Blog dedicato alla bellezza. Consigli, tutorial e novità dal mondo del Make Up.

Seguimi su FB

Follow Follow on Feedly

Contatti

Per contatti e
collaborazioni
scrivete a:
makeuppleasure@gmail.com
Android app on Google Play


lunedì 2 febbraio 2015

Smokey eyes: tutorial e precisazioni tecniche

26 comments
Si parla spesso di smokey eyes, ma solo raramente viene usata questa dicitura nel modo giusto.  Per smokey eyes si intende un trucco cupo, scuro e compatto, che però si stonda lungo i bordi come una nuvola di fumo. Viene utilizzato principalmente il nero, ma per dare tridimensionalità alla sfumatura si aggiunge una leggera gradazione di colore, che può essere un marrone per renderlo più naturale, un grigio per amplificarne l'effetto drammatico o una punta di colore per esaltare l'iride (viola per gli occhi verdi, blu per quelli marroni, ambra per quelli azzurri).  Alcune foto pescate dal web ci serviranno da esempi per capire quali sono gli errori tecnici da evitare:

NO AL PUNTO LUCE
troppo luminoso

Lo smokey eyes è scuro in modo piuttosto compatto sulla palpebra, va a schiarirsi gradualmente fra la piega e l'arcata. Trucchi come questo in foto, con un'area luminosa così evidente, sono dei bellissimi gradient, ma non degli smokey.

NO ALL'EYELINER
troppo grafico
Tutto ciò che è grafico non è smokey. Un occhio fumoso deve essere morbido, le linee taglienti dell'eyeliner interrompono l'armonia fumosa dello smokey e si sconfina in un altro genere di make up,  un celebre esempio è il trucco arabic come questo bellissimo in foto.

SMOKEY NON E' PANDA
Troppo esteso
Lo smokey eyes tende a contornare tutto l'occhio allargandosi verso l'esterno, ma bisogna comunque contenere la sfumatura entro certi limiti di spazio. Lo smokey, se fatto con maestria, può star bene a qualsiasi tipo di occhio (tranne forse quello spiccatamente infossato), poichè appiattendo le ombre e della palpebra e allargandosi fuori dai bordi si può letteralmente creare un occhio nuovo e sollevare uno sguardo un po' cadente, appiattire una palpebra bombata, amplificare un occhio piccolo, allungare un occhio tondo. Insomma portare uno smokey è più semplice e valorizzante di quel che a volte si crede, bisogna però mantenere il controllo della mano.

ATTENZIONE AL 45°
Troppo angolato
Spesso, con l'intenzione di sollevare l'occhio, si fanno trucchi troppo allungati verso l'alto, ovvero la sfumatura orientata a 45° gradi rispetto all'angolo esterno dell'occhio. Nell'ambito del trucco beauty correttivo è considerato grave errore, in quanto disarmonizzante e antiestetico, nell'ambito del trucco fashion la sfumatura a 45° viene spesso utilizzata, ma solo per realizzare lavori grafici come il trucco pop anni 60 o l'arabic. Lo smokey eyes deve contornare l'occhio in modo soft, le curve forzate sono ammesse solo in altri generi di make up, ma solo con alla base un progetto di design ben chiaro e strutturato. Quindi attenzione!

NON INGRIGITEVI TROPPO
Forse non tutte sanno che il nero è un colore freddo, se schiarito con il bianco o il color carne genera il grigio che su alcune carnagioni assume quasi tonalità azzurrine. Un trucco totalmente freddo è considerato rischioso perchè si carica di ulteriore drammaticità e stride con gli incarnati dorati. Per la maggioranza delle persone, che sono tendenzialmente neutre, è ritenuto di gran lunga migliore uno smokey che va a desaturarsi in marrone o nocciola, tonalità che quindi evitano le sfumature grigie e azzurrate e vanno ad amalgamarsi meglio con il tono naturale della pelle. Se non siete particolarmente fredde evitate quindi di sfumare il nero con il grigio, anche lo smokey che qui indossa Jennifer Lopez - che comunque è molto bello - sarebbe stato più valorizzante se fosse stato desaturato su una scala di marroni. Così risulta un pochino spenta...

Qui ho realizzato un piccolo tutorial fotografico per mostrarvi lo smokey eyes ritenuto classico, così come mi è stato insegnato alla Romeur Academy:


STEP 1: LA BASE GRASSA
Per realizzare uno smokey eys intenso e duraturo è necessario partire da una base nera da realizzare con prodotti come matite, matitoni o ombretti in crema. Io tendo a preferire delle matite a media durezza come la Ebony di Mac, richiedono un po' di tempo in più per essere sfumate ma restano fisse sulla palpebra senza fare grinze, un Kajal non mi offrirebbe le stesse garanzie. Un ombretto in crema waterproof sicuramente offre un'ottima tenuta e grande intensità ma è rischioso: si asciugano in fretta e non offrono la possibilità di essere lavorati a lungo, è probabile che si creino chiazze e aloni indesiderati senza poter rimediare. Si, matite a media durezza tutta la vita.

STEP 2: SFUMA DAL CENTRO VERSO FUORI
Per realizzare uno smokey impeccabile è molto importante che il nero parta più intenso al centro della palpebra e si vada a diluire verso piega e angoli. La ragione è semplice: se si concentra troppo nero verso l'angolo esterno sarà molto difficile sfumarlo in modo morbido e stondato senza allungarsi eccessivamente verso l'esterno, si rischia insomma il 45° o l'effetto panda citati prima, o ancora di creare macchie nel tentativo di attenuarlo. Il quantitativo di prodotto che si trascina con il pennello dal centro palpebra verso l'esterno è più che sufficiente a creare la sfumatura ideale per qualsiasi tipo di occhio.

STEP 3: UN PO' DI MARRONE
Dopo aver sfumato la base di matita nera, prendo un ombretto marrone medio (ne chiaro ne scuro) e lo applico nella piega sfumandolo verso l'arcata e verso l'esterno controllando che sia visibile ad occhio aperto senza però dilatarsi troppo oltre l'angolo discendente del sopracciglio e la parte alta dell'arcata. Insomma mantenete il controllo del pennello e del colore.

STEP 4: L'OMBRETTO NERO
Dopo aver creato una base marroncina nella piega, applico l'ombretto marrone sul centro della palpebra e lo sfumo in direzione radiale: verso i due angoli esterni e verso l'arcata. Aggiungo e sfumo colore poco per volta, in modo da ottenere una gradazione che va dal nerissimo intenso della palpebra al bruno della piega. il trucco nel complesso deve risultare nero e la sfumatura di marrone quasi impercettibile, il passaggio da un tono all'altro deve essere breve ma estremamente graduale.

STEP 5: TOCCHI FINALI
Un'accurata definizione delle sopracciglia, intensificazione della rima congiuntivale (tanto kajal) e una generosa dose di mascara. Le ragazze bionde, o comunque con ciglia chiare, possono mettere un po' di mascara anche sulle ciglia inferiori ma solo per pigmentarle, quindi sporcandole appena.


Questo è il risultato finale, intenso ma non cupo, esteso ma entro margini contenuti. Insomma forte senza essere eccessivamente pesante.
Per completare il trucco ho fatto con le labbra il più classico degli abbinamenti scegliendo un rossetto nude. Recentemente, per necessità lavorative, ho acquistato Creme de Nude di Mac e l'ho usato per testarlo un po'. Usato assoluto non mi piace, è una sorta di beige rosato, o beige a base pesca rosato, molto simile al colore della mia pelle, ciò significa che mi schiarisce eccessivamente le labbra. Tuttavia non è il rossetto assurdo che credevo: rispetto ad altri suoi fratellini molto coprenti (tipo mith, peachstock o fleshpot) Creme de nude è abbastanza trasparente e per questo gestibile con la matita. Io qui ho usato la Whirl di Mac come base e l'effetto mi è piaciuto molto, delicato abbastanza da star bene con un trucco occhi così forte, ma senza sbiadirimi il viso. Sulle guance un rosa petalo, Fleur Power di Mac.

Spero il post vi sia stato utile, a presto ^_^

Commenta con Facebook:

26 commenti :

  1. Molto interessante questo post, magari se seguo alla lettera riesco anche io a realizzare uno smokey classico come si deve. Trovo non mi doni molto per via dell'occhio un po' infossato (e in genere mi rifugio sempre nei colori :-P). A te sta veramente benone Annalisa, lo hai realizzato alla perfezione *_*

    RispondiElimina
  2. Bel post, molto molto chiaro e l'effetto finale mi piace assai!
    Di mac ho la soar e non la whirl, devo guardarmi gli swatches per capire la differenza!
    lucrezia

    RispondiElimina
  3. Mi piace davvero molto il risultato, anche se personalmente quando faccio lo smokey non riesco mai a rinunciare ad un punto luce luminoso all'angolo interno. Senza mi vedo strana.

    RispondiElimina
  4. Sei di una chiarezza disarmante :-O e io che credevo che anche allungato verso l'esterno valesse comunque U_U ... Come ha detto la Dama Bianca senza punto luce non riesco a vedermi, mi sento troppo cupa XD e lo stesso vale per l'allungamento verso l'esterno (ovvio che non lo faccio marcato e grafico come quello nella foto che hai postato), probabilmente perché avendo gli occhi leggermente all'insù mi piace accentuare questa particolarità...

    RispondiElimina
  5. Mi piace tantissimo! Effettivamente non ho mai provato uno smokey vero e proprio, seguendo queste regole.. devo assolutamente provare magari non con il nero che mi spaventa un po'! :P

    RispondiElimina
  6. Finalmente un po' di chiarezza a riguardo! Tra l'altro l'effetto finale dello smokey è molto bello e credo ti doni molto con i capelli scuri ^^
    Ti seguo da sempre, ti trovo davvero piacevole da leggere, e avrei piacere che anche tu mi seguissi sul mio nuovo blog http://miymakeup.blogspot.it/, ti ringrazio!

    RispondiElimina
  7. Grazie infinite per questo post molto chiaro ed esplicativo,forse talmente chiaro che riesco a tentarci anch'io senza il timore dell'effetto Panda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS: Credo che nello step quattro, al primo rigo, sia stato erroneamente scritto marrone invece che nero!

      Elimina
  8. Finalmente seguendo questo post sono riuscita a farmi uno Smokey soddisfacente! Anzi più lo guardo e più mi piace! Probabilmente prima tendevo a espandermi troppo con la sfumatura sull'arco e mi sembrava di avere gli occhi infossati! Potresti indicare che tipo di pennello hai usato nei vari step? Ho un po di confusione al riguardo, a me viene da usare sempre quello angolato!
    Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fondamentalmente uso due tipi di pennello, una lingua di gatto per applicare e un pennello a goccia per sfumare. Dai un'occhiata al 231 e al 234 di zoeva, ho usato questi.
      Sono contenta di esserti stata d'aiuto ^_^

      Elimina
  9. Perfetta come sempre!
    Io tendo sempre ad allungarlo alla fine dell'occhio per dare l'impressione di occhio allungato!
    Tu hai fatto un lavoro PERFETTO!!

    RispondiElimina
  10. Un post di spiegazione decisamente professionale ed esauriente, adoro tanto leggere questi tuoi post. Complimenti, sei stata chiara come sempre. :*

    RispondiElimina
  11. ooooh! finalmente..! un po' di chiarezza!
    bravissima davvero, post accurato, preciso, chiaro ed esauriente, meglio di così non si poteva.
    :-)

    Estermillecolori

    RispondiElimina
  12. post utilissimo, grazie! Bellissimo lo smokey, magari riuscissi a farne uno così pure io! :D

    RispondiElimina
  13. Amo questo posto, molto utile. Ho imparato molto.

    RispondiElimina
  14. Leggere i tuoi post è sempre un piacere, arricchisco il mio bagaglio, proverò ripetere in questo weekend, un abbraccio ^_^

    RispondiElimina
  15. Bellissimo post, cercherò di realizzarlo.
    Sperando che le occhiaie non rompano

    RispondiElimina
  16. Io sono totalmente incapace di fare sfumature così perfette, ma proverò a riprodurre lo smokey originale!

    RispondiElimina
  17. Ma quanto ti sta' bene, complimenti!!
    E il post e' bellissimo e chiaro come al solito :). Ho notato che dire smokey ormai sembra essere sinonimo per dire make up sfumato qualsiasi. Basta veder usare un pennello da sfumatura che parte l'inno allo smokey eyes, difatti non ho davvero mai capito che differenza ci fosse tra questa tipologia e...tutto il resto. O per lo meno, vedendo le foto degli smokey di veri make up artist, si vedeva cosa si intendeva, ma poi arrivavano le beauty 'guru' a mettere confusione. Bhe', ora s'e'capito che cosa e' e come si fa :P!

    RispondiElimina
  18. È davvero perfetto Annalisa....sei sempre super brava e mi viene decisamente voglia di provare a rifarlo nonostante tendenzialmente su di me questo genere di look non mi faccia impazzire. ..

    RispondiElimina
  19. Ho sempre voluto realizzare uno smokey come si deve ma per paura di apparire troppo "panda" probabilmente tendo a commettere l'errore numero uno. Io oserei anche di più se non avessi la paura di diventare come Taylor Momsen (ma molto meno figa di lei!). La tua guida comunque dà delle ottime basi, un giorno di questi dovrò cimentarmici!

    RispondiElimina
  20. È un post davvero molto utile! :)
    Personalmente, faccio di rado lo smokey in senso rigoroso, trovo non mi doni particolarmente (o più semplicemente non sono capace xD), però faccio tantissime variazioni sul tema xD
    Il giorno che deciderò di provare saprò come fare ;)

    RispondiElimina
  21. Bello questo trucco. Intenso ma non eccessivo. Lo vedo bene anche da giorno, soprattutto con un rossetto nude.

    RispondiElimina
  22. Dici che uno Smokey marrone sarebbe un'eresia? Meglio con un ombretto opaco o shimmer? Colori freddi o caldi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie se risponderai :)

      Elimina