Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


giovedì 5 giugno 2014

Ignoranza e idiozie varie fra i giudizi sul make up.

29 comments
Oggi mi tocca fare un discorso che, in tutta onestà, ma avrei pensato di dover affrontare su questo blog, in quanto fra appassionate di make up mi pareva un'offesa all'intelligenza di chi legge. Ero stata ingenua e ottimista, ahimè, per cui mi ritrovo ora a fare una filippica sulla “portabilità” (o non portabilità) di un make up.
Mi sento un po' Capitan Ovvio nel dire che al mondo non esiste solo un concetto “classico” di bellezza, ma centinaia di stili diversi in cui calarsi liberamente ed esprimere un’idea del bello ogni volta nuova e diversa.  Eppure parole che a me, e sicuro alla maggior parte di voi, sembrano scontate in realtà non lo sono, ogni volta che una blogger/vlogger  osa sperimentare qualcosa di artistico deve giustificarsi dinanzi ad un coro indignato di “non è portabile”. Un caso molto recente è quello della bravissima youtuber svizzera Julia Graf che l'ha vista vittima, dopo aver realizzato un’interpretazione molto colorata del trucco arabo, di così tante critiche da sentir l'esigenza di controbattere con un video in cui si dichiara avvilita dal fatto che in tanti non comprendono il valore artistico del make up, un tipo di mentalità che ha portato alla progressiva morte della creatività su youtube. Come darle torto? Si vedono infinite variazioni sul tema trucco nude labbra rosse, smokey eyes e labbra nude, qualche tutorial sui make up da red carpet e gira e rigira tutto è uguale, nessuno si mette in gioco e raramente si vede qualcosa di nuovo.


Come già avrete notato, io non faccio mai trucchi particolarmente creativi perchè, pur trovandoli bellissimi, mi sembrano complessi e non mi sento abbastanza brava per cimentarmici. Però, qualche giorno fa, mi sono lasciata ispirare da tutti questi make up in stile Maleficient che si vedono in giro e ho voluto divertirmi a farne un'interpretazione mia. Questo make up, che per me rappresentava solo un gioco creativo, è stato preso un po' troppo sul serio da qualcuno che ha espresso pareri decisamente fuori luogo, riporto alcuni dei punti salienti della discussione (frasi realmente scritte e con assoluta convinzione) perchè secondo me riassumono bene la mentalità IGNORANTE  e prevenuta di certe persone nei riguardi del make up.

"Non è portabile, è normale che se esci truccata così la gente ti guarda e ti critica, mica ti dicono che stai bene!"

Il concetto di portabilità di un trucco mi sta molto sulle scatole: cosa significa portabile? In verità nulla, non è che se io esco truccata da bambola assassina mi multano o mi arrestano, quindi tutto è portabile. E' un concetto che non mi piace perchè sembra implicitamente voler inibire la libertà espressiva delle persone e imporre un solo tipo di gusto. Eppure  le oscillazioni del gusto sono state numerose e repentine nell'arco della storia, tutt'ora è possibile riscontrare ideali di bellezza molto diversi fra loro girando per il mondo. Quando sono stata a Tokyo ho notato che lì la maggior parte delle donne si trucca davvero poco: curano la base, mettono il mascara, un po' di gloss e qualche volta una riga sottile di eyeliner. Eppure queste donne, così sobrie e soft, girano in mezzo ad altre che fanno a gara a chi cura il proprio aspetto in modo più estroso: Kawaii style, Baby Metal, Gothic Lolita, Ganguro, Cosplayers incallite, senza contare chi cerca i look all'ultima moda e di tendenza contrapponendosi ad altre che si vestono e si truccano ancora come le geisha di un tempo. Tutto questo è normale: nessuno guarda, nessuno ridacchia, nessuno giudica, semplicemente sono immerse in una varietà di gusti e di stili che è uno SPETTACOLO PER GLI OCCHI. Certo negli ambienti professionali sono molto più sobri e devono rispettare regole rigide, ma nel tempo libero tutto è ammesso. Quindi quello che per alcuni non è portabile per altri è pane quotidiano. Ti giudicano e ti criticano? Certo non a Tokyo, magari in un paese bacchettone come l'Italia qualcuno lo fa ma sticazzi.

Kawaii girls in giro per Harajuku

"Si ma non mi piace! è proprio pesantuccio"
Evidentemente quel mezzo neurone che si ritrovano in testa è troppo pigro per rifilettere su come dovrebbe essere un make up ispirato ad una strega cattiva. E' chiaro come il sole che si tratta di un look fiabesco, potevo mai farlo con un rossetto beige e un filo di eyeliner? Inoltre assolutamente non comprendo questa relazione fra il potrei uscirci = bello e il non ci uscirei = brutto. Preferirei appendere nel mio salotto un modesto quadretto floreale piuttosto che la Giuditta e Oloferne Caravaggio, in quanto si tratta di un'opera troppo cupa per una stanza di casa mia. Questo però non mi impedisce di riconosce la meraviglia di quel quadro e di ritenerlo uno dei più straordinari della storia.  Accetto un non mi piace solo se accompagnato da motivazioni tecniche o stilistiche, non se motivato dalla portabilità.

"Certo che ognuno è libero, però sarebbe proprio maleducato e inopportuno presentarsi ad un matrimonio conciate come la strega di Aurora"

Ho scritto da qualche parte "trucco per invitata ad un matrimonio"? Io sono la prima a prediligere la semplicità durante le cerimonie e so bene che ogni look si presta meglio ad una certa occasione piuttosto che ad un'altra, sta poi al proprio giudizio scegliere quello giusto, se una decide di andar truccata da Maleficient al matrimonio della cugina non è certo un problema mio e non posso preoccuparmi di come i miei make up vengano equivocati. Tuttavia ritengo che una persona possa essere elegantissima e bella anche con un look sopra le righe, mentre si può essere trash e pacchiane anche abbigliati in modo classico. Quando facevo la somelier per cerimonie ho visto cose che voi umani...certa gente dovrebbe esaminare un po' se stessa prima di criticare gli altri.

Ci dice che questa non sia una forma di eleganza?

"Ok ma allora dimmi, che senso ha un trucco così? Noi ragazze normali cerchiamo ispirazioni utili, non cose che sono solo tecnicamente belle"

Ah, quindi le ragazze normali ad Halloween e a Carnevale non vanno anche loro a caccia di idee fantasiose? Uhm...allora tutte quelle fanciulle che ho visto mascherarsi dovevano essere matte, non certo normali...
E poi basta con questa convinzione che il make up esista solo per valorizzare il viso! Quelli che, con  un mal celato disprezzo, vengono definiti trucchi non portabili in realtà hanno un'importanza fondamentale nell'ambito della moda, del cinema, del teatro, dello sport e in generale in tutto il mondo dello spettacolo e delle arti visive. Il mio make up da Maleficient potrebbe ispirare un fotografo per un nuovo shooting,  un truccatore teatrale che vuole caratterizzare un certo personaggio,  un'atleta di nuoto sincronizzato in cerca di un look accattivante, una cantante punk che vuole fare scena durante la prossima esibizione e tante altre cose ancora. Un trucco importabile è inutile non per tutti quindi: il mondo non gira solo intorno a te, amica bacchettona.

Un esempio di utilizzo del make up artistico nel mondo dello sport...

della moda...

della musica...

del cinema...

del teatro...

della fotografia...


"Io ho solo espresso la mia opinione."

Se esprimere la propria opinione significa disprezzare il lavoro degli altri sulla base della propria ignoranza  è meglio tacere. Forse prima di difendere le proprie opinioni bisognerebbe essere aperti agli input che ci vengono dall'esterno: allargare il proprio sguardo, osservare, ascoltare, pensare e infine imparare qualcosa di nuovo. Ma no, a quanto pare è una cosa troppo complessa e impegnativa.


Ovviamente capisco i gusti personali, io stessa a volte vedo sul web make up che non indosserei perchè non adatti al mio viso o pesanti per i miei standard ed è normale che anche quelli che realizzo io non possano andare incontro alle esigenze di tutti, però ciò che non è adatto per me o per te magari lo sarà per qualcun'altro, o basterà qualche modifica per creare qualcosa di simile ma allo stesso tempo nuovo, più leggero e affine alle necessità di tutti i giorni. In ogni caso non vado sulle pagine delle persone a dire "ehi, io non mi agghinderei mai come fai tu", perchè il rispetto per lo stile degli altri vale molto di più della propria misera opinione. E' come sei io passassi da La Favola Russa e le dicessi "io non mi farei mai i capelli verdi", lei avrebbe tutte le ragioni per farmi notare che non gliene frega un piffero (scherzo Fede! amo la tua chioma *__*)

Insomma basta, la chiudo qui. Perdonate lo sfogo ma quando ci vuole ci vuole e sono certa che anche molte di voi sono stanche di queste critiche sterili, di queste persone che si dichiarano appassionate di make up ma allo stesso tempo hanno così tanto disprezzo per il colore e la creatività.
Quanto ci hanno stufato da uno a dieci? -___-

A presto ;)

Commenta con Facebook:

29 commenti :

  1. Anna, ma ti hanno davvero scritto queste cose? XD Gente che si dice amante del make up?! Complimentoni vivissimi. Siete l'anello di congiunzione tra la signorina Rottermeier e mia nonna. Anzi no, mia nonna era anche fin troppo aperta alle novità. Un sasso. Ecco, siete a metà tra quella strega di governante e un sasso.
    Oltrettutto non sopporto il "ho solo espresso la mia opinione". Con questa stupidaggine del "diritto di parola", tutti si erogano il diritto di dire qualsiasi cosa, anche chi non non ha cognizione di causa, e proprio la gente che parla senza cognizione di causa mi manda in sangue il cervello.
    Il trucco nasce per quello, il termine "make up" significa anche "inventare". Che palle se davvero non siamo minimamente libere di esprimere noi stesse neanche con una cosa che ci leviamo dalla faccia la sera. Io invidio la tua pazienza e il tuo charme! Annina mia, continua a farci post del genere, le capacità le hai! Facci sognare e inventa qualche nuova storia per noi col tuo magico tocco e il tuo sorriso! :)
    Un abbraccio di solidarietà <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ebbene si, sono fresi dette realmente u.u
      Ti ringrazio per le bellissime parole, sei stata deliziosa e mi hai davvero tirata su di morale *__*

      Elimina
  2. Certa gente dovrebbe rimanere nel suo paesello mentale senza avere accesso a internet.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io li confinerei tutti sul cucuzzolo di una montagna, isolati dal mondo -__-

      Elimina
  3. Io quando ho iniziato la Rubrica Disney ho scritto che avrei pubblicato sempre make up che PER ME fossero portabili, proprio per evitare i soliti commenti: Ma ci esci? Non è eccessivo?
    Ti giuro sono l'ansia...

    Comunque il make up è figo, e come me vedi Malefica con le labbra viola e non rosse yeah! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma un pacco di cacchi loro no?
      Cmq si, Malefica con labbra viola tutta la vita :D

      Elimina
  4. ottimo post!! il make up è anche creatività!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il make up ha mille sfaccettature, ma a quanto pare è troppo difficile capirlo...

      Elimina
  5. Io sono d'accordo con quello che hai scritto, però ammetto che mi sorprende che l'episodio sia degenerato :/
    Ho visto anch'io la condivisione di makeup moda e fashion, e la discussione... Non conosco la ragazza, ma ho visto il suo "non mi piace".
    Io se non mi piace un makeup evito di dire qcs e basta... Però non credo proprio che volesse offenderti (non mi mangiare! :D ).
    Le è capitata una foto in bacheca, e senza pensarci (da quello che scrive è evidente che sui temi del makeup non ci ha mai riflettuto), ha scritto quello che le è venuto in mente.
    Molto lapidario, da fastidio quando succede, è ovvio. Però succede...
    Ogni cosa può piacere oppure no, lo sappiamo, e anche solo per motivi di gusti personali.
    Capisco che volevi andare a fondo alla questione, ma secondo me non c'era una questione su cui andare a fondo... Non c'era niente "dietro", lei semplicemente >non< ha pensato.

    Insomma, immedesimandomi immagino che: si è sentita attaccata per avere espresso un parere su cui non ha nemmeno riflettuto e che ha espresso d'istinto (senza pensare che stava scrivendo pubblicamente su fb), non aveva la minima idea del perché star lì a filosofeggiare sul makeup (non sono tutte appassionate come noi) e non aveva opinioni da dare, per cui le ha buttate là a caso...
    L'impressione che ho avuto io, in sintesi, è che lei abbia giudicato non in virtù del portabile e lecito o meno (questo gliel'ha tirato fuori la discussione dopo), ma semplicemente perché per il suo gusto non le piaceva.
    Non ha senso indignarsi per dei pareri successivi che magari non esistono nemmeno, perché ha parlato a caso...
    Poi di sicuro di gente che la pensa così ce n'è a pacchi, quindi è utile discuterne a prescindere... Però sul casus belli non sono d'accordo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello è l'episodio a cui ho risposto, ma le frasi che ho riportato sono estratte da altri commenti visti altrove, insomma altri casi inerenti al trucco inciriminato ma in cui ho preferito star zitta.
      Non voleva offendere ma l'ha fatto: non stiamo parlando di una bambina che impulsivamente dice tutto quello che le passa per la testa, ma di una donna adulta che dovrebbe ragionare e avere diplomazia quando apre la bocca.
      Si è sentita attaccata? perchè lei con i commenti lapidari del menga cosa ha fatto? Bastava dire "ah scusami, non avevo capito che fosse un trucco fiabesco". E invece no, ha continuato in modo delirante.
      Poi in tutta onestà non c'è bisogno di essere esperte o appassionate per capire che il trucco non è solo quello che si indossa per uscire al mattino ma anche quello che viene utilizzato nelle arti dello spettacolo, penso ci arrivi pure mio marito che è ingegnere informatico e di make up non ne capisce un tubo. E' vero, non ha pensato. Io però la gente che non sa mettere in moto il cervello prima di esprimere un giudizio la trovo ingiustificabile e tanta superficialità mi manda in bestia.
      Cosa posso pensare di una che vede un mascheramento da strega e dice "è pesantuccio"? E' come se io vedessi il Clown di Macdonald e dicessi "non mi piace come si è truccato", quanto bisogna essere tardi per non riuscire a contestualizzare quello che si vede?

      No, non ci sono scuse.

      Elimina
    2. (Mea culpa, credevo ti riferissi solo a quella discussione!)

      Capisco cosa intendi, e messa così è ovvio che la sua reazione è stata ridicola... L'esempio col clown di mcdonald è calzante.
      Ma io intendevo dire un'altra cosa: il trucco malefico in questione a me è piaciuto molto, a prescindere da quanto fossero ben riuscite eventuali tecniche o contestualizzazioni... L'ho visto, colori, forme, mi è piaciuto. Stop. Magari a lei a prescindere da tecniche e contesto non è piaciuto :)
      Maleducata comunque a dirlo in quel modo, sicuramente... Ma quello che voglio dire è che esistono anche semplicemente i gusti :D Magari anche riconoscendo la bravura tecnica e la contestualizzazione azzeccata...

      Elimina
  6. Annalisa concordo su tutto e sottoscrivo ogni singola parola...mi ero persa tutta questa polemica...posso dire che queste persone vecchie dentro, chiuse mentalmente ma soprattutto MALEDUCATE mi fanno prima di tutto incavolare e poi mi fanno tanta tristezza...sfortunatamente viviamo in un paese vecchio e stupido e molte persone che lo abitano sono altrettanto vecchie e stupide...a volte le cose si fanno anche per divertirsi e giocare un po'...io non farei mai bungee jumping ma apprezzo il coraggio di chi lo fa, e lo fa solo per divertirsi, e mi interessa anche avere notizie al riguardo anche se so già che non lo farò mai nella vita...quindi perchè non apprezzare il tuo coraggio nel sperimentare cose nuove facendo una cosa che ti diverte???? Comunque quel trucco ha delle sfumature meravigliose...è fighissimo...caso chiuso!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è gente che non sa vedere oltre la punta del proprio naso e che non riflette prima di parlare, questa per me si chiama ignoranza.
      Grazie milla cara ^__^

      Elimina
  7. sono del tutto d'accordo con te. io amo il make up proprio perchè permette a chiunque di trasformarsi. alcune mua creano delle vere e proprie opere d'arte. il body painting usa la pelle come tela da dipingere. ognuna è libera di crearsi dei limiti mentali e chiudercisi dentro, ma criticare qualcun altro perchè non si adegua a certe 'regole auree' è assurdo. inoltre credo che una parte di colpa ce l'abbiano anche certe 'guru', che pur non essendo delle mua, dettano legge, influenzano le vendite e imboniscono la massa. le labbra scure starebbero male a chiunque, il trucco sposa deve essere invisibile e così via. ma dove le hanno imparate certe cose? e perchè noi le dovremmo apprendere da loro??

    RispondiElimina
  8. Se dovessi giudicare dalla mia idea di portabilità ,non navigherei felice tra i blog (tra cui il tuo),nel senso che mi piace vedere anche esercizi di stile anche non giustificati da un contesto..oltre a trucchi cui potermi ispirare :)
    Mi spiace per i commenti ciechi e sordi :/

    RispondiElimina
  9. OHSANTOCIELO ma davvero che tristezza questo genere di commento. Io adoro vedere anche look creativi, sperimentali, divertenti... sono il bello del trucco! Da quando "portabile" è la regola? Non esisterebbe l'arte (in generale) se si rimanesse sempre solo al sicuro dei canoni banali imposti dalla società, e il trucco inteso così è a pieno una forma d'arte. Sante parole le tue, sottoscrivo al 1000%!

    RispondiElimina
  10. Ma il trucco deve sedurre, incatenare a sé gli uomini, anzi, il TUO uomo, quello con la U maiuscola. E deve piacere a lui perché mica ti trucchi per lui, eh. Ti trucchi per Lui, la Suocera, la Prozia, la GGGGente che sti folloùa sui social così prende appunti e ci va in giro uguale, per chiunque tranne che per te stessa.

    Io mi chiedo che razza di esistenza conducano e abbiano condotto ste persone. Perché chi dice frasi del genere, o è vecchia dentro, oppure ha avuto proprio una vita veramente deprimente (anche se sicuramente a loro avviso è meravigliosa, per forza, è l'unica che conoscono).

    RispondiElimina
  11. Ancora siamo qui a discutere su queste baggianate... Ogni volta che vedo commenti del tipo ma ci esci? Ma non è portabile etc etc, sorvolo direttamente, tanto ho capito che dal loro modo di vedere le cose non si spostano. Io ho trovato il look molto Malefico e mi è piaciuto. Aggiungo che rimango sempre incantata davanti ai tuoi look, ma ad esempio io sono una 'poco colorata', certi colori che su di te trovo meravigliosi, su di me non li vedo proprio.... E quindi dovrei forse dirti che io non uscirei con certi make up??? Sicuramente neanche tu usciresti coi miei tristi marroncini :D questo giusto per dire che queste personcine sono convinte di avere la Verità in tasca, ci si trucca secondo gli schemi non sia mai che la gente si spaventi...

    RispondiElimina
  12. Non curarti di chi vive la sua vita con uno spessissimo muro davanti agli occhi.. W il colore e W la tua bravura! Portiamo pazienza e compassione, esprimiamoci come diavolo vogliamo!

    RispondiElimina
  13. C'è troppa gente che non riesce a comprendere che il mondo non ruota intorno a quello che loro pensano e credono che sia giusto e che vada fatto. Che il trucco non serve SOLO per valorizzarsi, per piacere agli altri o per apparire curate ad un colloquio. Che pizza .-.

    RispondiElimina
  14. Sono completamente d'accordo con le tue riflessioni. Non ho mai eseguito trucchi artistici dal momento che sono poco fantasiosa e di sicuro non all'altezza in termini di tecnica, ma trovo bellissimi quelli che vedo in giro, così come mi è piaciuto il tuo ispirato a Maleficent.
    Mi spiace tu abbia ricevuto simili critiche. Di fronte a tanta bravura c'è solo da battere le mani.

    RispondiElimina
  15. Ho solo una cosa da dire: hai detto la acro e santa verità!
    Le bigotte sono sempre dietro l'angolo…anche quelle che meno te lo aspetti!

    RispondiElimina
  16. Posso solo concordare con tutto quello che hai detto, è insopportabile leggere e sentire "no ma con questo trucco non ci puoi uscire". Il make up è un'arte ed ogni persona può interpretarlo come più desidera.
    Poi, come ben sai, molte considerano non portabile e troppo carico anche un trucco con labbra viola e una riga d'eyeliner, mah.

    Come sempre ottimo post!

    RispondiElimina
  17. Sono perfettamente d'accordo con tutto quello che hai detto, sante parole. Sono dell'idea che un determinato makeup (leggero, pesante, effetto nudo, da drag queen e chi più ne ha più ne metta) possa piacere o non piacere per semplice gusto personale, ma non vedo il motivo di criticare in modo sterile il lavoro altrui. Se non ti piace, benissimo, non deve piacere per forza, ma davvero non capisco l'esigenza di affermare un laconico "è brutto" -.-" dopo ti senti in pace con il mondo?!

    RispondiElimina
  18. Io mi chiedo stà gente quali ispirazioni cerchi ancora. Vogliono trucchi cui ispirarsi, e appena uno osa mettere un colorino che non sia marrone, si indignano. Esistono centinaia di migliaia di video, articoli ecc ecc che fanno vedere come sfumare un cavolo di ombretto marrone per avere il trucco 'portabile' che piace loro, *azz cercano ancora??
    A cosa vogliono ispirarsi? Oltre la Naked non si va perchè è tutto 'troppo', tutto 'battona', tutto 'non sei normale'.
    Se vogliono usare altri colori, forse sarebbe meglio iniziare a fare un make up...del cervello.
    Detesto questa gente, ti fa perdere il lume della ragione. Non credo nemmeno siano vecchie dentro; io sono vecchia dentro, e come sai non penso come loro. Trovo siano persone chiuse e vuote, che vivono la loro borghese vita fatta di cose rassicuranti, tutte uguali, tutte invalicabili. Passo dopo passo, uno dietro l'altro, perchè 'è giusto' questo e 'cattivo' quello. Amen. E hai ragione che prima di parlare, dovrebbero pensare. E se non ne sono in grado, stare zitte. Ciò che si dice ha delle ripercussioni sugli altri.

    RispondiElimina
  19. "noi ragazze normali" XD questo termine riferito ad un contesto del genere mi fa sempre sorridere... ma cosa vuol dire essere normali?? bah, io ancora non l'ho capito... -.-" come se la normalità (tutte noi alla fine lo siamo) impedisse di divertirsi con il trucco, di creare ogni volta qualcosa di diverso, di sperimentare e giocare con i colori... :-/

    RispondiElimina
  20. Concordo con tutto quello che hai detto. Io son fermamente convinta che tutto ciò sia frutto dell'ormai dilagante filosofia di vita / educazione secondo la quale ognuno è libero di dire tutto quanto gli passa per la testa. Nessuno è definibile "maleducato" perchè in nome della libertà di parola e di pensiero quello che dico va sempre bene, è un pesiero personale, insindacabile, nessuno può recriminare. Il tutto, sul web, aumenta in modo esponenziale perchè nessuno ci mette la faccia, ci si espone meno...la realtà virtuale è la virtù dei deboli.

    RispondiElimina
  21. Beh, che gente sveglia! E' ovvio che con un trucco del genere non ci andrei a lavoro (perlomeno per il mio posto di lavoro) e forse non ci andrei a un matrimonio, ma porca miseria che diavolo c'entra? Proprio un bel niente! Non si può semplicemente apprezzare un'opera d'arte? Si tratta dell'espressione della creatività di una persona, quindi chi si permette di giudicare questi make up portabili o no, è solo un idiota!

    RispondiElimina
  22. Vedendo questo make up mi viene in mente Ursula della sirenetta. Credo che per un personaggio come malefica avrei utilizzato una curva più aggressiva sugli occhi, e non tondeggiante. Secondo me le linee di fuga verso l esterno del viso sono poco accentuate e conferiscono un carattere più morbido al make up, rispetto a come lo immaginerei. Per quanto riguarda le idiozie di chi non sa apprezzare un make up artistico, ti sei sprecata fin troppo nel fare lezioni, a certe persone non darei nemmeno la possibilità di acculturarsi perché evidentemente non è loro interesse. Un caro saluto

    RispondiElimina