Mac

Desert viene descritto come un color paprika con satinatura oro. In effetti è un marrone molto caldo, quasi arancio, che ricorda il colore della paprika ma anche quello dei rametti di zafferano, la satinatura oro però è molto debole e una volta applicato sulle palpebre risulta praticamente opaco. Scriventissimo e sfumabilissimo, la qualità di questo ombretto è veramente eccellente. Il colore lo trovo molto bello e originale, in giro ci sono tanti marroni caldi ma non ne avevo mai visto uno che rivela una sfumatura arancio così evidente e luminosa. Lo vedo perfetto sulle carnagioni molto calde, specie se un po' abbronzate, su di me che sono fredda come un calippo purtroppo rende poco -.-


Usato assoluto su di me fa effetto malaticcia, però siccome abbinandolo con Quetzal mi aveva sorpresa ho voluto tentare un esperimento: accostarlo a colori freddi. Ho applicato Desert su tutta la palpebra mobile e nella piega l'ho sfumato con un tocco di viola ciclamino (Kimono di Neve Cosmetics) e l'ho illuminato con dei cristalli rosa (Aurora Boreale di Neve Cosmetics) che si concentrano soprattutto sull'angolo interno dell'occhio. Sulle labbra Show Orchid di Mac applicato sulla matita Anarchy di Urban Decay. 
Non sarà il mio best ma tutto sommato l'effetto non mi dispiace.

E voi, come utilizzereste questi ombretti? se avete già fatto qualche creazione linkatemela pure fra i commenti ;)

A presto ^_^

Commenta con Facebook:

22 commenti :

  1. tutti bellissimi, ma i miei preferiti sono il secondo fatto con peyote e quello fatto con rituale, stupendi, se bravissima *____* invece come ombretto mi incuriosisce molto Desert

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fra me e Desert è odio e amore, mi piace molto ma non è proprio il genere di colore adatto al mio viso :(

      Elimina
  2. I tuoi esperimenti sono stupendi. Effettivamente Peyote è quello che mi incuriosisce maggiormente. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ed è anche quello più versatile secondo me, si sfrutta in tanti modi e sta bene a chiunque

      Elimina
  3. Ottima l'idea di rivisitare Desert con dei contrasti, l'hai adattato alla tua temperatura, non era affatto facile :)
    L'ultimo make up mi piace tantissimo, ma anche Peyote è molto interessante ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti è stato un esperimento ardito ma mi sa che è l'unico modo che ho per indossare Desert discretamente :\

      Elimina
  4. Belli tutti ma i miei preferiti sono il primo e il secondo look

    RispondiElimina
  5. mi piacciono tutti...ma i primi due sono meravigliosi....

    RispondiElimina
  6. la seconda e la quarta proposta sono arrivate dritte al mio cuore... la prima vorrei provarla con Goddess of The Sea *___*

    RispondiElimina
  7. No cioè ma tu sei favolosa!
    troppo troppo troppo brava, davvero!
    Il primo "abbinamento improbabile" è per me delizioso...grazie del suggerimento!

    RispondiElimina
  8. mi piacciono tutti i make-up che hai realizzato, ma il mio preferito è quello con quetzal, cielo e desert... è davvero meraviglioso e originale e la collana secondo me completa il look... noto anche che in questa foto hai i capelli più mossi del solito... ti stanno benissimo!!! ^.^

    RispondiElimina
  9. L'ultimo è quello che preferisco e mi piace davvero molto come ti sta. L'abbinamento col rossetto è azzeccatissimo.

    RispondiElimina
  10. a me sarebbe piaciuto comprare qualcosa, ma dato che h promesso di non acquistare make up per un po', non posso subito venir meno alal parola data :D
    Dei tuoi esperiementi mi piace moltissimo il secondo con peyote, ma anche il primo e pure l'ultimo con desert *_* non l'avrei mai detto ma visto su dite è un colore che mi chiama *_*
    Grazie per l'avvertimento su rituale, lo cancello subito dalla wishlist XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e se posso portarlo io che sono la sorella del Calippo, direi può portarlo chiunque XD
      Si, Rituale evita .___.

      Elimina
  11. Grazie per la descrizione dettagliata, mi sono fatta un'idea più precisa su cosa acquistare e cosa no!

    RispondiElimina
  12. Io voglio provare l'abbinamento celeste/marrone. Non userò i pezzi della collezione neve, ma credo di riuscire a rimediare qualcosa di soddisfacente ^.^ sono molto curiosa!
    I tuoi look mi piacciono tutti, ma il mio preferito è proprio quello che mi piacerebbe replicare ;)

    RispondiElimina
  13. Sai che avevo sempre snobbato questa collezione e invece tu mi hai fatto venire voglia di prendere almeno un paio di ombretti? Ora è passato del tempo ma spero si trovino ancora! I trucchi che hai realizzato sono stupendi, soprattutto l'ultimo, così caldo ed estivo, mi ha proprio conquistata!

    RispondiElimina