Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


sabato 11 agosto 2018

Truccarsi con l'abbronzatura: come cambiano i prodotti e le esigenze

1 comment
     Immagine correlata

Con l'arrivo dell'estate la routine make up e skin care viene stravolta inevitabilmente dal caldo e dalla pelle che, fra sudore e abbronzatura, inevitabilmente si presenta diversa rispetto a come si presenta in inverno. Questo fa sì che molte donne si scoraggino, non sanno affrontare il cambiamento e finiscono col truccarsi poco e trascurare la cura della pelle, pagandone poi le conseguenze a settembre. Questo post non potrà essere esaustivo perchè ogni consiglio dovrebbe essere attentamente ponderato: quanti anni hai? che pelle hai? quanto ti abbronzi? da che tipo di incarnato parti? Semplicemente vorrei mettere in evidenza cose che sono effettivamente vere, da prendere in considerazione, e cose che invece sono un luogo comune - un po' esagerate se non del tutto errate - e quindi da prendere con le molle, sperando anche di darvi qualche appropriato consiglio.

"In estate, anche se si suda, la pelle va comunque idratata" VERO
In estate la pelle tende a "buttare" fuori il sudore e con esso anche il sebo e i cosmetici che noi vi applichiamo, questo è senz'altro vero, ma oggi esistono sul mercato idratanti fluidi come acqua, booster a base di minerali e ialuronico che aiutano la pelle a non perdere troppi liquidi e con componenti di glicerina che permettono anche una migliore tenuta del make up. Inoltre di sera, prima di andare a letto, si possono usare anche prodotti più nutrienti senza il timore di apparire lucide. So bene che con il caldo non si sente l'esigenza della crema, anzi, ma un minimo di attenzione è necessaria se non si vuole arrivare a settembre/ottobre con la pelle ruvida e spenta.
Risultati immagini per vichy
Mineral 89 di Vichy è un idratante a base di ialuronico estremamente fresco e leggero sulla pelle, ottimo per l'uso estivo ma anche da usare come siero nel periodo invernale
                                      
"Quando vado al mare evito di esfoliare perchè altrimenti va via l'abbronzatura" FALSO
Oserei invece dire che, al contrario, è proprio durante le fasi dell'abbronzatura che si sente maggiore esigenza di esfoliare. Detto in modo sintetico e maccheronico, l'abbronzatura non è altro che una forma di difesa dinanzi ad un danno apportato dalle radiazioni, la pelle reagisce producendo melanina e gli strati aggrediti, danneggiati, vengono man mano sostituiti da strati nuovi di pelle ma quelli vecchi non vengono immediatamente rimossi (tranne quando ci si "spella"), rimangono lì e ispessiscono la pelle, rendendola spenta, grigia e ruvida. Inoltre man mano che ci si abbronza si possono creare delle vere e proprie chiazze dovute alla stratificazione di cellule, che rendono l'abbronzatura poco omogenea. Esfoliare permette quindi di rimuovere questi strati "morti" e rendere la pelle più morbida, più luminosa ed omogenea. Inoltre ciò vi permetterà di abbronzarvi meglio e mantenere il colorito più a lungo, anche se in un primo momento può sembrarvi il contrario.

"Bisogna continuare ad usare la protezione anche se si è già molto abbronzate" VERO
Purtroppo si, perchè i rischi legati al sole non sono si limitano alle scottature ma abbracciano anche danni come l'invecchiamento cutaneo e patologie della pelle molto gravi, quindi è meglio proteggersi sempre. Inoltre l'abbronzatura, come tutte le cose e soprattutto riconsiderando che, come detto prima, è una reazione di difesa della pelle, va presa comunque nelle dosi giuste. Il troppo non è salutare nemmeno per la sua bellezza.

"Con l'abbronzatura la pelle migliora e il fondotinta non serve" FALSO
Questo è un grande luogo comune che circola fra la gente da sempre. La verità è che molte donne con l'abbronzatura si vedono più belle, semplicemente apprezzano il loro colorito e di conseguenza la loro pelle senza notare che essa, naturalmente, non diventa priva di imperfezioni e all'occhio attento del truccatore non solo ciò è palese ma è anche stridente con rossetti intensi e occhi definiti. Alcune persone con il sole davvero migliorano i loro problemi di pelle ma tuttavia se si vuole realizzare un trucco completo la base deve essere compatta, altrimenti meglio limitarsi ad un po' di cipria e mascara. Inoltre è anche vero che l'abbronzatura può mettere in risalto discromie e problematiche: rossori, colorito non omogeneo, macchie solari, macchie risalenti a vecchie cicatrici, brufoletti dovuti a caldo e sudore, aree ingrigite e il fondotinta diventa un vero e proprio imperativo se si vuole dare al viso un aspetto curato. Naturalmente cambieranno le esigenze, magari è possibile vi basti qualcosa di più leggero o al contrario avrete bisogno di più "sostanza" per porre resistenza alle continue sollecitazioni di sebo e sudore, ma un trucco senza un minimo di cura della base è nulla.

"Se sei molto abbronzata non bisogna truccarsi con colori freddi" VERO
Vero, anche se, come vedremo poi, con riserva. La pelle con l'abbronzatura aumenta la sua pigmentazione (la melanina di fatto è un pigmento) e diventa più giallastra/aranciata. Ciò vuol dire che tutto ciò che è freddo tende a diventare grigiastro/lillino, soprattutto se di base ha una componente già grigia come alcuni malva e alcuni tortora. Così accadrà che il bellissimo nude rosa antico, che in inverno vi dà un'aria tanto fine e curata, in estate risulti pallido, smorto e innaturale, tanto da preferire quella tonalità un po' più calda che invece, solitamente, sembrava risultare troppo aranciata. Quindi anche chi ha sottotono freddo è possibile abbia bisogno di tonalità con una componente più mattone/corallo, inoltre se si ha intenzione di usare ombretti in colori freddi come il verde, il blu o il viola è importante applicare una base grassa colorata come primo step, altrimenti è facile che questi si fondano con la pigmentazione scura dell'incarnato risultando cupi, poco vividi. Importantissimo anche fare attenzione ai prodotti per la base: un fondotinta molto rosato o un prodotto da sculpting marcatamente tortora risultano facilmente lividi.

Risultati immagini per mauve eyeshadowRisultati immagini per mac enchanted eye
           A sinistra c'è un esempio di palette in toni tortora malva, quindi piuttosto freddi e grigiastri, a destra una su toni nocciola e quindi più calda. La prima è un esempio di toni che sull'abbronzatura virano male, tirando fuori sfumature livide che rendono la pelle come macchiata e lo sguardo più stanco. La seconda invece appartiene ad una gamma cromatica che va a ben fondersi con il tono più intenso e dorato che assume la pelle abbronzata.

"Meglio preferire colori caldi come il corallo e l'arancio" FALSO
Se prima abbiamo affermato che alcuni colori freddi sono un vero tabù per chi è molto abbronzata, questo non conferma un altro mito discutibile, ovvero che in estate il corallo e l'arancio siano una scelta preferibile. Questi due colori rimangono per l'italiana media piuttosto ostici da utilizzare e anche se l'incarnato si scalda e si pigmenta potrebbero facilmente risultare stridenti in quanto eccessivamente caldi, specie su chi ha una patina blu/olive spiccata. E' meglio mantenere come punto di riferimento ciò che si utilizzava in inverno riconsiderandolo in una chiave leggermente meno fredda, senza stravolgere la nostra tavolozza abituale. L'abbronzatura ci rende un po' diverse ma non cambia i connotati dei nostri colori :)

"In estate via libera ai colori chiari e accesi" FALSO
Riallacciandoci al fatto che l'abbronzatura non cambia del tutto le nostre caratteristiche cromatiche, va detto che anche i colori accesi e chiari in estate sono veramente sopravvalutati. Durante l'estate in cui ho lavorato per una profumeria ho notato come moltissime donne, in quanto abbronzate, mi chiedevano tonalità molto brillanti: rosa shocking, pesca fluo, arancio puro o al massimo corallo, niente di meno. Già un rosso classico era considerato un po' spento, "non estivo" e veniva scartato, dando preferenza ai toni citati che onestamente già sul dorso della mano risultavano sparati, sul viso veramente fuori contesto ma poche si guardavano allo specchio con oggettività e li compravano perchè "in estate si portano questi".  Il fatto che molte tonalità virino a grigio non esclude che alcune altre sembrino al contrario dei fari nella notte, staccati dall'armonia del viso come un collage. Anche perchè i colori molto accesi sono anche piuttosto chiari e su un incarnato che è diventato molto scuro la stonatura è inevitabile. In estate ottima scelta è valutare qualcosa che sia meno cupo e più vivace (anche per evitare il fenomeno dell'ingrigimento di cui abbiamo parlato) ma nella giusta misura.

Quindi in estate non dovrete rivoluzionare il vostro beauty case, molte delle cose che usavate con soddisfazione prima dell'abbronzatura è facile che continuino a darvi soddisfazione, altre invece  forse avranno bisogno di essere "aggiustate", altre ancora andranno sicuramente sostituite. Ciò che va cambiato è senza alcun dubbio sia il fondotinta che il correttore, in quanto sicuramente troppo chiari, e senz'altro dovrete essere pronte al fatto che gradualmente vi scurite sempre di più per poi tornare man mano a schiarirvi e quindi un solo nuovo fondotinta non basterà. Per ovviare a questo problema non serve acquistare tanti fondotinta diversi, basta acquistare un mixer di colore scuro e aggiungere una goccina al vostro nuovo fondotinta nel momento in cui questo cominci a risultare chiaro

Risultati immagini per nyx pro mixer
Questo prodotto di NYX è appositamente studiato per essere miscelato al vostro fondotinta e cambiarne il tono in base alle vostre esigenze.
                                   
Anche i rossetti potrebbero aver bisogno di una leggera correzione, così tutto ciò che risulta troppo pallido può essere intensificato con una matita di base un po' più scura e ciò che invece sembra troppo freddo/grigio con una matita più rossiccia. Anche alcuni ombretti se sfumati con una tonalità più aranciata possono risultare meno smorti ed essere utilizzati in maniera efficiente. Inoltre anche le vostre abitudini non necessitano uno scossone perchè non esiste il trucco estivo o il trucco per abbronzate, il trucco giusto rimane un fatto molto soggettivo: se siete abituate a trucchi morbidi e delicati non dovrete per forza lasciarvi convincere ai colori brillanti che vengono da sempre proposte dalle collezioni make up in questo periodo dell'anno, così come non è detto che in estate il trucco debba essere più leggero e luminoso "perchè tanto si è abbronzate", quindi se ritenete che il vostro viso sia al suo top con occhi molto intensi e definiti continuate pure per questa via, perchè il colore dell'incarnato non cambia l'esigenza dei vostri lineamenti, così come non è regola fissa che tutto in estate debba essere sgargiante e infatti quest'anno nei negozi si sono visti moltissimo anche colori morbidi e desaturati sia per quel che riguarda il make up sia l'abbigliamento. Insomma, come sempre, nel make up esistono una serie di principi basilari che è importante tenere a mente ma per il resto molto è relativo alla persona, per cui le regole si ma ragionate e le mode pure ma da selezionare e personalizzare su di sé.

A presto ^_^

Continua...