Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


venerdì 28 novembre 2014

Trucco blu in dieci minuti

12 comments
Quando si hanno a disposizione pochi minuti per il make up tendiamo a scegliere colori neutri: essendo vicini al tono naturale della nostra pelle non richiedono grande impegno nelle sfumature e anche con una sfumatura monocroma si ottiene un look convincente. Insomma per molte donne usare del colore risulta più impegnativo, un lavoro di sfumature e rifinitura che richiede un po' di calma in più. 
Che fare se si ha voglia di un trucco colorato e d'impatto pur avendo pochissimo tempo? io punto ai duochrome, perchè gli sbrilli camuffano le imperfezioni della sfumatura e sanno rendere unico anche il più semplice dei make up.


Il mio duochrome preferito del momento è il pigmento pressato Enchantment di Mac, un blu scurissimo con pagliuzze iridescenti che passano dall'azzurro al viola (purtroppo in foto si vede solo la componente azzurra, lo so -.-).  E' molto scrivente e pigmentato, però dà il meglio di sé applicato con un pennello a setole molto fitte e corte, in modo da conferire massima coprenza della palpebra e mettere in evidenza il suo meraviglioso gioco cangiante. Fa parte della collezione natalizia Heirloom Mix, purtroppo in molti store è già esaurito e se desiderate acquistarlo conviene muoversi il prima possibile.

Nella foto che vedete l'ho semplicemente applicato contornando tutto l'occhio, poi ho aggiunto un po' di tridimensionalità con del nero opaco verso l'angolo esterno. Ho concluso con mascara e kajal, cosa c'è più facile di così? :D
Sulle guance ho sfumato Breezy di Mac e per le labbra ho scelto Diva, rossetto ottenuto tramite Back to Mac ma già finito sciolto nella mia palette, preferisco usarlo per studio/lavoro dato che su di me non mi fa impazzire :\

E il vostro trucco superveloce ma d'impatto com'è?
A presto ^_^
Continua...


domenica 23 novembre 2014

Nuovi Dessert à Levres di Neve Cosmetics: swatches e prime impressioni

11 comments

Tutti li attendevano e finalmente eccoli qua, Dessert à Levres in cinque nuove colorazioni. Oggi vi mostro quelli che mi sono stati inviati gentilemente dall'azienda.


STRAWBERRY SUNDAE: Neve lo descrive come un fucisa caldo e intenso a base rossa. Mi pare sia una descrizione abbastanza calzante, a voler essere precisi però direi che è un fucsia piuttosto neutro (la nota calda c'è e si vede, ma non è preponderante) ed è più bright che intenso.
Qui lo vediamo a confronto con altri fucsia appartenenti, grosso modo, alla stessa famiglia di colore: rispetto al fratellino Mousse Framboise è più scuro e rossastro, dal vivo la differenza la si percepisce di più. Mi era stato chiesto di confrontarlo con Pleasure Bomb di Mac e l'ho fatto, è evidente però che non appartengono alla stessa famiglia di fuchsia perchè Strawberry Sundae è meno inteno e più caldo. Lo si può invece definire una via di mezzo fra Fusion Pink e Good Kisser di Mac, solo che il primo è più chiaro e coralloso mentre il secondo più freddo.
Il colore una volta indossato risulta meno acceso di come appare in quanto ha una buona pigmentazione ma non un'altissima coprenza, per ottenere un colore pieno servono due passate ma essendo abbastanza cremoso tende a sbiadire un pochino nell'arco di mezz'ora e quindi a risultare meno bold. Comq tonalità la trovo carina, anche se forse siamo abituate a vedere questi fuchsia corallini più in estate che in autunno.

CHOCOLATE ECLAIR: Neve lo descrive come un rosso caldo intenso dal sottotono marrone cioccolato, io non posso che asserire. Si tratta infatti di un bellissimo rosso intenso, corposo, dal sottotono color ruggine, elegantissimo e perfetto in ogni occasione ma particolarmente adatto alla stagione autunnale.
Non l'ho confrontato con la Duebaci Incognito perchè a mio avviso non appartengono alla stessa famiglia: Chocolate Eclair è a tutti gli effetti un rosso mentre Incognito vira spiccatamente al mattone, anche se magari la parte a matita di Incognito può essere una buona base per questo rossetto, pur smorzandolo e scaldandolo un po'. Ho a casa un rossetto che invece gli somiglia proprio tanto, ovvero il Viva Glam I di Mac. Vedendoli accostati si fa quasi fatica a distinguerli, Chocolate Eclair è solo un pelo più caldo, più vermiglio, rispetto al rossetto Mac ma visti così sembrano gemelli. In realtà non si può parlare di un vero e proprio dupe, il Viva Glam ha un finish molto diverso, sulle labbra risulta nettamente più coprente e pigmentato e perciò l'effetto fra i due non è il medesimo: Chocolate, grazie alla sua trasparenza modulabile si adatta un po' a tutte le occasioni, Viva Glam è più intenso ed evidente.
Sciolgo subito un dubbio che era sorto un po' a tutte: non è un rossetto marrone, di marrone ne ha giusto una punta e potrete constatarlo anche dalle mie labbra. E' semplicemente una di quelle tonalità di rosso che siamo ormai poco abituate a vedere, negli ultimi anni è assai rara da reperire in commercio perchè la moda ha deciso che solo i rossi freddi sono belli mentre ritengo che su un incarnato caldo un rosso leggermente marronato come questo sia di gran lunga più valorizzante.

SAKURA MOCHI: viene descritto dall'azienda come un rosa scuro freddo a base malva, io però non lo trovo scuro e di malva ce ne vedo pochissimo, quasi nulla. Mi sembra più una sorta di rosa biscotto chiaro, quasi pastello, tendenzialmente freddino ma tutto sommato neutro.
Avevo sentito da più parti che fosse praticamente identico ad Amore, la somiglianza c'è ma è piuttosto debole: il Pastello Amore è più scuro, intenso e caldo, Sakura Mochi è più fresco e rosato. Mi era stato chiesto se potesse somigliare a Craving di Mac ma questo è tutt'altro rossetto, decisamente più scuro. L'ho paragonato infine ad Unlimited di Mac, rossetto rosa malva che io uso come nude, ma questo è nettamente più freddo e profondo. Insomma è un genere di colore che manca nel mio beauty, speravo potesse essere un mlbb o almeno un nude ma è troppo pastello per il mio viso, lo vedrei adatto per una ragazza biondina o con gli occhi chiari.

Come vedete da queste foto Chocolate Eclair è proprio rosso ma quella nota marrone un po' mi invecchia e mi appesantisce. Sakura Mochi è per me molto difficile da catturare in fotografia perchè trapsare il colore delle mie labbra che lo raffredda e lo scurisce, spero di scattare foto più verosimili in questi giorni ma vi anticipo che fra i tre è quello che dal vivo sul mio viso rende meno. Questi rossetti, essendo a base molto cremosa, tendono ad essere particolarmente suscettibili al tono della luce, della pelle, delle labbra ecc, di conseguenza in ogni swatches sembrano diversi, sono sicura lo avrete già notato. Strawberry Sundae dal vivo è meno acceso, non mi dispiace come mi sta e dal vivo è quello che fra i tre mi sta meglio ma la nota corallo sul mio viso disturba un po', ma il rapportio conflittuale che intercorre fra me e il corallo è cosa nota...

Riguardo la qualità di questi rossetti non mi esprimo troppo, ho bisogno di un po' di tempo per testarli ma al momento mi sembrano simili ai dessert vecchi: cremosini, lucidini e dalla durata medio-bassa, che però migliora nettamente usando una base di matita. Fra i tre Chocolate Eclair è quello al momento che si è mostrato più duraturo, Strawberry Sundae, come già accennavo, tende a predere di intensità e brillantezza mentre il Sakura Mochi tende a sparire in un paio d'ore.

Cosa ne pensate di queste nuove tonalità? c'è qualcosa che comprerete oppure risparmierete questi soldini per altro? Ora spero nell'introduzione di nuove Duebaci, visto che come formula mi hanno entusiasmata più dei Dessert à Levres.
A presto ^_^

Continua...

martedì 18 novembre 2014

Nabla, Mascara Le Film Noir: prime impressioni.

8 comments

Qualche settimana fa ho ricevuto dall'azienda il primo mascara di Nabla Cosmetics, Le Film Noir. Per me è davvero troppo presto parlare di recensione, io ho bisogno praticamente di finirlo un mascara prima di dire se lo ricomprerei oppure no, però sono pronta a darvi qualche prima impressione.

Il mascara è arrivato in una mini bustina e corredato da una deliziosa cartolina illustrata. Il packaging è molto semplice e minimale, piuttosto inedita è invece la fattura dello scovolino:


Ha una forma a fuso, cioè sottile e appuntita in avanti che va poi a diventare man mano più cicciotta verso la base. Non è questa la novità, ho già visto mascara simili (fra i quali il famoso Like a Doll di Lancome, che io in passato ho usato con piacere), quello che è nuovo è il fatto che le setole sono disposte su tre file, lasciando vuoti gli spazi fra esse. Di questo aspetto ne riparleremo dopo, intanto veniamo alla formula: nerissimo, ne liquido ne pastoso ma ben bilanciato.


Qui potete osservare il mio occhietto sinistro struccato messo a confronto con quello destro dopo una passata di Le Film Noir: le ciglia sono nerissime, ben separate e allungate, la curvatura e il volume invece sono un po' meno spiccate ma comunque meno apprezzabili. Insomma l'effetto c'è,  innegabilmente.

Veniamo ora alle mie considerazioni finali. L'effetto, come avrete già intuito, mi piace molto perchè è intenso ma allo stesso tempo preciso e definito. Niente grumi, niente ciglia incollate, tutto è perfettamente pulito e di un nero super intenso, effetto che io in un mascara adoro. Inoltre ha un'ottima tenuta e lascia le ciglia morbide, la sera lo strucco con facilità.
La formula, dunque, mi ha veramente soddisfatta, ciò che invece non amo di questo mascara è lo scovolino. Le ragioni sono varie, innanzitutto lo trovo un po' troppo lungo, in pratica mi trucco usando solo la punta e la parte cicciotta non arriva mai a toccare le mie ciglia, se provo a farlo devo inclinare la mano e rischio di sporcarmi con la punta. In secondo luogo non mi piace il fatto che abbia solo tre file di setole, ciò mi impedisce di fare i movimenti di zig-zag e rotazione che io normalmente uso fare quando applico il mascara. Sono obbligata a fare piccoli tocchetti se voglio che il mascara penetri bene fra una ciglia e l'altra e ciò comporta un impiego di tempo per me maggiore rispetto a quello che spendo per truccarmi con altri mascara dagli scovolini "classici". Per fortuna la formula, che ripeto è adorabile, è ben modulabile, non si secca istantaneamente e permette di essere lavorata a lungo e lentamente, insomma posso prendermela con tutta calma.

Quindi che dire, sono un po' combattuta nell'esprimere un giudizio perchè da un lato lo trovo un prodotto di ottima qualità mentre dall'altro mi sembra un po' scomodo a causa dei motivi citati. Insomma tutto sommato è un prodotto che merita di essere provato, rimando però il mio giudizio a quando lo avrò usato abbastanza da avere le idee più chiare.

Voi lo avete provato?
A presto ^_^

Continua...

domenica 16 novembre 2014

Trucco Arcobaleno - NikkieTutorials inspiration

12 comments
Io amo Nikkie, quindi la copio senza pudore <3
Il trucco che vi propongo oggi è ispirato ad un suo bellissimo tutorial, si tratta di un trucco arcobaleno composto da una parte grafica e una morbida e sfumata. Insomma non il solito trucco in mille colori, qualcosa di più intrigante concettualmente.




Per prima cosa ho fatto un leggerissimo chiaroscuro sulle palpebre con ombretti neutri e opachi, Nikkie l'ha fatto un po' più marcato mentre io ho preferito andarci delicata per concentrare maggiormente l'attenzione sulle sfumature variopinte. Poi ho tracciato l'eyeliner usando due ombretti bagnati: la parte viola con Urban e la parte fuchsia con Savage, entrambi della palette Electric di Urban Decay. Nella parte inferiore dell'occhio ho prima applicato Chaos (sempre della Electric) creando una sorta di codina sfumata verso l'esterno, poi ho creato una gradazione di colore dal blu, al verde (Inglot 58) al giallo (Shiseido palette Tropicalia). Per completare ho applicato il mascara e del kajal nero.
Sulle guance ho usato Ruhbarb di Mac e sulle labbra Fashion Revival di Mac schiarito a centro labbra con la matita Conchiglia di Neve Cosmetics.

Nonostante le apperenze è piuttosto semplce da realizzare, l'unica difficoltà è stata riuscire ad ottenere un eyeliner dall'ombretto, che fosse omogeneo e preciso, senza dover grattare la cialda. Se avete dei pigmenti o, ancora meglio, degli eyeliner rosa e viola vi riuscirà ancora più semplice e veloce. Per il resto che dire, non sarà un look da scuola/ufficio e nemmeno da serata in abito da sera, però lo trovo carinissimo per una festa o un sabato sera perchè è giocosco, fuori dagli schemi ma senza scadere nell'effetto "carnevale", insomma ha qualcosa che riesce a renderlo semplice da sfoggiare senza nulla togliere alla creatività.

Voi portate mai make up arcobaleno?
A presto ^_^
Continua...

domenica 9 novembre 2014

Trucco oro e rosa con la Collezione Mistero Barocco di Neve Cosmetics

8 comments
Il trucco che vi propongo oggi ruota intorno ad una combinazione di colori abbastanza inedita per me, ovvero l'oro e il rosa. Tutto è stato realizzato con i prodotti della nuova collezione Neve che ho ricevuto, la Mistero Barocco.


Ho usato Ornament, un rosa bruciato con riflessi dorati, sulla palpebra mobile e Obscure, un marrone neutro opaco, nella piega e verso l'angolo esterno. Come punto luce ho usato un oro caldo e intenso, ovvero il Pastello Leone. Sulle guance ho usato Ember come Blush e un tocco di Obscure per ombreggiare sotto lo zigomo. Il rossetto è il matitone Duebaci Masquerade.
E' un trucco scintillante e opulento, bello per osare e sicuramente in tema con le festività natalizie ormai piuttosto vicine.


Però ho pensato anche ad una versione più semplice e leggera, con meno blush e senza il punto luce dorato. Sulle labbra sempre Masquerade, con un tocco di burro che gli conferisce morbidezza.

Avete mai provato ad accostare l'oro al rosa?
A presto ^_^
Continua...

lunedì 3 novembre 2014

Look, swatch e prime impressione su alcuni prodotti Best Color Make up

9 comments
- Best Color make up è un marchio italiano di cosmetici. Circa un mese fa ho ricevuto alcuni loro prodotti ed è arrivato il momento di mostrarveli e raccontarvi le mie impressioni.

 FARD EFFETTO 3D ROSA ANTICO SCURO


Si tratta di un fard rosato (su di me più vicino al rosa pesca che al rosa antico) con una leggerissima satinatura che conferisce l'effetto 3d che dà il nome al prodotto. L'effetto sulle guance è molto fresco e naturale, il colore è ben modulabile e si presta bene su carnagioni da molto chiare a medie.




ROSSETTO ULTRA SHINY N°54 MAGENTA E N°52 FUCSIA

Mi aspettavo che questi rossetti, in quanto chiamati Ultra Shiny, fossero poco coprenti dato che nel campo della cosmesi i rossetti definiti Sheen sono piuttosto trasparenti, di solito. Invece questi mi hanno veramente piacevolmente colpita! Il colpre è pieno e coprente, pu essendo lucido quasi quanto un gloss. Il n°54 Magenta è una sorta di fucsia con un tocco di rosso, su di me risulta più color anguria che propriamente magenta.


Il n°52 invece è un bellissimo fucsia chiaro  acceso, luminosissimo





Mi piacciono molto entrambi e nonostante siano così lucidi la tenuta è piuttosto buona, certo non resistono ad un pranzo ma tranquillamente a qualche boccone durante le ore dello spuntino. Tendono leggermente a strabordare, cosa facilmente risolvibile con l'uso di una matita labbra.

OMBRETTI COTTI  N°02 "TOCCO DORATO" E N°12 "MOSTO"

I due ombretti cotti nascono per uso wet and dry: sciutto per le sfumature morbide e delicate, bagnato per aggiungere tocchi intensi e metallici. Tocco Dorato è un ombretto con base champagne e un tripudio di microglitter dorati, Mosto è un color vino estremamente setoso e pigmentato, dal finish metallico

 Qui ho usato Tocco dorato abbinandolo ad un ombretto nero opaco, l'effetto è quello di una pioggia di polvere di stelle *__*

Un semplicissimo smoky borgogna, intenso, autunnale e meravigliosamente noir. Io ce lo vedevo benissimo con un rossetto vampy e non ho saputo resistere :D

Insomma io sono molto soddisfatta di questi prodotti e sarei curiosa di vederne dal vivo altri.
Voi avete mai provato nulla di questo marchio?  presto ^_^







Continua...


domenica 2 novembre 2014

TAG: Temptalia chiede… blogger risponde! (1)

9 comments
Il tag di oggi è stato ideato da Valeria The 1000th blog e nasce da un'idea assai carina: riproporre le domande che Temptalia pone alle sue lettrici in una rubrica del suo famosissimo blog. Trovo sia un'occasione per poter fare dibbatiti fra noi appassionate di make up assai interessanti, per cui ringrazio Misato per il tag e sono pronta per rispondere alle domande :D

Le regole per partecipare a questo tag sono due:

1. citare the 1000th blog come creatrice del tag
2. Taggare almeno due blogger

E naturalmente rispondere alle domande di Christine che Valeria ha selezionato per noi

Ecco le domande per questo primo appuntamento:

1. What would you like to see improved with products as we head into 2015? (Quali sono i miglioramenti che vorresti vedere nei prodotti considerando che ci stiamo affacciando al 2015?)

Primer e fondo Bio che uso al momento

Anch'io, come Valeria, auspico l'introduzione di prodotti per la base meno siliconici. Capisco che per scopi professionali i siliconici al momento, finchè la tecnologia non si evolve, restano imbattibili, ma sono convinta che con il bio si possano fare fondotitnta dalle buone prestazioni quanto meno per un trucco semplice ideale per il make up veloce di ogni giorno. Altra cosa che mi piacerebbe tantissimo sarebbe quella di reperire matite dalla mina dura e precisa ma allo stesso tempo ben sfumabile, ideale sia per le correzioni occhi sia per la pencil tecnique. Purtroppo la maggior parte delle matite che trovo in commercio sono shimmer e quelle opache hanno sempre una mina troppo grossa e una base siliconica, che si fissa e non permette sfumature ottimali. Le uniche matite che mi soddsfano sotto questo aspetto sono le Pencil di Mac, purtroppo disponibili in soli due colori :(

2. What’s your favourite type of skincare product to use? (Qual è la tipologia di prodotto di skincare che preferisci usare?)



Uso il Foreo Luna un giorno si e uno no (usarlo mattina e sera come indica la casa produttrice per me è troppo) e mi piacciono i risultati sulla mia pelle. Uso quotidianamente la crema idratante protettiva viviverde coop (adoro!), e varie altre cosine ma in modo più saltuario e incostante.

3. What is your current go-to my-lips-but-better shade? (Qual è la tua nuance MLBB -sostanzialmente quel rossetto un paio di toni più scuro delle vostre labbra- del momento?)

A volte l'MLBB me lo creo da sola: questa è una combo fra Dark side di Mac e On hold
La mia tonalità di MLBB è una sorta di rosa scuro, che contiene un tocco di rosso, un tocco di viola e un tocco di grigio. Insomma una sorta di berry rosato, leggermente smorzato e non troppo scuro. Il rossetto che al momento meglio risponde al mio ideale di MLBB è Craving di Mac, ma mi trovo molto bene anche con Captive e Plumfull. Mi piacerebbe trovare una tonalità su questo genere ma più viva e con un tocco di rosso dentro, forse tenterò con Party Line di Mac.


4. What do you do with makeup brushes you no longer use? (Cosa fai dei pennelli da trucco che non utilizzi più?)
Meow :3

Per fortuna non ne ho molti del tutto inutilizzati, da quando ho iniziato il corso di make up li sto usando un po' tutti. Qualcuno più sfigatello l'ho messo in un bicchiere davanti al mio specchio, nel caso volessi fare un ritocco veloce al trucco senza troppe pretese. Ce n'è uno solo che sto meditando di buttare: mi perde tanto pelo e ho già altri pennelli simili di qualità nettamente migliore.

5. What limited edition/beauty collection would you love to have re-released? (Quale edizione limitata/collezione beauty vorresti che venisse riproposta?)

Collezione per intero non saprei, ma vorrei entrassero in permanente i seguenti rossetti: Pleasure Bomb, Heaux, Deeply Adored, Runaway Red. Trovo che in casa Mac manchi un fucsia classico opaco, raffinato e democratico (Pink Pigeon e Candy Yum Yum sono sparatissimi, Flat out fabulous contiene troppo viola per poter essere definito un fucsia puro e All fired up su di me è già rosso), Pleasure Bomb era una bellissima tonalità che al momento non è paragonabile a nulla della linea permanente. Poi manca un bel rosso scuro che non sia scurissimo (Diva per me è già borgogna) e dei rossi freddi sul genere M.A.C Red ma più intensi.

Ora veniamo ai tag:

TheDeathberry
Recensioni Cosmetiche
The Taste of Ink
Miss Haul
Camelie Makeup

Ovviamente avrei piacere di leggere le vostre risposte fra i commenti :D
A presto ^_^

Continua...