Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


domenica 31 maggio 2015

I prodotti che utilizzo per la base viso

24 comments
Esistono molti modi per realizzare una base viso, ne scelgo uno diverso a seconda del viso che devo truccare ed alle esigenze del committente. Ad esempio, le clienti private di solito vogliono una pelle ben omogenea ma fresca e naturale, i fotografi chiedono invece una base molto coprente scolpita con chiaroscuri fortemente marcati, mentre per le sfilate il mood attuale è estremamente glow e trasparente, le imperfezioni vengono coperte solo parzialmente e la pelle deve apparire quasi lucida. Per questa ragione dispongo di parecchi prodotti (ma non ancora abbastanza, in verità) che mi permettono di risolvere le problematiche frequenti e di soddisfare le esigenze più comuni. Sono ancora poco attrezzata per le pelli di colore, attualmente dispongo solo di un un fondotinta, un correttore e uno sculpting per queste tipologie di incarnati e dovrò quanto prima procurarmi anche prodotti per le guance e i punti luce. Vi mostro ora i prodotti indispensabili del mio beauty da lavoro.

PRIMER VISO

Attualmente ho solo due prodotti che uso come primer, ma ho deciso di comprare subito dopo il diploma (quando finalmente usufruirò del 40% di sconto) il primer pesca di Make up Forever. Quella confezione compatta che vedete a sinistra è la Crystall Powder di Madina, viene venduta come cipria ma io la preferisco di gran lunga come primer perchè chiude i pori e i piccoli solchi della pelle e la opacizza allo stesso tempo, insomma mi crea le condizioni ottimali per poter ottenere le massime prestazioni dal fondotinta. Ottima sulle pelli mature e sulle pelli segnate da pori e cicatrici.
Il tubetto a destra invece è la Strobe Cream di Mac, una crema idratante con particelle iridescenti. Questa la utilizzo molto alle sfilate, la miscelo con il fondotinta per creare le basi leggere e glow che ora son tanto richieste, ma non solo. La Strobe Cream è un'ottima base per le pelli secche e spente, la applico prima del fondotinta per evitare che la pelle screpoli e per conferire un tocco di luminosità in più.

FONDOTINTA

Nel mio beauty ci sono attualmente 5 tipologie di fondotinta diverse ma, come spiegherò a breve, ne utilizzo assiduamente solo due. Il primo a sinistra è l'HD di Make up Forever, fondotinta a coprenza media ma modulabile, molto fluido ma con effetto cipriato opacizzante. E' un fondotinta che rende meglio sulle pelli che tendono a presentarsi come untuose ma io lo uso moltissimo anche sulle pelli secche abbinandolo alla Strobe Cream, l'effetto è meraviglioso. Adoro questo fondotinta, è l'unico che permette un effetto sia naturale che fotografico. Il flacone grosso al centro è il Face and Body di Mac, un fondotinta estremamente fluido, leggero e idratante. Raramente lo uso assoluto, diciamo che si presta bene per il trucco moda già menzionato, il trucco uomo che deve essere il più invisibile possibile e il trucco per pelli senescenti, in quanto idrata e non appesantisce. Per tutte le altre pelli, che hanno bisogno di un minimo di coprenza e magari anche di opacità, non lo userei da solo. Torna molto utile, però, quando voglio umettare un fondo molto opaco (come l'HD) o alleggerire uno molto coprente, insomma mi permette di crearmi ogni volta il fondotinta ideale all'occasione. Di fianco abbiamo lo Studiofix fluid di Mac, fondotinta molto coprente che permette l'effetto porcellana. In realtà, con un po' di pratica, è pure modulabile e si presta bene anche per basi più naturali, ma io ADORO il fatto che mi permette di coprire senza fatica anche gli inestetismi più ostici, insomma veramente il top. Il tubetto a destra è invece lo Studio Sculpt di Mac, un fondotinta per pelli secche molto coprente. Io lo utilizzo soltanto quando ho a che fare con pelli secchissime ma allo stesso tempo cariche di discromie, altrimenti tendo a preferire altro perchè è davvero eccessivamente corposo. In futuro credo che per le pelli secche comprerò il Mineralize fluid che mi intriga molto, non credo che ricomprerò mai lo Sculpt. La confezione tonda, infine, è il Full Coverage di Mac, un fondotinta compatto ad altissima coprenza. Lo uso per coprire i tatuaggi stratificandolo con la cipria.

CORRETTORI

Come correttori utilizzo molto la palette di Studio Finish Medium di Mac, alla quale ho aggiunto un NC15 singolo per le più chiare e un Corrector orange per coprire vene e occhiaie molto marcate. Questa palette è adorabile perchè ha un'alta coprenza e contiene anche una cialda giallina che funziona molto bene da illuminante.  Il difetto di questi correttori, però, è che non si fissano facilmente e spesso finscono per addensarsi fra le pieghe dell'occhio. Per questa ragione spesso utilizzo il Pro Longwear Concealer di Mac, che è meno luminoso e coprente degli studio finish ma mi garantisce una tenuta eccellente. Il mio prossimo acquisto saranno i correttori HD di Make up Forever

CHIAROSCURI IN CREMA

Queste due cialdine piccine picciò sono i miei tesssssori, ovvero i Dermacolor di Kryolan in D11 e D61. Utilizzo  D11 come marrone freddo, ne prelevo un po' con la spatolina e lo miscelo con il Face and Body per fare le correzioni volumetriche al viso. Utilizzo invece D61 miscelata al fondotinta per creare punti luce sul viso. Senza D61 sarei persa.

POLVERI

Queste sono le mie polveri. A destra vedete il mio barattolone di cipria Translucent 1 di Kryolan, la migliore cipria trasparente che io abbia mai provato. Il barattolino Studio 13 è invece una cipria gialla che è la perfetta imitazione della celebre Banana Powder di Ben Nye. La uso molto per intensificare i punti luce evitando che ingrigiscano, per truccare i sottotoni olivastri o caldi è assolutamente un must have. A destra invece c'è lo Studio Fix Powder di Mac in NC15, anche questo lo uso per saturare i punti luce ma sulle carnagioni scure o calde ingrigisce, è perfetto invece per gli incarnati chiari e freddi. Nella palette Nabla ci sono 5 cialde di Mac per il contouring: un giallo banana, un avorio, due marroni freddi medi e un marrone freddo scuro. Il giallo banana è Soft Focus, più blando e trasparente della Studio 13 citata prima. L'avorio è Emphasize, buono per intensificare i chiari in modo delicato sugli incarnati freddi. I due marroni freddi sono Sculpt e Harmony, il primo è più desaturato e sta meglio sugli incarnati più soft, il secondo si presta meglio sulle olivastre e in generale sugli incarnati che tendono ad ingrigire. La cialda di lato è Definitive, un marrone freddo per contouring estremi o per le carnagioni di colore.
Sotto c'è la terra Les Beiges di Chanel n°30, che utilizzo per riscaldare l'incarnato e un illuminante shimmer, Lightscapade di Mac.

FARD

Nella prima palette ci sono Frankly Scarlet (rosso freddo), Fleeting Romance (corallo), Peaches (pesca), Cubic (rosa cipria), Fleur Power (rosa pescato) e Azalea di Mac (fucsia) + il 44 di Inglot (arancione). Nella seconda 28 (marroncino neutro/caldo), 55 (malva) e 58 (rosso melograno) di Inglot più due ombretti che uso come fard, ovvero il 362 (rosa confetto) e il 361 (pesca acceso). Credo di avere un range di colori completo per le caucasiche, mi manca qualche mattone per le donne di colore. Qualcuno si stupirà nel vedere colori così accesi nelle mie palette, ma paradossalmente utilizzo più quelli saturi come l'arancio o il rosso piuttosto che i malva e i marroncini, in quanto dovendo raccordare le sfumature del contouring ho bisogno di colori vivi, altrimenti incupisco troppo il viso.

Questo è un esempio di trucco sposa realizzato con alcuni dei prodotti che avete visto. Strobe cream come base; fondotinta HD Make up Forever; nella zona sottoculare mix fondotinta + D61 di Kryolan, ombreggiature con Face and Body di Mac + D11 di Kryolan; cipria Translucent 1 di Kryolan; saturazione dei chiari con Studio fix powder NC15 di Mac; saturazione degli scuri con Sculpt di Mac; fard Fleur Power di Mac. Per il resto ho truccato gli occhi con una semplice gradazione di prugna e rosa, sulle labbra un rosa antico.

Spero che il post sia stato utile, purtroppo non è semplice per me sintetizzare il lavoro che richiede una base a parole e in breve, se ci sono dubbi o curiosità chiedete e vi sarà data risposta :)

A presto ^_^



Commenta con Facebook:

24 commenti :

  1. Lightscapade *_*
    se domani riesco a ricordarmi di NON mettermi l'illuminante quando passo in negozio me la faccio provare, è una missione U_U

    mi ha stupito molto la scelta dei blush, in effetti mi aspettavo almeno un neutro di quelli che da MAC usano come il pane (e che per questo ho rivalutato visto che di mio mi farei una palette come la tua XDDDDD ovviamente senza doverci anche lavorare)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da mac lavorano in velocità e per questo dedicano poco tempo ai chiaroscuri della base. Mettono poca terra e per questo i neutri leggermente rosati/pescati funzionano bene sia a dare colore sia a dare un minimo di definizione allo zigomo. Ma quando fai un uso abbondante di terre e ombre il fard marroncino non te lo puoi permettere, la faccia diventa monocroma. Il tocco di colore è necessario a dare un minimo di effetto salute, specie in fotografia, poi è chiaro che va dosato e scelto a seconda di chi ho di fronte: se ho una mora e devo farle un trucco sera non ho problemi ad usare Frankly Scarlett, se è una bionda diafana invece mi oriento su Peaches.

      Elimina
    2. è vero ora che ci penso. O meglio... non vedo spesso fare il contouring! (sai che Marco l'ha fatto a Laura domenica per il compleanno? Se mai si deciderà a finire il post vedrete pure voi XD)
      A me l'han fatto tre volte, di cui due su richiesta (e con due tecniche diversissime XD)... l'ultima mi è stato usato Modern mandarin (che a me piace da pazzi, dovessi mai finire uno dei miei fard arancioni lo prenderei di corsa XD)...

      comunque lo capisco, non avevo riflettuto sul discorso complessivo... e fila XD
      A me stupisce come quel genere di blush funzioni praticamente con tutto, di suo non gli avrei mai dato un centesimo (e mi torna utile quando devo swatchare più rossetti sulle labbra per non dovermi rifare la base ogni volta)

      Peaches mi piace molto pure per me stessa... non l'ho mai preso ma me ne sono innamorata un paio di anni fa per colpa di Martina ^^

      Elimina
  2. Che bello curiosare tra i prodotti di una professionista. Mi incuriosiscono i fondotinta (quello Mac e l'Hd di MUFE) e la terra Chenel (mio sogno proibito). Anche io preferisco i blush molto accesi, poi ci penso io a dosarli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naturalmente non li uso sempre accesissimi, dipende dalle esigenze e dalla persona che ho davanti. Però toni molto smorzati come i malva e i marroncini li uso di rado, si fondono troppo con le ombre che apporto al viso e trovo che in alcuni casi, specie quando ho di fronte un viso molto lungo o molto magro, l'effetto è bruttissimo

      Elimina
  3. A me stai mettendo sempre piu' curiosita' riguardo queste ciprie gialle! La Studio 13 ho paura sia poco reperibile e poi magari, per me che non sono esperta, potrebbe essere difficile da dosare. Il giallo di Mac pensi potrebbe andare? Si usano come finitura su tutto il viso? Curiosa sono :P!
    Molto bello tutto il post; anche a me piace tanto curiosare tra le scelte dei professionisti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il negozio Studio13 sta a Piazza Cavur.
      Non è affatto difficile da dosare, non è trasparentina come una cipria normale, ha un tocco di pigmentazione e coprenza in più, ma con una passata di pennello non si fanno disastri anzi io spesso stratifico pure :)
      Non si usano su tutto il viso ma solo sui punti luce, quindi zona sottoculare e poi a seconda del viso può essere la punta del naso, il mento, il centro o i lati della fronte ecc.
      Quella Mac mi piace molto meno, conferisce un aspetto leggermente più dorato al viso ma illumina molto meno

      Elimina
  4. Grazie di aver condiviso i tuoi prodotti da professionista.. Si può prendere sempre spunto!

    RispondiElimina
  5. Ammetto che effettivamente la scelta dei blush mi ha lasciato un attimo stupita, intendiamoci la trovo super bella ma in realtà mi aspettavo toni più naturali e meno accesi^^'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu pensa che il Peaches, che è un pesca bello saturo e luminoso, mi è uscito proprio dal Kit dell'accademia e lo usiamo per il trucco vedo-non-vedo che facciamo sulle aspiranti Miss Italia. Sulla sposa della foto ho usato Fleur Power che è un rosa bubblegum e si vede a malapena. Quando un trucco deve essere fotografato serve un tic di colore in più altrimenti non si vedrà mai, e comunque anche dal vivo non sempre è apprezzabile la guanciotta smorzata e marroncina, in alcuni casi è considerato proprio tecnicamente e correttivamente sbagliato.

      Elimina
  6. post utilissimo come al solito, adoro la tua selezione di blush!

    RispondiElimina
  7. Ciao Annalisa, dici che sculp potrei utilizzarlo per provare a fare contouring sul mio viso (fair, neutro tendente al freddo?)
    Ho provato a cercare in giro e avrei voluto provare taupe di nyx ma non riesco a trovarlo da nessuna parte. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, Sculpt funziona bene su un po' tutti gli incarnati da molto chiari a medi, specie se tendenti al freddo. E' meno indicato sulle olivastre perchè tende ad ingrigire e sulle carnagioni molto scure perchè non definisce abbastanza.

      Elimina
    2. A me da Mac avevano consigliato Strada: cosa ne pensi?

      Elimina
    3. Strada è molto simile a Sculpt, è un pelo più chiaro ma sono circa equivalenti come prodotto

      Elimina
  8. Wow, quando ci si trucca come me quasi per divertimento, non ci si rende conto di quanti prodotti e tonalità diverse servono per lavorarci sul serio.
    Su una cosa però sto messa bene, il fondotinta, Studio Fix tutta la vita, mi copre tutte le macchioline lasciate dall'acne in un attimo e rende la pelle splendida, c'è chi potrebbe definirlo un pastone e sentirlo troppo pesante ma anche secondo me è modulabile, io con una pompatina ci faccio tutto il viso e già in quel modo rende alla meraviglia, se poi voglio una copertura ancora più alta, ne applico un altro po' ma mi rendo conto che per un trucco da tutti i giorni andare ad intensificarlo è quasi esagerato.

    RispondiElimina
  9. E' bellissimo entrare nel kit di una professionista quindi grazie Annalisa per aver condiviso i prodotti che utilizzi.
    Io ultimamente sono molto incuriosita dal nuovo fondotinta prolongwear di mac, hai avuto modo di provarlo? sarei curiosa di sapere cosa ne pensi. Mi incuriosisce molto anche la tecnica dei chiaroscuri mixati al face&body, pensavo che si applicassero direttamente sul viso cosi come sono.
    I blush sono uno spettacolo e anche io sono rimasta un po' stupita, però effettivamente pensandoci il tuo discorso non fa una piega e anche sulla modella infatti il blush è accennato nonostante sia saturo....mi hai dato un sacco di spunti....

    RispondiElimina
  10. quanto vorrei lightscapade e un paio di blush mac! il post è davvero ben fatto

    RispondiElimina
  11. Che bello conoscere i segreti di ina professionista! Dove posso conprare il D61?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo puoi comprare in qualsiasi negozio o rivenditore Kryolan

      Elimina
  12. fantastica ed istruttiva come sempre!

    RispondiElimina
  13. curiosità: quante (e quali) tonalità di fondotinta possiedi per truccare le clienti? immagino che tu non abbia tutte le varie nuance dei 5 che hai mostrato, come ti regoli quindi?
    Grazie!
    Melanie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, chiaramente non ho tutte le nuance ma nemmeno ne avrei bisogno. Diciamo che nel 90% dei casi io uso fondotinta neutro/caldi e mi faccio il colore giusto mescolando un chiarissimo (NC15) con uno scuro (NC35), perciò dei fondotinta che vedi ho una coppia.
      Solo dello studiofix fluid ne ho 4, perchè è quello che uso di più: un chiaro, uno scuro e uno scurissimo caldi, un chiarissimo freddo.

      Elimina
    2. Grazie per la risposta esauriente, ora ho le idee più chiare :)
      E grazie per i tuoi interessantissimi post!
      Melanie

      Elimina