Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


giovedì 25 febbraio 2016

Come risaltare l'iride attraverso l'ombretto

13 comments
Giorni fa avevo condiviso sulla pagina Facebook una tabella dove mostravo alcuni dei colori ideali per valorizzare le tre tipologie principali di iride. La cosa ha riscosso molto interesse e ho ricevuto tantissime domande, specie sul mio gruppo privato, così mi è sembrato doveroso affrontare l'argomento in modo più chiaro e dettagliato.
Chi mi conosce sa bene che in realtà io odio questo genere di tabelle perché non basta sapere di che colore sono gli occhi per scegliere gli ombretti più adatti, conta moltissimo anche il colore dei capelli e dell'incarnato, persino la tipologia di lineamenti è determinante e parlando di trucco correttivo abbiamo visto che un occhio sporgente non lo truccheremo mai di colori caldi mentre un occhio infossato dovrà evitare tutte le tonalità spiccatamente fredde. Insomma vanno tenuti presenti molti fattori e non è il caso di affrontare il discorso in modo troppo semplicistico, tuttavia ritengo che la questione possa essere riassunta e illustrata anche con poco, senza commettere gli strafalcioni che si vedono in giro. Proprio qualche settimana fa, mi sono ritrovata in un gruppo Facebook a far notare quanto una di queste tabelle, condivisa dalle admin, fosse stata realizzata senza alcun principio di logica, non c'era nesso fra gli abbinamenti proposti e sembravano scelti in base al gusto personale di chi l'aveva creata. Ho dovuto purtroppo constatare che la maggior parte delle persone non riflette sul senso di queste tabelle e le prende per buone, difendendole con i seguenti argomenti: 

A) Per una principiante è sempre una guida, meglio che nulla.
Invece per una principiante nulla è peggio di una guida fatta male, perché chi ha scarsa esperienza con il trucco tenderà a ritenerla affidabile e quindi con buone probabilità a sbagliare senza rendersene conto, almeno non subito. Io ho portato orrendi rossetti beige per anni perché mi dicevano che per la pelle chiara altri colori risultavano volgari. Insomma a questo punto meglio seguire la propria testa che le scelte arbitrarie di uno schemino condiviso sul web, quindi prima di affidarvi ad uno di questi controllate che dietro ci sia una logica sensata, in modo che voi possiate capire se serve al vostro caso oppure no.

B) Chi dice che tu abbia ragione e la tabella torto? 
Le spiegazioni che leggerete fra poco sono frutto di uno studio che è basato sulla percezione dei colori che. E' naturale che quando si parla di make up subentra anche la moda, lo stile, la creatività e il gusto personale, ma per queste cose conta più il valore dell'ispirazione che la regola strettamente accademica. Se invece parliamo di quali colori si esaltano a vicenda non esistono opinioni, chi mette in discussione la teoria del colore parla di aria fritta: mi fai una tabella? ok, con quali dati? che fonti hai usato? se non sai darmi risposte la tabella ha torto a prescindere.

C) Ma tanto bisogna comunque sperimentare. 
Bene, allora la tabella fatta a casaccio è stata condivisa per cosa? per pubblicizzare un prodotto e per prendere Like e Follow. Insomma cose che non hanno nulla a che fare con il fruitore finale della tabella e perciò non ne può trarre alcun giovamento.



Quindi oggi vi mostro una mia tabella, nella speranza di inaugurare una serie di guide più sensate, di incoraggiare gli altri a divulgare materiale che sia effettivamente utile e di qualità.

La mia tabella è divisa in tre categorie principali: occhi azzurri, occhi verdi e occhi marroni. Per ogni categoria sono indicati i colori di ombretti che fanno maggior contrasto con l'iride, cioè i complementari e i loro "cugini", ovvero colori analoghi al complementare che sicuramente fanno meno contrasto ma offrono modo di potersi accordare meglio anche alla tipologia di viso e di incarnato.

Specifico che in realtà quello di esaltare l'iride con i contrasti fra complementari è un concetto abbastanza moderno e ha preso piede solo nell'ultimo ventennio. Secondo il concetto di trucco beauty non bisogna mai creare contrasti sul viso perché questi vengono percepiti come disarmonia, dunque per una diafana bionda non vengono mai scelti ombretti e rossetti in colori troppo scuri, per ragioni analoghe non si utilizzano mai toni pastello sulle più more. Le nuances dei cosmetici venivano scelte in analogia con i colori correnti della cliente, così negli anni 50 era molto comune vedere una sfumatura di celeste pastello sugli occhi azzurri, accostata ad una riga di matita marrone scuro o di ombretto bagnato, e negli anni 80 era considerato molto fine la sfumatura blu cobalto su occhi cerulei. Tutto questo di per sè non è completamente sbagliato, è chiaro che se io apporto sulla cliente un colore che è già presente nella sua tavolozza naturale è improbabile che questo, come si dice in gergo, le "sbatta", ma c'è il rischio concreto che però non la risalti e anzi offuschi il potenziale del suo sguardo. Quindi ormai è risaputo da tutti i truccatori che lavorare di contrasti può essere pericoloso ma anche estremamente valorizzante, bisogna solo trovare il giusto compromesso.

COLORI PER GLI OCCHI AZZURRI
In questa categoria rientrano occhi blu (inteso come azzurro scuro), azzurro grigiato, azzurro carta da zucchero, celeste acqua (con sfumatura verde), azzurro screziato di oro. 

Nella ruota dei colori l'azzurro è complementare all'arancione, quindi si all'arancio ma con molta accortezza. L'arancio puro non è un colore da portare assoluto con disinvoltura, è troppo chiaro, brillante e caldo, l'occhio rischia di apparire stanco. Inoltre bisogna considerare che l'arancio ha il doppio della luminosità rispetto al blu (riporto il calcolo formulato da Goethe: arancio : blu = 8 : 4 = 2 : 1 = 2/3 : 1/3) per questo rischia facilmente di prevaricarlo, secondo le regole del contrasto di quantità per ottenere un risultato armonico l'arancio dovrebbe ricoprire la metà dello spazio rispetto al blu, e di conseguenza in un make up per occhi azzurri l'arancio deve essere solo una sfumatura che amalgama il tutto, senza essere molto percepibile. E' perfetto da abbinare a marroni medio-scuri con un tocco di ambra (tipo Swiss Chocolate di Mac), utilizzandolo solo per dare una gradualità di colore alla piega. Inoltre il marrone ambrato lo si può arricchire con un punto luce oro con riflesso albicocca (tipo Melon di Mac). Evitare se il sottotono della pelle è freddo, ricordiamoci di accordare il trucco occhi all'incarnato per cui via libera alle gradazioni aranciate solo su chi è decisamente calda e dorata.

Per i sottotoni freddi si sceglie la gamma del marrone caffè e del nocciola perché il marrone, in quanto arancio annerito, è sempre complementare all'azzurro ed essendo meno luminoso e più freddo lo si gestisce più facilmente dell'arancio e in questo caso è anche più efficace. 

Le più fredde potranno optare per i tortora e i grigi violacei (tipo Moonrise di Nabla) che possono essere ottimi da utilizzare per lo smokey al posto del classico nero, in quanto meno scuri e più delicati, in questo caso avremo un contrasto di chiaroscuro più che di colore, in quanto il grigio è tinta neutra. Il grigio, proprio per evitare eccessive analogie, non va scelto su chi ha l'iride che tende spiccatamente al grigio. 

E se si desidera portare un po' di vivo colore, chi ha gli occhi azzurri su cosa deve puntare? la scelta non è molto vasta, perchè il verde è troppo parente all'azzurro, idem la gamma dei blu, si può fare eccezione se il blu è molto scuro (per il contrasto di chiaroscuro) ma si rischia di appesantire. Un'idea interessante è quella di optare per i viola poco blu, ovvero quelli con una ricca dose di magenta come Shopping di Neve Cosmetics, da sfumare nella piega con un punto di rosa. Non offre un contrasto forte quanto quello fra complementari, ma almeno non siamo fra colori simili e quindi l'iride emerge felicemente.

Sinteticamente: si ai marroni nocciola e caffè, si a dosatissimi tocchi di arancio se si è calde, si ai viola che tendono al magenta, si al grigio se l'iride è di un azzurro pieno e il sottotono freddo. No al verde in tutte le sue sfumature, no ai celesti chiari e agli azzurri brillanti, ni ai blu molto molto scuri, ma solo per trucchi volutamente intensi e drammatici.

Nell'angolo in alto a sinistra: Espresso di Mac, Wild side di Nabla, Patina di Mac. Nell'angolo in basso a sinistra: Swiss Chocolate, Rule e Folie di Mac. Nell'angolo in alto a destra: Shopping di Neve Cosmetics e un rosa di Kryolan ignoto. In basso a destra: Moonrise di Nabla e 29 di Inglot

COLORI PER OCCHI VERDI
Qui rientrano gli iridi chiari con spiccata componente verde: verde mela, verde salvia, verde acqua. Non sono qui inclusi gli occhi verde marrone/nocciola, perchè questi rientrano in una categoria di cui parlerò dopo.

Il verde trova il suo complementare nel rosso, colore nel beauty è estremamente complesso da usare: evidenza occhiaie, discromie e fa subito effetto notte insonne. Il rosso è un colore interessante quando collocato in un trucco molto forte e strutturato, abbinato a tanto nero e magari anche ad una bella frangia di ciglia finte, ma per un trucco più "easy" è dura. Se siete brave, creative e avete l'occasione giusta per osare provate a fare uno smokey sfumato in rosso, altrimenti io passerei direttamente a colori che contengono solo una componente rossiccia come i marroni borgogna, tipo Deep Damson di Mac o Daphne di Nabla, da sfumare a tonalità di marroncino rosato come Narciso di Nabla o Tan di Mac. Sempre attenzione a dosare bene le quantità di Borgogna, perché anche questo in dosi massicce può dare effetto stanco e funziona solo ed esclusivamente su incarnati che tendono al caldo.

Se il sottotono è neutro/freddo e l'occhio è di un verde più giallastro funzionano meglio le gamme violacee. partire da un colore scuro come Mimesis di Nabla o Blackberry di Mac e poi sfumare con i malva e i rosa cipria. Questo genere di accoppiata è molto elegante e delicata, oltre ad essere estremamente efficace per risaltare l'iride risulta anche poco invadente sul viso ed è un genere di make up molto richiesto anche dalle spose, perché permette di utilizzare un po' di rosa (colore romantico per eccellenza) senza scadere nell'effetto bambolina

Naturalmente le più fredde potranno scegliere grigi e tortora a base violacea (ormai ce ne sono moltissimi in commercio), o optare per un tocco di colore acceso usando violetti brillanti.

In sintesi: tutta la gamma dei rossicci e dei marroni borgognosi è utile a chi ha occhi versi e sottotono caldo, invece la gamma dei viola e dei grigi alle ragazze fredde. Verde e blu, se l'intenzione è valorizzare l'iride, non sono d'aiuto.

In alto a sinistra: Inglot 382 e Inglot 439. In alto a destra: Narciso di Nabla, Daphne2 di Nabla, Deep Damson di Mac. IN basso a sinistra: Madreperla di Nabla, Entropy di Nabla, Satin Taupe di Mac, Smut di Mac. In basso a destra: Fig1 di Mac, Satellite Dreams di Mac, Mimesis di Nabla, Haux di Mac


COLORI PER OCCHI MARRONI ED HAZEL

Per occhi marroni intendo sia quelli molto scuri (spesso definiti neri), sia quelli verso il nocciola. Inoltre includo sia quelli a base rossiccia ambrata, sia quelli virati al verde oliva fino ad arrivare al giallastro (oltreoceano definiti Hazel).

Qui il discorso si complica un po'. In un iride marrone c'è un po' di tutto: un po' di giallo, un po' di rosso e un po' di blu, quindi tutti i colori primari. Questo significa che l'iride marrone è quello meno vincolato e può giocare con più colori, ma è anche quello più complesso da mettere in luce proprio perchè non sembra avere un suo complementare diretto. Però se noi partiamo dal fatto che il marrone non è altro che un arancio scurito in nero, si arriva facilmente alla conclusione che per gli occhi marroni l'ideale è il blu nelle sue diverse sfumature: potrà essere un blu più violaceo e virato all'indaco per gli occhi sull'hazel o sul verdastro, o uno più sul petrolio per chi li ha sul marrone rossiccio e un sottotono caldo, ma il top sarebbe rimanere su questa gamma. Non è necessario farci uno smokey, perché capisco che caricarsi gli occhi di blu sia complesso per alcuni visi o per chi ha scarsa manualità, ma a volte bastano piccoli tocchi come una matita blu notte nella rima interna o una sfumatura lungo la matita a bordo.

Se per gli occhi chiari basta già un filo di matita marrone per creare un contrasto chiaroscurale, gli occhi marroni devono scurire di più: via libera ai marroni profondi e anche allo smokey nero per la sera, se la forma dell'occhio lo permette.

Le ragazze con occhio rossiccio e sottotono caldo (molto diffuso in area mediterranea) potranno optare anche per un verde bosco o un verde oliva. Il verde oliva è invece da evitare per la variante Hazel dell'iride.

A sinistra colori freddi: Eternity, Sandy e Babylon di Nabla; 338 di Inglot; Espresso, Wedge e Carbon di Mac. A destra una scelta di colori per il sottotono caldo: 418 e 419 di Inglot; Plumage, Ricepaper, Bronze di Mac, Petra di Nabla.

Riguardo gli occhi Hazel è super diffusa un'opinione diversa dalla mia, ovvero quella di abbinare all'iride i rossicci e borgognosi come si fa con gli occhi verdi. In realtà ho sperimentato sulla mia pelle (ho l'occhio Hazel anch'io) e su quella di mie cavie e clienti che l'occhio Hazel rimane fondamentalmente a base marrone: abbinandoci un borgogna risulta più verde ma meno luminoso di come quando lo si abbina ad un colore della famiglia dei blu, proprio perchè un occhio Hazel in realtà è ben diverso da un occhio verde e non è detto che più risulti verde e più sia bello: la bellezza di un'iride sta nella sua luminosità, non nel colore. Provare per credere :)

Con questo credo di aver detto tutto. Specifico giusto qualche dettaglio: Nell'incertezza, per valorizzare un iride si può semplicemente puntare ad un contrasto chiaroscurale e andare sul sicuro con ombre neutre:  ombretto marrone nocciola e una matita marrone scuro per gli occhi chiari, matita nera e ombretto marrone caffè . Perché basta così poco? perché ombreggiando il bordo dell'occhio la cornea risulta più bianca e quindi più brillante, di conseguenza anche l'iride acquista trasparenza.

Il discorso mi rendo conto che non è semplicissimo, anche perché si fonda su una teoria che però va rivista di caso in caso, spero tuttavia di essere stata chiara e se avete domande risponderò fra i commenti :)

A presto ^_^



Commenta con Facebook:

13 commenti :

  1. molto esaustiva anche la parte dei colori primari, grazie Annalisa =)
    Fefe

    RispondiElimina
  2. Comincio subito :)
    "Se per gli occhi chiari basta già un filo di matita marrone per creare un contrasto chiaroscurale, gli occhi marroni devono scurire di più: via libera ai marroni profondi e anche allo smokey nero"
    Ho gli occhi castano scuro, componente rossiccia, senza pagliuzze. Color castagna, direi. I colori molto scuri però tendono ad incupirmi, credo per la forma del mio occhio (infossato, un po' incappucciato, piccolo, con le sopracciglia abbastanza basse). I neutri che mi esaltano al meglio, a parte il Taupe dei Color Tattoo Maybelline, sono i rosa o pesca pastello usati per ombreggiare, con un illuminante tra l'oro e il freddo sulla palpebra mobile. Anche il grigio, non avendo saturazione, fa apparire l'iride molto più colorata. Questo dipende dalla forma del mio occhio, che contiene già tante ombre, o dal fatto che mi trovo meglio con tecniche più facili? Se sapessi fare un bello smokey scuro come si deve starei ancora meglio che con l'accoppiata rosa pastello+illuminante? Generalizzo: è possibile che esistano eccezioni regolari a questa tabella, dovute alle diverse forme degli occhi?
    PS: fino a poco fa mi truccavo solo seguendo i colori della teoria delle stagioni (sono Clear Spring o Clear Winter, pur essendo castana con occhi castani), recentemente ho scoperto che anche le forme del viso hanno un ruolo e sto imparando come sono modificate dai colori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ho accennato il fatto che abbondare di nero e di smokey valorizza se l'occhio lo permette, altrimenti no. E che se hai l'occhio infossato non lo puoi truccare con colori molto freddi, l'ho detto sbrigativamente perchè in realtà ho gia scritto non troppo tempo fa un post sul correttivo occhi e consultando quello più questo di oggi risulta semplice individuare quando ci sono regole differenti e come vanno applicate.

      Quindi, da come tu descrivi il tuo occhio, mi sembra probabile che sia ombreggiato già di suo e perciò, come si fa normalmente con occhi che hanno bisogno di "respiro", vada illuminato soprattutto. Questo però non significa che possa fare a meno della definizione, certo va controllata negli spazi e nelle dosi ma è comunque necessaria, un colore pastello io non lo consiglierei nemmeno su una diafana estatte chiara figuriamoci su chi ha occhi scuri e ha dei bei contrasti. Questo significa che tu, molto probabilmente, hai capito che non puoi scurire troppo e hai scelto una strada che ti riesce facile e asseconda il tuo gusto personale ma che in realtà sono sicura che non è la migliore possibile. Io sono sicura che magari nero no, ma un bel marrone medio/scuro, sfumato con un rosa o un pesca e illuminato con un punto luce avorio è molto più efficace di una pallida gradazione pastello.

      Riguardo il grigio funziona se l'iride ha già una bella intensità di suo, altrimenti è rischioso. Inoltre il grigio "ingrigisce", specie se opaco e facilmente si rischia l'effetto livido e stanco.

      Tu sei sicura di essere ib/pb? dalle fonti armocromatiche che studio io, mi risulta che fra le occidentali non esistano brillanti con occhi scuri, o che quanto meno sono estremamente rare...

      Elimina
    2. L'analisi stagionale l'ho fatta in modo amatoriale su forum e quindi non ne sono sicura, probabilmente sono un inverno profondo ma più tendente verso la primavera che verso l'autunno, avendo la pelle del viso chiarissima e brillante. A volte però mi faccio sviare perché tendo ad analizzarmi più per il trucco occhi che per l'abbigliamento. Potrei assomigliare a questa foto, il colore dei capelli è identico, gli occhi invece li ho molto più intensi: http://pe2.0932.ru/images1/chyler-leigh-8.jpg Ho anche una maglietta dello stesso colore e mi fa lo stesso effetto "slavato"!

      Per i colori pastello da usare nella piega ho dimenticato di aggiungere che sono almeno satinati o shimmer e in realtà sono più brillanti che pastello; stessa cosa per il grigio, che non è un grigio fumo ma un metallico o addirittura con shimmer iridescente: mi tira fuori la componente rossa dell'iride e delle labbra e illumina la pelle. Il grigio fumo e opaco invece mi ingiallisce.
      Comunque, guardacaso per il mio matrimonio ho scelto un tortora freddo per ingrandire e allungare l'occhio, e poi un avorio per illuminare :D (tutto opaco stavolta)
      Vado a rileggermi bene il post sul trucco correttivo!

      Elimina
    3. Infatti, per esperienza diretta, ti dico che il trucco confonde le idee a volte. Va bene utilizzarlo per avere dei dati in più, ma ai fini di un'analisi è l'abbigliamento che fa la differenza. Un ombretto, un fard o un rossetto si fondono con la pelle e interagiscono con l'incarnato, il tipo di pelle e di lineamenti, quindi nell'arco di una stessa stagione un certo prodotto può stare benissimo come piuttosto male. Invece l'abbigliamento non mente mai. E una pelle chiarissima e brillante è molto comune anche fra le IP, le IA e le IPS, basta pensare ad Anne Hataway. Io stessa ho una pelle chiarissima e lunare, ma sono molto più profonda che brillante, senza dubbi :D

      riguardo i rosa e gli azzurrini continuo a pensare che non siano adatti, non li trovo valorizzanti per nessuna e per chi ha occhi scuri ancora meno. Se ti interessa saperne di più io ho un gruppo privato che si chiama Armocromia e trucco correttivo, magari confrontandoti con altre ragazze avrai idee più chiare
      https://www.facebook.com/groups/400205400104023/

      Elimina
  3. Grazie per aver scritto questo articolo interessante e dettagliato.
    Riguardo lo sperimentare hai assolutamente ragione, ne ho avuto la prova di recente.
    Ho gli occhi marrone scuro, i capelli castano scuro e la carnagione chiara con sottotono neutro-caldo. Solitamente mi trucco con marroni intensi, marroncini, taupe.... la noia insomma :P La settimana scorsa per cambiare mi son truccata con Mimesis e Ground State di Nabla e una matita viola scuro di Pupa, ho ricevuto un sacco di complimenti dagli amici e una mia amica mi ha detto: "Devi truccarti sempre così, questi sono i tuoi colori!". Ecco :) Forse mi sentivo a mio agio con il trucco e la cosa si percepiva, non so ^_^

    RispondiElimina
  4. bellissimo post anna <3 davvero utile

    RispondiElimina
  5. Ecco, io sono di una categoria sempre un pò trascurata.. cioè quella di chi ha gli occhi marroni/grigio scuri scuri e freddi (meglio noti come occhi neri, appunto). Tolta l'aria un pò aliena che mi regalano (specie nelle foto a bassa risoluzione), io ho anche il problema di averli grandi e "lunghi", (quindi sono molto centrali nel mio viso) e di essere molto pallida e fredda (capelli scuri con riflessi cenere, pelle chiarissima con una vaga sfumatura fredda e "grigina" ecc). L'effetto Morticia è parte di me chiedo AIUTO. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno una componente grigia ma sono comunque occhi marroni, e se sei fredda come dici il blu ti calza a pennello. Senza vederti non posso esserti d'aiuto, posso solo invitarti nel mio gruppo Armocromia e Trucco Correttivo, così ti confronti con le altre ragazze e puoi chiedere un consulto :)
      https://www.facebook.com/groups/400205400104023/

      Elimina
  6. Trovo molto interessante questa tipologia di post, se scritti con criterio come nel tuo caso. Premesso che non sono un esperta di make up, ho però una buona conoscenza della toeria dei colori (sono laureata in architettura con una tesi sulla psicologia dei colori.
    Ho gli occhi grigio/verdi, direi quindi che rientrano nella categoria che tu citi come verde salvia, però sono ancora un po' confusa sulla mia "stagione". Sono certamente tendente al caldo, anche se non sono sicura di essere beige, forse tendo maggiormente al rosa. Come dici tu, il verde e il blu non mi donano particolarmente, mentre mi trovo molto bene coi borgogna, ma anche coi marroni, i rame e gli aranciati. Ecco, la mia domanda è questa, come vedi l'arancione suglio occhi verdi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'arancio non è un diretto complementare del verde ma non è un colore analogo, quindi sicuramente riesce a dare un certo risalto :)

      Elimina
  7. Come sempre faccio da bastian contrario ! E' vero che il blu e l'azzurro "facciano brillare di piu gli occhi nocciola", ma sai che ultimamente sia il blu che il nocciola "mi fanno rivoltare"...cioè soprattutto di mattina...vedere una ragazza dal sottotono caldo, una ASP come me, bionda con occhi nocciola e capelli biondi
    (esempi jennifer lopez, jessica alba ) con l azzurro e il blu, proprio non ce le vedo!
    Per me, i sottotoni caldi, stan davvero bene con ombretti "caldi" " e nei colori della terra" come il PESCA, IL ROSA SHIMMER CALDO, IL VERDE KHAKI, IL COLOR BISCOTTO, IL TERRA DI SIENA

    l altro giorno, mi son messa un taupe freddo marrone sull occhi e pensavo di sputar sangue! lo sguardo si era appiattito, infossato, aveva perso tutto.

    no, decisamente no. Il marrone non valorizza un occhio marrone. anzi lo affossa.

    e blu e azzuretti...mah..."ma dove ci vai di prima mattina"...........-------

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innanzitutto io ho spiegato che per le più calde non sempre è consigliabile utilizzare blu, se leggevi con più attenzione avresti notato che infatti ho proposto della alternative che prevedono per l'appunto l'uso dei verdi. Ma la guida è mirata soprattutto alla selezione di colori che risalta un certo tipo di iride, il come e il perché. Poi è naturale che entrano in gioco altri fattori, quali appunto la tipologia di incarnato (e infatti l'ho ampiamente chiarito questo dettaglio), la questione lineamenti (che ho accennato nelle prime righe ma non la ripeto perché ho scritto già un post lungo e dettagliato in proposito), le occasioni d'uso (ma che al mattino non te la senti di truccarti blu è una scelta tua, io ho suggerito anche alternative ed è innegabile che c'è chi il blu lo porta bene anche per andarci a lavoro) e, non per ultimo il gusto personale (e anche qui ho spiegato che poi il trucco, nell’insieme, deve anche rispecchiare il gusto e la scelta di stile, ma se la domanda è “tecnicamente quali colori risaltano determinati iridi”, la risposta è questa).
      Riguardo il marrone sugli occhi marroni devo assolutamente contraddirti, perdonami ma è una grande cavolata: il marrone sulla pelle umana non è colore ma ombra, perché la pelle è beige e il beige è un marrone luminoso, nulla di più. Poi è del tutto OVVIO che ci sono marroni che non si fondono bene sulla pelle (tipo quelli freddi sulle calde o viceversa i caldi sulle fredde), ma il marrone giusto è PERFETTO SEMPRE ed è il modo migliore per risaltare l’iride quando vai di fretta e vuoi essere sobria, semplicemente perché non NON e’ COLORE MA SOLO UN CONTRASTO DI CHIARO SCURO. Te lo dico io che lo faccio per mestiere e ho la competenza per affermarlo con totale sicurezza.

      Elimina