Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


lunedì 24 agosto 2015

HELP! non so truccarmi. Consigli per un trucco semplice e veloce

5 comments
"Non so truccarmi" è un'affermazione che sento spesso. La si usa per motivare la propria rinuncia a truccarsi, o per giustificare look completamente sbagliati, o ancora per chiedermi come fare per migliorare la propria tecnica. La verità è che truccarsi bene non è un'arte, può essere definita tale quando parliamo dei lavori di alcuni grandi truccatori come Alex Box, Val Garland o Pat McGrath, ma imparare ad usare quei pochi prodotti che bastano per dare un'aria curata al proprio viso è alla portata di tutti e dire "non so truccarmi" giustifica più la pigrizia verso il trucco che una reale incapacità. Eppure un po' di make up ben realizzato serve e come: è il complemento necessario per le occasioni in cui ci si abbiglia elegante, come ad una cerimonia o una festa importante; è uno strumento che aiuta ad apparire più curate e persuasive ad un colloquio (purtroppo ne ho sentite di persone scartate perchè troppo truccate, o troppo poco); è un aiuto all'autostima nei momenti in cui si ha bisogno di sentirsi a proprio agio con noi stesse, come alla tesi di laurea o al primo appuntamento con un uomo.
Naturalmente nessuno nasce con la camicia, anche una cosa che oggi riteniamo banale come lo sviluppare la grafia ha richiesto, durante la nostra infanzia, un lungo di periodo di esercizio prima che la mano prendesse scorrevolezza. E' così anche per il make up: con un po' di pratica si può arrivare a far tutto.

Ma se nel frattempo che si fa della pratica viene fuori un'occasione in cui si desidera essere truccate bene, che si fa? La cosa più immediata ed efficace è quella di affidarsi ad un professionista, si paga per avere i servizi di una persona che: 1 sa dove intervenire per valorizzarvi 2 possiede già tutti i prodotti necessari (e di alta qualità) e ciò vi permetterà di evitare di cimentarvi in uno shopping cosmetico che può rivelarsi inadatto alle reali esigenze 3 ha la manualità che ancora vi manca. Ma mi rendo conto che non sempre si ha fra le mani un truccatore di fiducia o la disponibilità economica per pagarlo, e che chi offre "trucco giorno/sera 10€" nel 99% dei casi non è un vero professionista ma un improvvisatore che utilizza prodotti scadenti. Quindi si, in questi casi tocca fare da sè e capire velocemente come muoversi per migliorare il proprio viso senza fare disastri.

Il problema è che molte donne sono convinte che un make up ben riuscito debba essere elaborato, e per questo si impegolano in una strada troppo complessa per una principiante, finiscono con l'appesantirsi il viso invece di valorizzarlo. Ciò è lampante anche dalle richieste che ricevo  a lavoro. Mi è capitato, ad esempio, di dover truccare donne dalla pelle ormai senescente in cerca dell'eyeliner grafico o dello smokey shimmer: "io non lo so fare, tu sei truccatrice fammelo" senza capire che su una palpebra cadente e priva di tono non è possibile fare linee nette o gradazioni di sfumature di un certo livello. O ancora, durante le varie selezioni di Miss Italia, ho dovuto struccare ragazze con il viso inutilmente impiastricciato di fondotinta molto spesso e ceroso, ciglia appesantite da almeno 4 strati di mascara, eyeliner grossi e tremolanti, terra abbronzante in eccesso. 

Insomma circola un po' la convinzione che se il trucco non è molto presente allora non è efficace, invece basta veramente poco per dare luminosità al viso e intensità allo sguardo. Ovvio che i trucchi articolati e drammatici sono molto belli (chi segue questo blog sa bene quanto io li ami) ma per una principiante sono un'arma a doppio taglio. Avrete tempo e modo per sperimentare e migliorare la vostra mano, ma se capita un'occasione importante meglio andare sul sicuro con un trucco che sia estremamente pulito, perchè più è ben rifinito e più l'aspetto sarà fresco, curato e raffinato. Vediamo qualche esempio

Qui vediamo Kim Kardashian con un trucco insolitamente leggero, eppure risulta magnetica. Il merito è della base perfetta e luminosa: qui non c'è un complesso gioco di contouring, ma semplicemente una buona copertura di occhiaie e discromie e un gioco di tridimensionalità affidato a punti luce leggermente iridescenti. Realizzare una buona base come questa è semplice se si dispone dei prodotti giusti, tutte possono farlo, e una volta completata basta una dose generosa di mascara e un tocco di ombretto neutro luminoso per essere perfette in qualsiasi occasione.
Cercate un fondotinta a media coprenza, adatto al vostro colorito e alla vostra tipologia di pelle, applicatelo con un pennello e poi rifinitelo con una spugna per avere il massimo della compattezza e rimuovere gli eccessi.  Completate con il correttore sul contorno occhi e sugli inestetismi. Se le occhiaie sono marcate la zona sottoculare va trattata con un camouflage pesca, giallo o arancio a seconda del tipo di occhiaia.

Con la versione tutta opaca del trucco visto prima, si può aggiungere il pop di colore sulle labbra che dà brio all'insieme. Questo trucco è veramente minimal eppure bellissimo, perchè ogni dettaglio è pulito e rifinito: base compatta, sopracciglia ben definite, ciglia lunghe e pettinate, labbra contornate con cura. C'è attenzione nel particolare, ma nulla è complesso. Per l'applicazione del rossetto, munitevi sempre di pennello labbra e di matita abbinata al colore del rossetto.

Ora qualcuna starà pensando "si ma io con un trucco occhi così leggero non riesco a vedermici", e infatti se non utilizzate ciglia finte o disponete di ciglia naturali estremamente folte e lunghe consiglio di completare il trucco con la matita, come vedete nella foto a destra. Per ottenere risultati ottimali in modo semplice e veloce, io consiglio di intensificare le rime ciliari con una matita dalla mina dura e precisa,  in modo da fare un tratto molto fine che poi sfumerete con un pennello angolato. Se vi riesce difficile fare una riga sottile provate a sporcare la zona infracigliare con una serie di piccoli puntini, una volta sfumati con il pennello diventeranno una riga unica, leggera, sottile e morbida. Volendo potete completare il trucco con una sfumatura di ombretto marrone, un tono che non venga percepito sulla vostra pelle come colore ma come ombra delicata. Quindi un marrone medio, non chiarissimo ma nemmeno scuro, dal sottotono in accordo con quello del vostro incarnato.

Voglia di smokey? non è un problema, basta evitare i colori complessi. No al nero, non sta bene a tutte ed è facile creare macchie, puntate ad un marrone perlescente perchè risulta intenso ma luminoso, eviterete il rischio "panda" ed è più semplice da sfumare rispetto ad un colore opaco o molto scuro. Completate il trucco con la matita sfumata, mascara e labbra in tonalità mlbb. Perchè tendo a sconsigliare i colori? perchè sulla pelle umana, che è beige, i marroni vanno tono su tono e perciò si amalgamano naturalmente, invece il colore stacca e per far sì che risulti credibile ci vuole un lavoro di manualità che per chi è alle prime armi risulta molto complesso. Non spesso mi capita di vedere in giro trucchi colorati veramente eleganti e ben realizzati, persino dai professionisti...

Sei bionda/rossa diafana? Sei fortunata, perchè la tua natura delicata ti permette di brillare con pochissimo: mascara, poca matita, ombretto tenue, fard effetto salute e labbra in toni freschi.

Volete una rima intensa ma non sapete applicare l'eyeliner? matita. Il tratto di matita è irregolare e impreciso? tiratelo con il pennello angolato, otterrete un effetto più pulito di una riga tremolante ma ugualmente intenso.


E in ogni caso, se la vostra difficoltà nell'applicare l'eyeliner è la coda, sappiate che non per forza l'eyeliner deve concludersi con una lunga coda, a volte basta fermarlo alla fine dell'occhio come vedete su Jessica Alba, magari per evitare l'effetto tronco potete sfumare l'estremità con un ombretto (o con una matita da sfumare) come vedete su Selena Gomez.

Quindi ricapitolando, ecco i suggerimenti per truccarsi bene anche se ci sente tanto impedite con i pennelli:

- Una buona base conta più di ogni cosa, anche su chi ha già una bella pelle.
- per intensificare gli occhi basta il mascara e la matita sfumata (nera per le more, marrone scuro per le bionde)
- se volete aggiungere intensità allo sguardo con gli ombretti le tonalità medie di marrone sono perfette su tutte.
- se optate per uno smokey scegliete un tono di labbra molto discreto, solo quando l'esperienza vi insegnerà fin dove spingervi potrete decidere se usare o no un colore più spinto, e nel caso quale.
- curate ogni minimo dettaglio: sopracciglia ben definite, ciglia senza grumi e ben pettinate, base compatta e se usate il rossetto evitate sbavature e bordi tremolanti 
- se hai occhi, pelle e capelli molto chiari non hai bisogno di marcare: less is more.

Insomma tutto questo per dimostrare che non sempre truccarsi è complesso e soprattutto che un trucco valorizzante non deve necessariamente essere scenico, anzi su alcune persone marcare non è affatto consigliabile. E non servono nemmeno molti prodotti, ne bastano pochi ma di buona qualità. Non è un caso se ho scelto foto di celebrity tratte dai red carpet come esempi, ho selezionato queste ma ce ne sono tantissime altre: se persino loro scelgono la semplicità nelle grandi occasioni, allora fidatevi che anche voi potrete risultare eleganti senza sfoggiare particolare maestria con i pennelli. Qualcuna la chiamerà banalità, ma il trucco non deve sempre necessariamente essere creativo, in alcune occasioni è solo uno strumento per migliorarsi ed è giusto che sia così. Avrete modo di sperimentare in tante occasioni, in fondo a chi importa se siete andate al supermercato con la riga di eyeliner storta? Ma nelle occasioni importanti è meglio non rischiare e andare sul sicuro.

A presto ^_^


Commenta con Facebook:

5 commenti :

  1. mi è piaciuto un sacco questo post, a cui aggiungerei solo una cosa: non abbiate fretta, andate per piccoli passi.
    Molto spesso leggo di persone che cercano consigli su cose da acquistare per cominciare e vogliono tutto e subito: ha senso se ci si sta facendo un kit professionale (un truccatore mica può aspettare mesi per avere i prodotti di base, come lavora? XD ), ma se si sta facendo un primo approccio voler imparare tutto subito in troppi casi confonde solo le idee, se non hai mai preso un pennello in mano è un po' inutile che ti occupi del contouring solo perché va di moda, magari ti serve prima il fondotinta e se ne hai bisogno il correttore XD
    Non so se rendo...

    RispondiElimina
  2. a cui aggiungerei solo una cosa: non abbiate fretta, andate per piccoli passi.

    RispondiElimina
  3. Meraviglioso questo articolo :) mi fa sentire speranzosa, magari prima o poi riuscirò anche io ad usare l'eyeliner senza fare pasticci. Anche se nel frattempo sono invece diventata bravissima con le matite ....
    Io da appassionata non sono una esperta ma mi alleno giorno dopo giorno (ormai passati i 40 non posso più permettermi di non truccarmi, e poi diciamo la verità mi fa stare bene con me stessa!!!!) e in effetti vedo lievi miglioramenti e mi piace sempre più quello che vedo nello specchio, anche grazie ai consigli di esperte disponibili come te!

    RispondiElimina
  4. Bellissimo post! Farò sicuramente tesoro dei tuoi consigli :) Io sono diventata una pro dell'eyeliner con tanto di codina, ma sono un'impedita per quanto riguarda ombretti e sfumature XD Finalmente mi sono dotata di alcuni pennelli da sfumatura validi (mi sono affidata a due di Zoeva) e sto cominciando a sperimentare di più con gli ombretti. E poi truccarmi mi fa rilassare e mi mette di buon'umore ;)

    RispondiElimina
  5. Bellissimo post avrei voluto scriverlo io!! Clap clap!!

    RispondiElimina