Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


lunedì 21 agosto 2017

Soluzioni personalizzate di make up: Camilla

3 comments
Disse Stefano Anselmo che ogni donna nasconde 4 o 5 volti diversi, attraverso il trucco è possibile tirarli fuori e ognuno di questi mostrerà una sfaccettatura della sua morfologia, del suo sguardo, della sua essenza. Saranno trucchi diversi ma tutti comunque estetizzanti, ovvero mirati a rendere bello e armonioso il soggetto, perchè il trucco, come tutte le illusioni ottiche, può abbellire ma anche imbruttire o tirare fuori aspetti sgradevoli del viso, basta pensare al teatro: con trucchi studiati ad hoc si può invecchiare un soggetto, o indurirlo, o incattivirlo, o renderlo buffo. Anche se in grado minore, anche nel loro trucco quotidiano le donne inavvertitamente con il trucco qualche volta si induriscono i lineamenti, ed è per questo che è importante assumere la consapevolezza di cosa si sta usando e dei propri gesti.




E' un po' il caso di Camilla, che con il trucco qualche volta si indurisce un po' il viso.
Camilla è una ragazza molto bella, forse fra i visi più belli che io abbia mai truccato: labbra perfette, occhioni da gazzella, ricorda la Sophia Loren dei tempi d'oro. Tuttavia, come capita spesso con i volti molto particolari, per truccarla è necessario seguire alcune linee guida.

Camilla ha occhi grandi ed è molto mora e intensa, ragioni per cui ha bisogno di definire bene il suo sguardo. Ma allo stesso tempo il suo occhio è leggermente infossato e ha una palpebra fissa ridotta, quindi facilmente su di lei il trucco passa da troppo poco a troppo marcato. Le sue labbra sono bellissime, non hanno bisogno di correzione e rappresentano il punto forte del suo viso, ma una volta truccate di rosso sembrano togliere un po' di respiro al suo viso minuto, soprattutto se mantiene la rima inferiore truccata come nella foto.
L'obiettivo è quello di mettere in mostra la sua bellezza e i suoi punti forti ma senza indurirle lo sguardo e senza togliere aria e luminosità al suo viso

Sicuramente, come dicevo in apertura, è possibile scegliere più opzioni e quella mostrata non è assolutamente l'unica giusta, ma è quella che mi è sembrata al momento più semplice da realizzare e più vicina alla confort zone di Camilla, dato che lei ama usare il kajal e voleva che le mostrassi un trucco che potesse imparare a replicare.

Innanzitutto la base: su di lei ho utilizzato un fondotinta abbastanza coprente (Studiofix Fluid di Mac) perchè pur avendo una bellissima pelle quel giorno aveva un bel po' di rossori da nascondere, per ottenere comunque un effetto luminoso ho miscelato il fondotinta con una goccina di olio. Ho realizzato chiaroscuri in crema usando un correttore di colore chiaro al centro del viso, messo verticalmente, e un marrone freddo posizionato di lato, in modo da renderle il viso più ovale.
Gli occhi sono al quanto minimal, nel senso che ho utilizzato pochi prodotti e la tecnica impiegata è decisamente semplice: base grassa in un colore chiaro, per schiarirgli le palpebre, eyeliner applicato molto sottile e una leggera sfumatura nocciola che si allunga verso l'esterno, per rendere lo sguardo più felino. La rima inferiore è stata truccata con un Kajal nero ma ben sfumato lungo il bordo, in modo da ottenere un effetto definito ma morbido. Per impreziosire il tutto ho applicato un ombretto trasparente glitterato (Waterdream di Nabla) su tutto l'occhio.
La sopracciglia sono state depilate, schiarite e ridisegnate seguendo la forma più adatta al suo viso, quindi un po' più sottili per dare luminosità alla zona oculare e leggermente più arcuate per allungarle il viso.
Infine per le labbra ho optato per un nude naturale, ovvero un colore chiaro ma che rende le labbra fresche e rosee, in modo da conferire al suo viso maggiore morbidezza e verticalità. Camilla è un Inverno Profondo, ma ciò nonostante sta benissimo con il rossetto nude, ennesima dimostrazione che l'armocromia serve poco se non si prendono in considerazione anche altri elementi che caratterizzano la persona.

   

Questo è il risultato.
Sicuramente ci sono altre possibilità, ritengo ad esempio che le si poteva lasciare la rima inferiore chiara, non truccata, e poi metterle un bel rossetto rosso amarena. Oppure si poteva realizzare un trucco più scuro (ma non eccessivamente scuro) mantenendo però un gioco di iridescenze al centro della palpebra. O ancora scegliere del colore da applicare lungo le rime, come il verde petrolio e il blu zaffiro.

Spero l'articolo vi sia stato utile, a presto ^_^

Commenta con Facebook:

3 commenti :

  1. Ciao
    di solito non commento ma leggo sempre, i tuoi articoli sono sempre interessanti
    Stavolta però devo essere meno pigra:
    il trucco che hai fatto per Camilla
    1. è elegante, tira fuori la sua sensualità senza involgarirla (e come hai scritto tu con un viso dai lineamenti forti il rischio c'è sempre, qui è stato evitato completamente)
    2. rende la modella non solo bella ma anche più giovane

    Insomma, ennesima riprova che sei brava davvero

    Vorrei aggiungere una cosa personale: anch'io secondo l'armocromia sono IP ma non mi so vedere con molti dei rossetti intensi consigliati, di solito uso un colore simile a quello scelto da te per il giorno, un nude rosato, chiamiamolo così, che mi colora le labbra ma senza appesantire l'insieme
    Pennydue

    RispondiElimina
  2. Veramente brava! l'hai truccata benissimo, e secondo me sta molto ma molto meglio con un trucco sfumato. Nella prima foto (perdonatemi) sembravapiù invecchiata

    RispondiElimina