Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


lunedì 1 aprile 2013

Truccarsi con i colori giusti secondo l'armocromia.

38 comments
L’armocromia è l’analisi delle interazioni fra i colori che utilizziamo (make up, tinture, abbigliamento, accessori) e quelli naturali del nostro viso, classificandoli per luminosità, saturazione e temperatura. Queste interazioni possono avere un effetto armonico e valorizzante per la nostra bellezza oppure, al contrario, risultare disarmonici o per qualche motivo penalizzanti. Concettualmente l’armocromia non è affatto una novità, già i pittori, nell’arco della storia, hanno studiato come far sì che le diverse tinte risultassero armoniche sulla propria tela e alcuni hanno anche trascritto le loro teorie sul colore, che sono sempre basate sul discorso dei caldi e dei freddi, dei chiari e dei scuri, dei brillanti e dei smorzati. Chi è abituato a lavorare con il colore (arredatori, truccatori, stilisti, pittori, scenografi ecc) spesso ha buon occhio e individua subito come rendere cromaticamente armonico il loro lavoro, però non è una dote di tutti e se si tratta di scegliere i colori adatti al proprio viso il discorso si complica ulteriormente. 
 Così accade che, mentre alcune hanno un’ottima consapevolezza di sé e, giustamente, possono allegramente ignorare i discorsi sull’armocromia, molte donne comprano ombretti, rossetti o abiti di un tale colore, perché piace o va di moda, per poi non usarli mai. Tutto ciò comporta una certa frustrazione e uno spreco di denaro. Il fatto che in tante hanno dei dubbi lo vedo ogni giorno fra le chiavi di ricerca del mio blog: “Miglior rossetto per brune”, “ombretti per occhi azzurri”, “a chi sta bene l’arancione?” e tante altre sullo stesso genere. Ad ognuna di queste mi viene da rispondere “sperimentate!” e spesso lo faccio, ma mi accorgo che questo genere di risposta lascia sempre un po’ deluse le mie interlocutrici. Non tutte hanno la voglia, il tempo e il denaro per comprare prodotti e sperimentarli, altre invece, pur avendo già sperimentato, hanno difficoltà a valutare il proprio aspetto. In questi casi conoscere un po’ le basi delle teorie sul colore può aiutare molto.
In che modo si analizza un viso? Valutando in termini di Luminosità, Saturazione e Temperatura i colori naturali del nostro viso, paragonandoli al croma delle stagioni.

AVVISO!: i personaggi che ho selezionato per le varie stagioni cromatiche li ho scelti casualmente ma non li ho analizzati io, non sono un'analista del colore e non mi cimento. Semplicemente sono stati analizzati da vari siti e blog che si occupano di armocromia, se poi ci sono errori non dipende da me XD

INVERNO PROFONDO
Dominante neutro/fredda e scura,  Croma alto.
 
 
 
 Anche le inverno profondo sono caratterizzate da colori intensi, ma più cupi e leggermente meno freddi, come i primi giorni d’inverno che portano ancora le tracce della calda luce autunnale.  I colori che più donano alle IP sono  il rosso carminio, il marrone caffè, il nero, il verde teal scuro e il bianco. Devono invece star lontane dei colori teneri e polverosi, come il celeste, il pesca e il rosa cipria, ma anche alle tonalità spiccatamente calde. Il prototipo della Inverno profondo è la mora mediterranea, con occhi e capelli scuri e colorito intenso, ma anche in questi casi esistono eccezioni.

INVERNO ASSOLUTO
Dominante fredda e intensa, Croma molto alto.
 
 
  
 Vengono classificate come inverno assoluto le donne con un croma alto, cioè capaci di esaltarsi con altissimi contrasti. Sono però contrasti freddissimi, direi anzi ghiacciati, e  intensi. Perciò i colori di questa stagione sono il bianco abbagliante, il nero e colori purissimi come il magenta e il blu regale. Le inverno assoluto devono star lontante dai colori caldi come il giallo, l’arancione e il verde lime, e da colori pallidi come il beige o il pesca, in quanto rendono il loro viso spento e sbiadito. Il prototipo della donna inverno assoluto è Biancaneve: capelli neri, viso diafano e labbra rosse, ma esistono anche casi di inverno assoluto bionde.

INVERNO BRILLANTE
Dominante fredda e brillante, croma altissimo.
 
 

 
 Le inverno brillante sono caratterizzate da una tavolozza gioiello: Occhi chiari e scintillanti, carnagione luminosissima, capelli in colori freddi e intensi. Sono paragonate ai toni dell’inverno che sta per finire, sfociando nella calda e luminosa luce primaverile. Essendo di natura caratterizzate da contrasti forti e saturi sono fra le poche a poter indossare colori brillanti come il fucsia neon, il verde smeraldo,  il giallo canarino e il ciano puro, anche abbianti fra loro. Più colore aggiungono e più si esaltano. Devono invece star lontante dalle tonalità cupe e smorzate, come il marrone, il beige e i pastello caldi. Un prototipo di IB è Liz taylor: occhi azzurro pervinca sfavillanti, capelli neri, labbra intense e colorito diafano.

PRIMAVERA BRILLANTE
Dominante calda e brillante, croma altissimo
 
 
 
  La primavera brillante è il continuo dell’inverno brillante: colori saturi e forti contrasti, ma stavolta più caldi. I colori migliori per questa stagione sono l’arancione pure, il rosso nitido e brillante, il giallo canarino, il verde lime, il rosa acceso e il turchese. Sconsigliati i color terra e le tonalità cupe.

PRIMAVERA ASSOLUTA
Dominante calda e luminosa, croma alto.
 
 
 
 La primavera assoluta si distingue dalla primavera chiara per una dominante più spiccatamente calda  e intensa. I colori migliori sono l’arancione, il corallo, il giallo narciso, il verde pisello, e l’oro, mentre devono evitare i colori freddi e polverosi come il celeste avio, ma anche colori troppo cupi e scuri come il nero, o il prugna freddo.

PRIMAVERA CHIARA
Dominante neutro/calda chiara, croma medio/alto.
 
  La primavera chiara è una stagione neutro/calda, in quanto è paragonata alla primavera che va a sfociare nell’estate. Quindi i colori che la valorizzano sono comunque caldi, chiari e luminosi come un prato d narcisi, ma con una soffusa luminosità fredda. I loro croma non è alto, per cui faranno bene a non giocare troppo sui contrasti. I colori più adatti alle PC sono il giallo narciso, l’azzurro acquamarina, il rosa pesca, il corallo chiaro e l’oro.  Insomma si valorizzano con tinte piene di luminosità, al contrario vengono penalizzate da i colori scuri e cupi, come il nero, il marrone, il borgogna e il grigio acciaio.

ESTATE CHIARA               
Dominante  neutro/fredda chiara, croma medio/alto
 
 
  L’estate chiara è una stagione dai toni delicati e pastello. Simile alla stagione precedente ma più fredda, più eterea. È forse l’unica stagione che si valorizza con colori da molte considerati difficili, ovvero le tonalità chiarissime e polverose: rosa baby, lilla, celeste, verdino menta, grigio perla, rosa cipria. Al contrario vanno evitati il nero e in generale tutte le tonalità cupe e brillanti, specie se calde.

ESTATE ASSOLUTA
Dominante fredda, croma medio

 
  L’estate  assoluta è caratterizzata da tonalità fredde e, così come l’inverno assoluto, non tollera tracce di calore sul proprio viso, infatti le due stagioni hanno dei colori in comune, solo che le tinte dell’EA sono meno sature e più chiare. I colori migliori sono il blu marino, il rosa ciclamino, l’azzurro pervinca, il verde teal e il grigio morbido. Da evitare gli arancioni, i marroni caldi e il giallo.

ESTATE SOFT
Dominante neutro/fredda, croma basso

 
 
 L’estate soft è caratterizzata da una luce neutra e smorzata. Le donne che appartengono a questa stagione sono quelle che hanno maggiore difficoltà nel trovare le tinte giuste: i colori scuri appesantiscono, quelli molto chieri risultano neon, per non parlare di quelli brillanti. Quando trovano però le sfumature giuste acquisiscono un aspetto morbido, vellutato ed estremamente raffinato. Il croma è basso per cui solo tinte smorzate: grigio perla, bianco panna, cammello, blu avio, rosa polvere, lavanda e l’oro champagne. Evitare i colori brillanti e  troppo scuri, come il nero,  il blu notte e il borgogna.

AUTUNNO SOFT
 Dominante neutro/calda, croma basso
 
L’autunno soft è in tutto simile all’estate soft, tranne per il fatto che presenta una tavolozza più calda. Venogno definite AS persone che hanno grande armonia fra il tono di occhi, pelle, labbra e capelli, per cui non tollerano l’intrusione di colori che, per luminosità o saturazione, fanno contrasto. I colori migliori sono il beige, il marrone cappuccino, il verde oliva chiaro e il bronzo. No ai colori troppo scuri o brillanti, specie se freddi


AUTUNNO ASSOLUTO
Dominante calda, croma medio
 
  L’autunno assoluto è la stagione più calda di tutte. Mentre per la primavera assoluta abbiamo visto colori caldi ma lievi e frizzanti, l’AA è ricco e opulento. I colori migliori sono il rosso pomodoro, l’arancione, il marrone ruggine, il giallo senape, il verde oliva. Da evitare i colori freddi, specie se polverosi. 

AUTUNNO PROFONDO
Dominante neutro/calda intensa, croma medio
  
 È la stagione più prossima all’inverno profondo, in quanto anch’essa caratterizzata da ombreggiature nere, ma più calda. Abbiamo quindi colori forti, decisi, cupi e profondi, come il borgogna, il marrone scuro, il verde pino, il verde oliva scuro, il rosso profondo. Da evitare i pastello e le tinte spiccatamente fredde, come il celeste, il fucsia, il lilla o il rosa malva. 

 LE MIE OPINIONI AL RIGUARDO
Ritengo che queste teorie sui colori, vecchie come il mondo, siano veritiere e utilissime da tenere in considerazione. Ciò si rivela particolarmente importante per quelle donne che, come dicevo introducendo questo post, hanno molta difficoltà a “vedersi”, specie se sono troppo legate ad una loro comfort zone, caratterizzata da tot colori, e finiscono per ignorarne altri. Però io credo che ognuno di noi è un essere unico e speciale. Non tutti siamo casi “armocromaticamente tipici” come Ellen Pompeo, Bianca Balti o Liv Tyler, ci sono persone che sfuggono ad una stagione precisa e lo dimostra il fatto che alcune celebrity vengono spostate da una stagione all’altra a seconda di chi le analizza.
Tra l’altro è dimostrato che Jessica Stam (EC) sta benissimo anche con colori intensi e brillanti, che non tutte le stagioni soft stanno male con il bianco e il nero  e che non tutte le stagioni profonde stanno bene truccate con make  up drammatici. Così sono state introdotte quattro nuove stagioni: Inverno profondo soft, Primavera chiara soft, Estate soft profonda e Autunno soft profondo.
Inoltre, non dimentichiamolo, i gusti personali sono vari e infiniti, spesso prescindono dall’armonia. Ammetto di essere anch’io fra quelle persone che ritengono che ognuna di noi ha dei colori tabù, ma non mi piace nemmeno una stretta categorizzazione di quello che può starci bene, ho visto troppe volte look bellissimi bocciati perché non rigorosamente armocromatici.
Analizzo alcuni pro e contro
+ Libera dal preconcetto che trucco marrone e abiti neri sono ideali per tutti
+ Offre un modo per analizzare meglio il proprio aspetto
+ Aiuta a fare acquisti più mirati
+ demolisce la convinzione che esistano colori per bionde e per brune, il discorso è più ampio
- non è infallibile
- fatica ad ammettere eccezioni, che eppure esistono
- tende ad ignorare il concetto di gusto personale

Ho comunque deciso di acquistare un'analisi del colore, perchè sono tanto curiosa e mi va di farlo, in fondo costa poco e quindi perchè no? So bene che autoanalizzarsi è troppo complesso, specie per chi come me osa tanto e poi alla fine non sa mai scegliersi su cosa e meglio. Appena avrò un riscontro farò un nuovo post sull'argomento.
Vi lascio alcuni link di riferimento:
http://www.prettyyourworld.com/
coloressentialy.com
http://colorhelp.stylemakeovers.com/

Voi cosa ne pensate di queste teorie? In che stagione vi collochereste?
A presto ^_^

Commenta con Facebook:

38 commenti :

  1. Wow *-* credo sia uno degli articoli truccosi più interessanti che abbia mai letto!!! E credo di essere sicura al 90% di essere un inverno assoluto. Ho capito più cose in questi 5 minuti circa di lettura che in tutto il resto della mia esperienza cosmetica.

    RispondiElimina
  2. bel post! io credevo di essere un'estate o autunno soft ma leggendo le tue descrizioni non mi ci vedo, quindi sono punto a capo, mi servirebbe qualcuno con un occhio imparziale per stabilirlo. Comunque a parte le definizioni secondo me è proprio bello sperimentare per conto proprio, magari partendo da una palette non costosa e varia, tipo quelle della sleek, e vedere colore per colore cosa sta bene e cosa no, e tra le cose scartate riuscire a capire che cos'è che non ci convince, di modo da maturare un proprio occhio critico al posto di affidarsi (solo) a consigli teorici

    RispondiElimina
  3. @cookiesmakeup
    Ti ringrazio ^_^

    @Aliie Nine
    Anche io la penso come te riguardo allo sperimentare, ma io ho conosciuto moltissime persone che hanno grosse difficoltà comunque.
    Potresti essere una "soft profonda" :)

    RispondiElimina
  4. Bel post, mi interesserebbe capire che stagione sono, anche perchè con la sperimentazione non riesco a dare un giudizio oggettivo "sto bene/sto male con questo colore". Riconosco che certi colori freddi e saturi su di me cozzano un po', nè riesco ad immaginarmi, ad esempio, con un maglioncino blu elettrico... ombretti viola freddi, blu, argentei, neri assoluti abbinati al bianco, invecchiano l'occhio.
    Forse non mi stanno bene neanche i rosa freddi sulle labbra, anche se Candy Yum Yum mi tenta molto... :)
    Stando alle tue tavole, mi riconosco nell'autunno soft e primavera assoluta per i colori no.

    Ma pensa, io ho sempre avuto la convinzione che Gwen Stefani avesse un sottotono caldo :D

    RispondiElimina
  5. Bellissimo articolo! Per quanto mi riguarda mi ritengo una per tutte le stagioni :-)
    Ammetto che è da poco che mi sono avvicinata la mondo del make up, ma ho capito di essere un'anarchica assoluta. Mi piace sperimentare e spesso faccio il contrario di quello che dovrei fare. Il fatto è che truccarmi mi piace, mi rilassa e la sola persona per cui mi trucco sono io. Già siamo ingabbiati nella vita di tutti i giorni e nella mia isola felice non voglio gabbie.

    RispondiElimina
  6. Post molto interessante, grazie per tutto l+info nuovo :) Trovo sempre tutte teorie del genere molto divertenti da da testare su me stessa :D Direi che sono tra inverno assoluto e brillante con un tocco di estate assoluta :)

    RispondiElimina
  7. non ho ancora capito a quale stagione potrei appartenere, perchè seppur nel make up non mi limito nei colori, nell'abbigliamento invece sì, ho notato che non mi donano i beige e i crema, sto meglio con i colori scuri, indosso prevalentemente abiti neri ma lo stesso non vale nel make up infatti gli smokey neri non mi donano affatto! devo farmi "analizzare" da qualcuno :D

    RispondiElimina
  8. Post molto interesssante. Non so ancora a quale stagione appartengo anche se sicuramente trovo che certi make up mi stiano meglio di altri. Vedremo :D

    RispondiElimina
  9. Molto interessante questo post. Ho fatto un'attenta analisi e al 99% sono una primavera brillante!Mi combacia perfettamente!:)Che bello, ho una cosa in comune con Marilyn!:)
    Grazie, un bacio e buona Pasquetta!

    RispondiElimina
  10. Grazie per l'articolo, sono sempre stata pigra ad approndire l'armocromia visto che è un concetto che sta stretto alla mia personalità, però almeno adesso ne so qualcosa di più.. E posso dire che non mi ritrovo in nessuna di queste stagioni, perchè in ognuna di essere ci sono colori che uso e penso mi stiano bene sia fra i sì che fra i no.. Ma bisogna dire che magari qui subentra il mio gusto personale, e qualcosa che mi piace su di me non mi accorgo se mi spegne, o comunque magari non ho molto occhio per i colori.. anzi, quello di sicuro XD Al momento l'unica idea che ho su di me è che dovrei (DOVREI) essere una neutral lievemente tendente al freddo.. E lo penso perchè posso portare anche i colori caldi, ma non troppo. Tipo, Lady Danger mi sta bene, ma non qualcosa di più caldo, e comunque i rossi su base freddo mi stanno ancor meglio di lui.. D'altro canto però quando uso i colori freddi però, mi stanno bene solo se forti e in forte contrasto, gli azzurrini e lillini sono un grande no.. Non credo che riuscirò a trovare mai una regola XD Però ammetto che mi hai fatto venire la curiosità di sapere cosa un'esperta di armocromia direbbe di me.. Chissà, magari un giorno mi farò analizzare, per curiosità! :)

    RispondiElimina
  11. Akira:
    ti sei descritta come un inverno profondo :D

    RispondiElimina
  12. ciao, a me il discorso dell'analisi delle stagioni, mi ha sempre affascinato, da anni ho visitato siti web americani che ne parlano. il concetto IN GENERALE è valido. Purtroppo ha delle falle. cioè è facile capire ed analizzare una ragazza inverno, mentre è piu difficile collocare una autunno soft come te, che potrebbe sembrare anche una primavera. ed oggettivamente ti stanno bene sia i colori delle autunno soft che quelli per le primavere. POI conta il fattore personale: esempio, io autunno profondo, odio i colori della terra, o quelli per la mia stagione e mi "vedo" solo coi blu scuro e grigi, colori molto invernali. E che mi donano molto di piu di quelli della mia stagione. Perciò questo sistema può donare indicazioni ovvie e valide, ma poi il gusto personale e le mode, possono contrastare il sistema.

    RispondiElimina
  13. Discorsi che mi affascinano ma che non seguo mai. Vado ad istinto e provo un po' di tutto.

    RispondiElimina
  14. @misspeony:
    A grandi linee la penso come te. Mi infastidisce un pò quando alcune persone ragionano di armocromia come se fosse una scienza esatta, perchè parliamo comunque di constatazioni empiriche che, sicuramente, si basano sul buon senso, ma non sono precise e univoche sempre e in ogni caso, tant'è che alcune celebrity passano da una stagione all'altra a seconda di chi le analizza.
    Poi io credo che, con un po' di buon gusto e di accortenze, anche un colore tabù può avere un effetto piacevole. Non per forza ciò che è bello è anche armonico.

    Però va ammesso che sono concetti validi e utili, come dici tu vanno prese come indicazioni e non come regole ferree ma rimane il fatto che tutte le donne dovrebebro imparare a capirne un pò il meccanismo. Io ho visto donne super intense (tipo IA) sbiadire con labbra beige "perchè il rosso involgarisce se si è chiare" , o ragazze ambrate che si convincono che il rosa pastello sia romantico, senza accorgersi che quanto meno non si valorizzano, ma in alcuni casi stanno realmente male. Tuttavia le convinzioni prevalgono su tutto e non si "vedono", l'armocromia dovrebbe permettere di sviluppare un senso critico su se stesse, un modo nuovo e onesto di osservarsi, cominciare a vedersi andando oltre le mode e oltre le inclinazioni personali. Magari continuare a portare quei colori che ci piacciono quando vogliamo, ma sfoggiare un look più adatto ai propri toni nelle occasioni importanti, già questo è un ottimo vantaggio :)

    RispondiElimina
  15. io non riesco proprio ad autoanalizzarmi,il gusto personale influisce troppo,non sono obiettiva.
    Mi piacerebbe fare chiarezza..*_*

    RispondiElimina
  16. Miss Peony ha detto che sei un autunno soft. E' giusto? Sempre "prendendo queste teorie con le pinze"? Sono curiosa!
    p.s. io pensavo che tu fossi più fredda, dato che ti stanno tanto bene i fucsia e i viola...Comunque ti stanno bene anche le tinte accese!

    RispondiElimina
  17. @irene:
    In realtá non conosco ancora la mia stagione, appena lo saprò scriveró un nuovo post per aggiornarvi, ma al 99% non sono un autunno, ne una stagione soft. I colori caldi sul viso mi stanno male, per non parlare dell'abbigliamento sul beige...
    Io scommetto su una stagione fredda: inverno profono, inverno assoluto, estate assoluta.

    RispondiElimina
  18. Io penso di essere una primavera brillante.
    I colori cupi e scuri in genere mi stanno male, soprattutto sugli occhi. Se mi trucco con il viola sembra che abbia gli occhi pesti, che mi abbiano picchiata D:)I toni soft tipo cammello, beige etc. mi spengono terribilmente.
    I colori accesi invece mi stanno molto bene, sia come make up che come abbigliamento. in particolare il rosso, l'arancio, il turchese e il giallo.
    I colori caldi mi donano molto, purché siano accesi però...accesi e brillanti!:)ciao, un bacio!

    RispondiElimina
  19. Sono sicuramente un autunno, ma non riesco a capire decisamente bene quale, i contrasti troppo forti non mi stanno benissimo, quindi tenderei al soft, ma colori consigliati non mi donano al 100% e tra i colori no ci sono colori che mi stanno molto bene, quindi MAH xD Alla fine credo sia più utile mettersi in testa che ci sono colori che ci doneranno cascasse il mondo e colori che invece hanno un effetto "straniante" su di noi, e ci vuole molta più fatica per armonizzarli! Dipende anche se si parla di make up o vestiti, ad esempio un rossetto fuchsia (tipo Fenicottero di Neve) su di me è fa tantissimo contrasto e mi sta male, devo per forza renderlo soft sfumandolo :/ così ottengo un colore che si armonizza bene col resto del viso e via D: ma una maglia dello stesso colore intenso mi dona D:
    Comunque l'armocromia la vedo come una restrizione :/ non mi convince in pieno, ma se mai avessi soldi in più per un'analisi (rigorosamente dal vivo, per foto non mi fido, i colori non sono mai veritieri), magari la farei pure, tanto per curiosità!

    RispondiElimina
  20. Ahahahahah, effettivamente, ora che noto, è vero! XD Che sveglia! Però non ho un colorito intenso.. Sono una N(?)15 :D e il beigiolino e il verdino che ci sono nei colori da non usare, io li uso.. ma forse non mi stanno così bene e non lo noto O_O Beh, come dici tu ci sono eccezioni, quindi forse sono una inverno profondo non pura XD

    Se ti va, c''è un award per te sul mio blog, scusa lo spam! :D http://ichigohatake.blogspot.it/2013/04/7-versatile-liebster-awards.html

    RispondiElimina
  21. io sono sicuramente un autunno profondo, difatti il rosso e i verdi sono i colori che mi stanno meglio, però poi in generale un pò me ne frego (!!) e mi trucco a caso a seconda delle stagioni!

    ti seguo, trovo interessante il tuo blog, se ti va di passare mi fa molto piacere :3
    -------------------------------------------
    sinfonie d'una giovane stella il blog ©

    sono anche su facebook e su twitter darlene_shiver
    -------------------------------------------

    RispondiElimina
  22. Avevo dimenticato di rispondere alla tua domanda. Non ho davvero idea di quale sia la mia stagione, non ho neppure gli strumenti per accertarlo con sicurezza.

    PS= Ti ho appena citato per un tag. Baci.

    RispondiElimina
  23. Interessantissimo questo studio! Io sinceramente mi sono ritrovata in tutte e nessuna stagione! Sono un sottotono neutro bilanciato e ho un contrasto basso ma non capisco! Bel blog, nuova iscritta!

    RispondiElimina
  24. Risposte
    1. Quando l'ho fatta io (un anno fa o giù di lì) costava 20 euro

      Elimina
  25. forse mi riconosco un pò nella primavera chiara! trovo che i colori scuri mi stiano davvero male male male, e soprattutto il borgogna! ^-^

    RispondiElimina
  26. Penso di esssere una primavera assoluta ma nn ne ho idea...cacchio :( eli

    RispondiElimina
  27. ciao !! credo di essere primavera brillante ma non ne sono sicura... allora... ho i capelli castano chiaro, che d'estate prendono riflessi biondi, occhi castano verdi , labbra piccole ma sul rosa-rosso e ho una carnagione medio chiara . secondo te ?? baci :) anonima 14enne

    RispondiElimina
  28. @anonima:
    Sulla base di questi elementi potresti essere tante cose, è impossibile dirti che stagione sei. Ma ti dico che, solitamente, le primavere brillanti hanno gli occhi chiari...

    RispondiElimina
  29. articolo molto interessante:-)io non ho ancora capito a quale stagione appartengo. Sicuramente inverno,ma non so se assoluto o brillante...potrei essere un brillante(i colori che mi donano di più sono questi)ma non ho propriamente gli occhi chiari,sono un verde/bronzo,capelli neri e carnagione chiara. Comunque sto malissimo col marrone,poco ma sicuro!

    RispondiElimina
  30. Sono un inverno profondo e mi riconosco nei colori che mi stanno meglio e in quelli che dovrei evitare, mi sa che sono proprio un inverno profondo per eccellenza =D

    RispondiElimina
  31. credo di essere autunno profondo: colori scuri dappertutto ma con riflessi caldi (sia nei capelli che nell'iride), pelle media, mi donano i colori del bosco: marroni, verdi....:)

    RispondiElimina
  32. Uno degli articoli più chiari che abbia letto.. è vero però, che mi sto documentando da poco. Questo di sicuro me lo salvo sperando di riuscire, prima o poi, a fare un trucco da vera AP :* :*

    RispondiElimina
  33. Ciao !
    Io credo proprio di essere estate chiara, assomiglio agli esempi davvero molto. Vorrei tanto chiederti un consiglio per un ombretto oppure ancora meglio un tutorial!
    Baci xoxox

    RispondiElimina
  34. E' qualche giorno che leggo vari forum che trattano armocromia e non riesco proprio a capire se rientro nell'autunno profondo o nell'inverno profondo... Mi vedo bene sia con i blu che con i marroni... E mi vedo male sia con i bianchi che con i senape... Sono un disastro! :)
    Comunque davvero bellissimo questo articolo, complimenti!

    RispondiElimina
  35. Allora, io credo di essere una qualche inverno perchè ho un croma molto alto e sto benissimo coi rossi (di tutti i tipi) ma anche coi fucsia,col verde smeraldo, col bianco e col nero...ma d'estate con un po' di abbronzatura mi posso permettere pure qualche verde militare o roba simile... :)
    Sono una inverno profondo che d'estate può rubare dalla palette della autunno profondo???

    RispondiElimina